Anno 1°

mercoledì, 27 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Mastorci (Cisl) su accordo sanità pubblica: "Spazi di ottimismo, ora pensiamo anche al privato"

lunedì, 11 gennaio 2021, 21:33

E' da tempo che l'organizzazione sindacale si batte contro il precariato che, come spiega il coordinatore FP CISL Enzo Mastorci, è un problema tanto più serio quando si tratta di lavori afferenti alla sanità. 

L’estate scorsa, una serie di scioperi organizzati dalle diverse sigle sindacali aveva portato all’attenzione pubblica questa criticità, con richiesta d'intervento alla Regione Toscana per l'avvio di un percorso di internalizzazione atto a ridurre ed eliminare le disparità di trattamento tra i dipendenti aziendali ed il personale assunto con contratti legati agli appalti di volta in volta aggiudicati alle varie società. 

Oggi si comincia a vedere la cosiddetta luce in fondo al tunnel: "Bene l’accordo sulla sanità pubblica che lascia spazi di ottimismo poiché vanno verso una stabilizzazione del personale precario e verso una valorizzazione delle professionalità interne" ha dichiarato Mastorci. 

"A seguito dell’accordo – spiega il coordinatore - Estar già nei giorni scorsi ha bandito il concorso per infermieri e presto sarà necessario far uscire il concorso per il personale oss". 

"Oltre alla necessaria consolidazione del personale assunto nel corso del 2020 è necessario un rafforzamento degli organici – secondo Mastorci - poiché il personale sanitario in servizio è stremato dai carichi di lavoro e dell’accumulo di stress dovuto alla pandemia che ormai si protrae da mesi e si prospettano tempi ancora medio lunghi". 

"Va rimarcato – prosegue - che gli incrementi di personale registrati nel corso del 2020 hanno di poco colmato le gravi lacune create dal blocco quasi totale del turn over nell’anno 2018 pertanto è necessario continuare le politiche di incremento del personale". 

Mastorci plaude anche allo stanziamento di risorse: "Bene il potenziamento delle risorse per il rafforzamento delle indennità per condizioni di lavoro con una prima somma di 4 milioni così come l’incremento dei fondi per complessivi 20 milioni di euro corrispondenti alla riduzione di spesa di cui al DL. 35/2019. E’ necessario valorizzare le indennità delle malattie infettive cosi come è necessario impinguare i fondi. Presto andranno aperti i tavoli di trattativa con la ASL Toscana Nord Ovest". 

Se i progressi si registrano nel settore pubblico, il coordinatore Cisl non tralascia però la necessità di progredire anche sugli altri fronti della sanita: "Adesso la Regione Toscana deve dare risposte precise dirette a tutti quei settori che al pari della sanità pubblica hanno fronteggiato e stanno fronteggiando la pandemia Covid-19". 

E Mastorci parla chiaro: "Pensiamo agli oltre 10 mila operatori della sanità privata e del Terzo Settore (RSA – RSD e Centri di Riabilitazione ) che tutt'ora stanno affrontando le difficoltà delle pandemia". 

"Non a caso – precisa il coordinatore - nella campagna vaccinale sono state individuate le RSA ed RSD come prioritarie. Nelle strutture lavorano migliaia di infermieri ed oss che necessitano di risposte immediate". 

"Vi sono RSA pubbliche come Regina Elena di Carrara e Casa Ascoli di Massa che applicano contratti pubblici e non hanno ricevuto incentivi. Inoltre – conclude Mastorci - nel caso specifico della provincia di Massa Carrara l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest ha affidato a soggetti esterni come la Fondazione Don Gnocchi alcuni reparti Covid-19 ed è necessario un intervento diretto e mirato della Regione Toscana".

 

Michela Carlotti


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


martedì, 26 gennaio 2021, 16:34

Bando per le microimprese, via al confronto con categorie e ordini

L’assessore al commercio Giovanni Macchiarini e Daniele Del Nero, capogruppo del Movimento5Stelle e presidente della commissione bilancio, hanno illustrato alle associazioni di categoria del mondo del commercio e ai rappresentanti dell’ordine dei commercialisti la bozza del bando per l’erogazione di contributi a sostegno delle microimprese danneggiate dalla crisi


martedì, 26 gennaio 2021, 14:19

Lettera di Italia Nostra alla soprintendenza per reperti in marmo di epoca romana incustoditi

Italia Nostra Apuo-Lunense, inascoltata da sindaco e assessore di riferimento, scrive alla Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara: quei reperti storici marmorei lasciati giacere presso alcune cave, "tra detriti e camion e ruspe in azione, marmi che sono la storia antica delle nostre gloriose cave, vanno messi in salvo", per...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 26 gennaio 2021, 14:08

Vaccinazione Covid-19, in onda in tutta Europa l’arrivo delle nuovi dosi a Livorno

È arrivata questa mattina, ripresa dalle telecamere del canale satellitare Euronews la nuova fornitura da 5 mila 850 dosi di vaccino anti Covid-19 della Pfizer


lunedì, 25 gennaio 2021, 20:46

FENAPI: bonus matrimonio 2021, cos’è, come funziona

La FENAPI di Massa Carrara evidenzia il Bonus Matrimonio 2021 che è un’agevolazione dedicata alle coppie di futuri sposi, consistente in una detrazione del 25 per cento sulle spese sostenute per il ricevimento e le nozze da indicare sulla dichiarazione dei redditi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 25 gennaio 2021, 18:27

"Regina Elena, caos gestione personale. Un tavolo urgente per trovare soluzioni"

Il segretario della Uil Fpl, Claudio Salvadori: "Preoccupati per la situazione". "Siamo usciti - continua - senza risposte e certezze dall'incontro avuto questa mattina con il sindaco Francesco De Pasquale e il consiglio di amministrazione della casa di riposo Regina Elena"


domenica, 24 gennaio 2021, 16:16

Infrastrutture, Venturi: "Basta polemiche da campanile, Massa e Carrara devono crescere insieme"

Il presidente degli industriali di Massa Carrara: "Il porto non è incompatibile col turismo balneare. L'erosione? Sia al porto di Carrara che a quello di Viareggio ci sono problemi di insabbiamento: affrontare i problemi insieme fa trovare le soluzioni migliori"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara