Anno 1°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Raffica di domande inquietanti nella lettera aperta che il Comitato Primo Soccorso e Urgenza Carrara ha inviato al sindaco De Pasquale

sabato, 21 novembre 2020, 19:49

di vinicia tesconi

L’ultima novità, in ordine di tempo, sulla complicata gestione dell’emergenza covid sul territorio comunale di Carrara è l’annuncio fatto oggi dal sindaco Francesco De Pasquale delle richiesta di intervento dell’Esercito per approntare un drive trough all’interno degli spazi di IMM, in cui eseguire i tamponi rapidi al fine di fronteggiare la situazione, che lo stesso sindaco ha definito estremamente allarmante, degli oltre mille contagiati tra la popolazione locale e il trend ancora in crescita dei contagi.

Un quadro sul quale pesano moltissimo le problematiche irrisolte di Asl che, come ha detto il sindaco, causano importanti ritardi del processo dei tamponi con conseguenze dannose per i cittadini e che a cascata innescano altri problemi, altrettanto gravi, di natura economica e sociale.

De Pasquale ha indirizzato la richiesta dell’intervento dell’Esercito alla dirigente della ASL Toscana Nord Ovest, Letizia Casani e al presidente della Regione Eugenio Giani che, solo una settimana fa, insieme all’assessore regionale alla sanità Simone Bezzini, era stato in visita proprio al capannone di IMM per l’inaugurazione della Centrale del tracciamento.

Di fronte a questi ultimi sviluppi della gestione sanitaria dell’emergenza e alla preoccupazione che il sindaco di Carrara ha più volte espresso anche sui social, il Comitato Primo Soccorso e Urgenza Carrara ha deciso di rivolgersi pubblicamente a De Pasquale sottoponendogli una serie di importanti quesiti: “Chiediamo al sindaco De Pasquale – hanno scritto dal Comitato - che è anche presidente della Conferenza zonale dei sindaci, di condividere le problematiche relative all’emergenza sanitaria in un consiglio comunale dedicato esclusivamente al problema, avendo il sostegno politico di tutte le forze politiche rappresentate. Non crediamo che sia sufficiente scrivere al presidente Giani, né tanto meno alla dirigente Casani per risolvere gli attuali problemi sanitari. E’ urgente, invece, pretendere dai vertici di ASL un quadro completo dei servizi delle strutture operanti sul territorio di Carrara, ed in particolare un report sulla reale situazione del Monoblocco.”.

Le richieste specifiche del Comitato puntano a chiarire l’entità degli spazi attualmente occupati e dei servizi esattamente dedicati. Importante per il Comitato anche definire la situazione dell’ex Pronto Soccorso, che nella prima ondata era stato occupato da pazienti Covid dimissibili poi trasferiti all’ex ospedale di Massa. Il Comitato ha chiesto anche al sindaco chiarimenti sulla presunta presenza delle USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale all’interno dell’ex Pronto Soccorso di Carrara. E poi ancora spiegazioni relative alle situazioni igieniche del Centro, in particolare del quinto piano dedicato alle Cure Intermedie no covid. Domande precise anche sul numero degli operatori sanitari del Monoblocco contagiati di cui si è avuto notizia tramite la denuncia del sindaco Uil FPL e sulle misure che l’azienda ha deciso di addottare per evitare che i contagi dilaghino nella struttura. Infine il Comitato ha chiesto anche una dichiarazione trasparente sulla quantità di dosi di vaccino anti-influenzale già somministrate e quelle ancora da fornire

“Mentre si sente di tutto – hanno concluso dal Comitato - come naturale che sia in un ambiente piccolo e stremato, su personale sanitario contagiato e disorganizzazione degli apparati, sarebbe anche opportuno che il sindaco convocasse la Conferenza zonale, facendo conoscere gli argomenti all’ODG e la loro discussione. Ovviamente, occorre rendere tutto pubblico attraverso appositi verbali, che non devono restare “secretati”, ma diffusi perché la collettività ha il diritto di conoscere ciò che viene deciso e quindi di valutare competenze e responsabilità di chi gestisce la sanità pubblica che appartiene a tutti e non solo a un presidente o a una giunta regionale, né tanto meno ai vertici amministrativi che devono semmai rendicontare quello che fanno. In quel caso, la comunità carrarese non potrà che seguire e sostenere l’operato del sindaco che vuole garanzie per i cittadini.”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 4 dicembre 2020, 11:38

Confartigianato: "Brutta sorpresa sotto l'albero: tredicesime tagliate per i lavoratori del privato"

A sottolineare l'ennesima brutta sorpresa che attende i lavoratori sotto l'albero di Natale è Valentina Del Monte, funzionaria dell'ufficio paghe di Confartigianato Imprese Massa Carrara


venerdì, 4 dicembre 2020, 09:04

Un modenese alla guida di Coldiretti: Alessandro Corsini è nuovo direttore provinciale

Alessandro Corsini è il nuovo direttore interprovinciale di Coldiretti Massa Carrara e Lucca. 55 anni, modenese, è reduce dalla positiva esperienza di Parma dove ha diretto la federazione per sei anni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:05

Concessioni balneari, l'Ue mette in mora l'Italia

Tanto tuonò che piovve sulle spiagge italiane, tra cui chiaramente quelle versiliesi, massesi e carraresi, con una pioggia accompagnata da un colpo di fulmine clamoroso, ma non certo a ciel sereno: la Commissione europea mette infatti in mora l'Italia


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:54

Confartigianato: "Occhi elettronici alla pesa, multe 'lampo': ma ora sistemiamo pure le strade in fretta"

Il presidente degli autotrasportatori di Confartigianato Massa Carrara: "Giusto e doveroso punire chi sbaglia ma l'amministrazione dia il buon esempio"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 2 dicembre 2020, 11:28

Confartigianato: "Project financing a cavallo di Natale, amministrazione sorda al dialogo"

E' un affondo deciso quello del presidente di Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni, dopo aver appreso della pubblicazione ufficiale della gara in project financing per la pubblica illuminazione del Comune di Massa


martedì, 1 dicembre 2020, 12:31

Bonifica: l'assemblea adotta il piano delle attività per il 2021

Un programma fitto di interventi di manutenzione per contrastare il rischio idrogeologico, che rappresentano l'azione di prevenzione in pianura e montagna per preparare i territori agli eventi atmosferici avversi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara