Anno 1°

venerdì, 17 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Resta alta l’attenzione sulle quote sanitarie nelle RSA del Distretto delle Apuane

giovedì, 16 gennaio 2020, 19:08

Anche se dalla Regione Toscana è arrivata la notizia delle risorse aggiuntive per 4 milioni da assegnare alle tre Aziende Usl, con 2 milioni a quella centrale e 1 ciascuna per le altre due, quella sud est e la nostra nord ovest, resta alto il livello di guardia del territorio in attesa della ripartizione di questa somma che dovrà essere destinata a ricoprire i fabbisogni dei singoli territori per quanto riguarda le quote sanitarie all’interno delle RSA. Come risaputo il Distretto delle Apuane sconta un gap a livello regionale con un indicatore LEA, livello essenziale di assistenza, pari al 5,5 e quindi al penultimo posto nella graduatoria regionale, con una lista di attesa di oltre 30 persone.

Dopo la campagna di sensibilizzazione promossa dalla Consulta Provinciale delle persone con disabilità, che ha coinvolto le istituzioni, con i loro rappresentanti, la comunità locale e la stampa, il presidente, Pierangelo Tozzi è stato chiaro nel corso della conferenza stampa svoltasi nella sede della Provincia di Massa-Carrara:

“La nostra preoccupazione è alta rispetto alla ripartizione perché citando Don Milani non c’è cosa più ingiusta che ripartire alla pari su soggetti che non sono alla pari. Se con un milione si coprono 50 quote sanitarie e noi abbiamo una lista di attesa di oltre 30 persone noi chiediamo che perlomeno quella lista sia azzerata: non ottenerlo sarebbe un’umiliazione per la nostra comunità.

Mi sono posto anche una domanda: se cioè la nostra Regione è inadempiente rispetto ai Lea e ho potuto verificare che in realtà allo Stato viene trasmessa la media regionale per cui ci sono territori che viaggiano con coefficienti ben al di sopra del 9,8 previsto, e sono al 18, 15, 12, 11 e 10, e quindi compensano i valori più bassi con una media che rispetta i parametri, ma che non tiene conto che accanto a chi sta bene c’è ci invece sta malissimo”. 

C’è stata un’ampia collaborazione e un percorso unitario, come ha rilevato Tozzi,  con tutte le istituzioni locali e con il consigliere regionale Bugliani, presente alla conferenza assieme al consigliere provinciale Stefano Alberti, all’assessore del Comune di Massa, Amelia Zanti, all’assessore del Comune di Montignoso, Giorgia Podestà, e alla consigliera e presidente di commissione consigliare  del Comune di Massa, Eleonora Cantoni. 

“Occorre – ha aggiunto Tozzi -che adesso la conferenza zonale ponga la questione all’attenzione della direzione della Ausl”:la riunione dovrebbe essere  in programma la prossima settimana”. 

“L’indirizzo che ho dai primi contatti avuti anche con la direzione dell’Ausl – ha dichiarato il consigliere regionale Giacomo Bugliani – è quello di una ripartizione paritaria tra le zone distretto della Asl Nord ovest ma una ripartizione proporzionale rispetto al fabbisogno e rispetto anche alla distanza che hanno le zone relativamente ai livelli di Lea e le due zone critiche della nostra Ausl sono quella delle Apuane e quella dell’Elba. I termini di questo indirizzo – ha concluso Bugliani- sono ancora da apprezzare e stimare ma è compito di noi tutti riuscire a massimizzare il risultato per la zona delle Apuane, in questo sta lo sforzo di ognuno di noi nei prossimi giorni”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


prenota


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


carispezia


venerdì, 17 gennaio 2020, 19:14

A Seatec e Compotec 2020 una Academy per l'aggiornamento professionale di ingegneri e architetti

A Carrara si parlerà di numerosi temi fra cui l'abbattimento degli inquinanti, Refit&Repair,  l'impiego dei compositi in edilizia, la stabilizzazione di bordo e il marketing delle aziende della componentistica


venerdì, 17 gennaio 2020, 18:51

Meno di due settimane all'apertura di Vita all'aria aperta

Dal 31 gennaio al 2 febbraio il mondo del camper, delle eccellenze territoriali e dei Cammini per un weekend alla scoperta delle opportunità offerte dal turismo itinerante ed eco-sostenibile


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 17 gennaio 2020, 12:17

Dati di traffico definitivi dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale per l’anno 2019

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, rende noti i dati di traffico della merce movimentata negli scali di La Spezia e Marina di Carrara nello scorso anno


venerdì, 17 gennaio 2020, 10:12

Marmo, porto e turismo: enorme potenziale inespresso

Il presidente dell'Istituto studi e ricerche della Camera di Commercio, Vincenzo Tongiani, ospite di Confartigianato, analizza i dati del rapporto economia della provincia di Massa Carrara intervistato da Attilio Papini


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 16 gennaio 2020, 11:41

Reddito di Cittadinanza, rischio di sospensione se l'Isee non è aggiornato

Il Patronato Inapa Confartigianato informa che i percettori del reddito di cittadinzanza, di pensione di cittadinanza e bonus bebè avranno tempo fino al 31 gennaio 2020 per fornire il proprio Isee aggiornato all'Inps, altrimenti si andrà incontro alla sospensione dei sussidi


giovedì, 16 gennaio 2020, 11:15

Errori nel calcolo delle pensioni: si attiva Inapa/Confartigianato

L’ammissione è arrivata dallo stesso INPS: “Nella pensione del mese di gennaio c’è stato un errore nei conguagli che ha comportato in molti casi una riduzione non dovuta della pensione”. A comunicarlo in una nota stampa è il responsabile del Patronato Inapa Confartigianato Stefano Pettazzoni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara