Anno VIII

martedì, 15 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Confartigianato: "Riapertura a metà non basta al rilancio. Ristoranti al chiuso, un pass per vaccinati e immuni"

venerdì, 30 aprile 2021, 15:00

"Altro che riapertura dei ristoranti: l'ultimo decreto rappresenta forse l'emblema di un paese che non sa organizzarsi. Dopo oltre un anno di pandemia, questo è il meglio che riesce a fare il Governo? Un provvedimento a metà, che non è né carne né pesce. Possono aprire i locali che hanno la fortuna di poter usufruire di spazi all'esterno e gli altri restano chiusi? Una discriminazione che mette in freezer un'attività su due. Bisognava investire su strumenti tecnologici e consentire almeno di aprire i locali al chiuso per vaccinati e immuni. Come sta pensando di fare la provincia autonoma di Bolzano con un green pass da introdurre nei prossimi giorni. Una sfida che oggi rilanciamo al Governo e alla Regione".

Chiede di cambiare passo la dirigenza di Confartigianato Massa Carrara e lo fa a poche ore dal decreto del Governo che ha riaperto le attività di ristorazione a pranzo e a cena a partire dal 26 aprile ma solo all'aperto.

"Per qualcuno la fine di un incubo, per altri l'incubo continua con in più una buona dose di risentimento. Nonostante il permanere del coprifuoco alle 22, che di fatto complicherà il servizio serale, e pur rimanendo ancorati alla clemenza del meteo, un passo avanti è stato fatto ma non per tutti. Non per quei ristoratori, oltre la metà, che non dispongono di spazi esterni e che si vedranno ancora costretti a tenere chiuso o a limitarsi ad asporto e consegne a domicilio e con la concorrenza di chi invece potrà servire nei tavoli all'aperto. Se riaprire è stato un piccolo passo in avanti – prosegue l'associazione datoriale apuana – ma si finisce per discriminare chi non ha spazi esterni. Siamo convinti che si potesse fare qualcosa di più, senza rischiare troppo".

La dirigenza di Confartigianato propone quindi di "limitare la misura attuale a una fase transitoria brevissima" e lancia la sfida ai Comuni: "Bisogna mettere a disposizione dei ristoratori più spazi esterni possibili. L'anno scorso, la categoria ha perso circa il 40% del fatturato, i primi mesi del 2021 hanno confermato il dato negativo. Calo del turismo e crisi economica generalizzata sembrano non far intravedere nel breve periodo una ripresa del settore. Pertanto se non interverranno modifiche a quanto disposto dal decreto 21 aprile auspichiamo un ulteriore intervento economico del governo per il sostegno di chi, ulteriormente, è rimasto indietro. Soprattutto, però, crediamo che il Paese dovrebbe investire in tecnologia come strumento di rilancio e contrasto alla pandemia, dopo la pessima figura della app Immuni – conclude Confartigianato -. Oggi, a oltre un anno dall'inizio della pandemia, dovevamo essere pronti ad aprire il più possibile a immuni e vaccinati, così da far vedere veramente un segno tangibile di rilancio, di ritorno alla normalità e rompere la diffidenza degli scettici: un green pass per le sale chiuse dei ristoranti sarebbe un bel segnale".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


lunedì, 14 giugno 2021, 19:03

Internazionale marmi e macchine di Carrara, approvato il piano di risanamento

Via libera al piano industriale di risanamento di Internazionale marmi e macchine di Carrara, ovvero l'ente fiera che gestisce il polo espositivo di Marina di Carrara, società partecipata per il 36,4 per cento dalla RegioneToscana e per il 40,8 per cento dal Comune di Carrara


venerdì, 11 giugno 2021, 17:31

Porto, Confindustria e sindacati firmano patto per lo sviluppo del territorio

Si apre una nuova stagione per la provincia di Massa Carrara. Firmato oggi accordo fra AdSP, CGIL CISL e UIL e Confindustria. Parte una vera alleanza con l’industria per rilanciare porto e territorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 10 giugno 2021, 10:01

Vacanze e servizio insieme per fratelli e sorelle delle Misericordie e i volontari della rete Misericordia e Solidarietà

Vitto e alloggio in alcune delle più belle località in cambio di turni di servizio sulle ambulanze. E' l'opportunità che le Misericordie offrono ai loro volontari, per rafforzare l'assistenza nelle località turistiche durante l'estate


mercoledì, 9 giugno 2021, 14:48

Edifici provinciali: verso un accordo quadro per la manutenzione ordinaria e straordinaria

Sono numerosi gli edifici, a vario titolo, da quelli di proprietà a quelli in locazione fino agli edifici scolastici, sulla base della legge 2 del 1996, dei quali si deve occupare la provincia di Massa-Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 8 giugno 2021, 17:31

Massa Carrara: caos proroga moratoria sui prestiti, un'impresa artigiana su due teme la segnalazione alla centrale rischi

La proroga alla moratoria rischia di diventare un pericolosissimo boomerang per almeno un'impresa su due che aveva aderito alla possibilità di "congelare" il pagamento delle rate di mutui, prestiti e leasing previsto dal Decreto sostegni bis poi diventato Decreto Imprese


martedì, 8 giugno 2021, 17:30

Aggressioni al personale Ctt, l'azienda chiede un confronto: "Domani il primo incontro con la prefettura di Massa Carrara"

Continua la paura tra i dipendenti del Ctt Nord che si dicono esausti di dover lavorare in condizioni di rischio. L'azienda, a seguito delle ultime aggressioni nei confronti del personale si espone in prima persona chiedendo un tavolo di confronto alle prefetture


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara