Anno 1°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Turismo è libertà, ma anche in tempi di Covid? Donatella Beneventi: "La mia categoria è stata devastata"

venerdì, 20 novembre 2020, 20:20

di francesca vatteroni

Se dovessimo scegliere un titolo per un articolo dedicato al turismo, probabilmente sarebbe: turismo è libertà. E lo faremmo prendendo a prestito le parole di una guida turistica di adozione carrarese, molto speciale, almeno per noi: la "nostra" Donatella Beneventi.

Donatella collabora con la Gazzetta di Massa e Carrara da tempo ed è tra gli operatori appartenenti alla filiera del turismo rimasti fuori dalla prima tranche di aiuti provenienti dalla regione e in arrivo in queste ore sui conti correnti di chi ha visto ammessa la propria domanda.

Entro l'anno comunque dovrebbe arrivare l'accredito anche per chi, come lei, è rimasto fuori. Si tratta di aiuti, come spiega anche Donatella, misurati sul mancato fatturato rispetto allo stesso periodo del 2019.

Ascoltiamo lei e un'agente di viaggi massese, Manuela Sanguinetti, di Tiaré Viaggi, che invece è riuscita a rientrare nella prima fetta di aiuti. Ne approfittiamo per dare uno sguardo alla situazione attuale e alle prospettive sentendo il loro punto di vista.

"E' stato un annus horribilis per noi: è un dato di fatto - esordisce Donatella che definisce anche lei come Manuela, boccata d'ossigeno gli aiuti regionali (i quali, lo ricordiamo, vanno dai mille ai tremila euro a seconda del fatturato perso, coprendo il 20% delle perdite se sono state superiori a un terzo rispetto al 2019)- In particolare per il turismo organizzato perché quest'anno il turismo c'è stato ma non organizzato, con prenotazioni individuali e con i grandi alberghi deserti. Sono andati abbastanza bene i B&B e le case private affittate, probabilmente perché garantiscono distanziamento sociale, anche se gli alberghi italiani si sono adeguati subito alla normativa sanitaria. Però le prenotazioni non sono arrivate. Hanno sofferto molto le città d'arte e i luoghi frequentati molto, come le Cinque Terre dove lavoro".

Donatella è molto schietta e non usa mezzi termini: "La mia categoria è stata devastata. Questi soldi ai colleghi della mia categoria servono per pagare le bollette e gli affitti. Noi lavoriamo 7 mesi l'anno con cui dobbiamo vivere anche nei mesi morti di novembre, dicembre, gennaio e febbraio. Noi riceviamo le prenotazioni un anno prima-si addentra nei dettagli Donatella per fare chiarezza sui meccanismi della sua professione- e con le prenotazioni nel 2019, il 2020 si profilava eccezionale, ma già con la disdetta delle scuole a febbraio 2020 abbiamo subito un primo colpo".

Alcune guide turistiche, ci dice Donatella, hanno già dato fondo al guadagno del 2019 e questi contributi arrivano per permettere loro di sopravvivere. "Questo denaro permette la sopravvivenza - rimarca dolorosamente - anche se i miei colleghi vivono la situazione con molta dignità, in silenzio, in casa. Molti stanno cercando un altro lavoro, altri si sono iscritti nelle graduatorie scolastiche per insegnare" spiega Donatella passando poi a descrivere la situazione carrarese: "Su Carrara lavoro poco però i colleghi mi hanno raccontato che non è andata bene come gli altri anni, anche se tutto sommato ha tenuto-premette Donatella Beneventi passando in rassegna le varie zone del territorio - Questa non è una zona di turismo di massa, vive un turismo di vicinanza con turisti che arrivano dai dintorni. A Marina c'è un turismo familiare, quello delle seconde case, gli affezionati. A Carrara invece sono andati a visitare le cave: perché le cave funzionano da sempre, da quando a metà degli anni 90 si è iniziato a organizzare gite con le jeep. E so che tedeschi e francesi sono arrivati, anche se gli americani quest'anno no".

"E' il centro storico che zoppica - sottolinea toccando un tasto dolente - non ha ancora un indirizzo chiaro, l'attività preminente è stata vista l'attività estrattiva, avrebbe bisogno di un restyling: qualche cosa è stato fatto ma va molto a rilento. E' la Lunigiana che invece si sta comportando benissimo abbinando il turismo alla gastronomia e facendo una grande promozione".

Di Massa, invece, parla Manuela che ha un'agenzia di viaggi, Tiaré Viaggi e per prima cosa, alla notizia degli aiuti in arrivo, vuole rivolgere un ringraziamento: "Il mio grazie va alla Toscana e al Movimento Autonomo delle Agenzie di Viaggi Italiane". Il MAAVI, spiega, infatti, è un movimento che ha fatto la storia del settore, subito creatosi i primi di marzo attivandosi con una manifestazione pacifica e rispettosa delle misure: a fine maggio, finito il lockdown a Firenze e a luglio a Roma e organizzatosi in delegati territoriali: "Non avevamo mai avuto un movimento così nel nostro settore - racconta Manuela - anch'io sono andata a Firenze e a Roma, anche con i miei dipendenti in cassa integrazione: siamo il settore più colpito, è da  febbraio che siamo in lockdown, anche adesso non siamo aperti al pubblico e siamo zona rossa".

Quello di Manuela è uno sguardo preoccupato verso il futuro: "Ora siamo fermi e lo saremo anche per buona parte del 2021, il nostro settore se si riprenderà non sarà prima della fine del 2021. Devo ringraziare per questo contributo la Toscana e il MAAVI ma anche il mio commercialista che è stato una intera mattinata fin dalle 9, il giorno del clickday, per inviare la domanda un po' farraginosa e con il portale che si bloccava. Comunque ringrazio anche per aver riconosciuto la cassa integrazione ai dipendenti delle piccole aziende: prima volta nella storia. Questo contributo-ha ripetuto- è una boccata di ossigeno"

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 4 dicembre 2020, 11:38

Confartigianato: "Brutta sorpresa sotto l'albero: tredicesime tagliate per i lavoratori del privato"

A sottolineare l'ennesima brutta sorpresa che attende i lavoratori sotto l'albero di Natale è Valentina Del Monte, funzionaria dell'ufficio paghe di Confartigianato Imprese Massa Carrara


venerdì, 4 dicembre 2020, 09:04

Un modenese alla guida di Coldiretti: Alessandro Corsini è nuovo direttore provinciale

Alessandro Corsini è il nuovo direttore interprovinciale di Coldiretti Massa Carrara e Lucca. 55 anni, modenese, è reduce dalla positiva esperienza di Parma dove ha diretto la federazione per sei anni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:05

Concessioni balneari, l'Ue mette in mora l'Italia

Tanto tuonò che piovve sulle spiagge italiane, tra cui chiaramente quelle versiliesi, massesi e carraresi, con una pioggia accompagnata da un colpo di fulmine clamoroso, ma non certo a ciel sereno: la Commissione europea mette infatti in mora l'Italia


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:54

Confartigianato: "Occhi elettronici alla pesa, multe 'lampo': ma ora sistemiamo pure le strade in fretta"

Il presidente degli autotrasportatori di Confartigianato Massa Carrara: "Giusto e doveroso punire chi sbaglia ma l'amministrazione dia il buon esempio"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 2 dicembre 2020, 11:28

Confartigianato: "Project financing a cavallo di Natale, amministrazione sorda al dialogo"

E' un affondo deciso quello del presidente di Confartigianato Massa Carrara, Sergio Chericoni, dopo aver appreso della pubblicazione ufficiale della gara in project financing per la pubblica illuminazione del Comune di Massa


martedì, 1 dicembre 2020, 12:31

Bonifica: l'assemblea adotta il piano delle attività per il 2021

Un programma fitto di interventi di manutenzione per contrastare il rischio idrogeologico, che rappresentano l'azione di prevenzione in pianura e montagna per preparare i territori agli eventi atmosferici avversi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara