Anno VIII

martedì, 15 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

lagazzetta spazio pubblicità

Economia

Superbonus e agevolazioni fiscali, ma gli effetti ancora non si vedono

giovedì, 3 giugno 2021, 14:12

Superbonus 110% per la riqualificazione energetica ed agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni per rilanciare con forza il settore delle costruzioni e dell'edilizia dopo dieci anni di profonda sofferenza con il 48% di occupati in meno e 560 imprese chiuse. Per il 73% delle imprese del settore il principale provvedimento che può portare un contributo alla ripresa del settore è rappresentato dalle agevolazioni fiscali, come appunto lo sono il superbonus ed il bonus facciata e dall'adozione degli strumenti urbanistici (23%). A dirlo è CNA sulla base del rapporto economia dell'Istituto Studi e Ricerche della Camera di Commercio di Massa Carrara. 

"Il superbonus – spiega Stefano Gatti, Presidente Cna Costruzioni Massa Carrara - rappresenta un prezioso strumento per dare impulso alla ripresa economica e per centrare gli stringenti obiettivi al 2030 in termini di riduzione delle emissioni. Il patrimonio edilizio della provincia da rendere efficiente, sia strutturalmente che energeticamente, è notevole. Il superbonus è sicuramente una delle misure più attese e più interessanti anche se i dati che oggi abbiamo in possesso ci dicono che il numero di ore lavorate, di imprese e così come la massa salari, non trovano riscontro in questo entusiasmo. Il dato vero, che emerge, e che ci fornisce l'analisi delle Casse Edili, ci racconta di un settore che nel raffronto tra 2018/2019 e 2019/2020, ha perso due milioni di euro di massa salari che rappresenta il dato peggiore in Toscana. Siamo però convinti che questo trend presto si ammorbiderà proprio per effetto delle agevolazioni". I dati dell'Osservatorio delle Casse Edili parlano chiaro: le ore lavorate sono passate da 1.201.871 a 1.003.828, i lavoratori iscritti da 900 a 872 (-3,07%), le imprese iscritte da 259 a 245 (-5,19%) e la massa salari da 12.805.116 euro a 10.740.462 (-16,12%). "La nostra provincia – analizza Gatti – presenta ancora un quadro tra i più negativi. La pandemia ha certamente rallentato un graduale, anche se lento, percorso di risalita del settore che arrivava da dieci anni drammatici". 

In Toscana sono 1.185 le asseverazioni presentate per usufruire del superbonus (fonte Enea) per oltre 142 milioni di euro di detrazioni. "La complessità e spesso la lentezza delle pubbliche amministrazioni legata agli accessi agli atti e al rilascio dei permessi richiesti dal meccanismo del credito d'imposta non rendono facile questo percorso tanto da scoraggiarlo. – spiega ancora Gatti – È però chiaro che è una straordinaria opportunità per i cittadini e per le imprese che merita di essere approfondita e raccolta. L'altro tema, recente, che abbiamo denunciato è quello della bolla speculativa sui prezzi delle materie prime che rischia di provocare un effetto negativo sugli interventi per la riqualificazione del patrimonio immobiliare. Abbiamo chiesto al Governo di vigilare su questo fenomeno che rischia di penalizzare tutta la filiera a vantaggio dei produttori e soprattutto di definire in tempi rapidi l'eventuale proroga ventilata da tempo per poter pianificare i modo certo gli interventi dalle committenze che in questo momento preferiscono non attivare l'incentivo nell'incertezza della scadenza. Lo riteniamo indispensabile per consolidare la ripresa".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

prenota

prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Economia


lunedì, 14 giugno 2021, 19:03

Internazionale marmi e macchine di Carrara, approvato il piano di risanamento

Via libera al piano industriale di risanamento di Internazionale marmi e macchine di Carrara, ovvero l'ente fiera che gestisce il polo espositivo di Marina di Carrara, società partecipata per il 36,4 per cento dalla RegioneToscana e per il 40,8 per cento dal Comune di Carrara


venerdì, 11 giugno 2021, 17:31

Porto, Confindustria e sindacati firmano patto per lo sviluppo del territorio

Si apre una nuova stagione per la provincia di Massa Carrara. Firmato oggi accordo fra AdSP, CGIL CISL e UIL e Confindustria. Parte una vera alleanza con l’industria per rilanciare porto e territorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 10 giugno 2021, 10:01

Vacanze e servizio insieme per fratelli e sorelle delle Misericordie e i volontari della rete Misericordia e Solidarietà

Vitto e alloggio in alcune delle più belle località in cambio di turni di servizio sulle ambulanze. E' l'opportunità che le Misericordie offrono ai loro volontari, per rafforzare l'assistenza nelle località turistiche durante l'estate


mercoledì, 9 giugno 2021, 14:48

Edifici provinciali: verso un accordo quadro per la manutenzione ordinaria e straordinaria

Sono numerosi gli edifici, a vario titolo, da quelli di proprietà a quelli in locazione fino agli edifici scolastici, sulla base della legge 2 del 1996, dei quali si deve occupare la provincia di Massa-Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 8 giugno 2021, 17:31

Massa Carrara: caos proroga moratoria sui prestiti, un'impresa artigiana su due teme la segnalazione alla centrale rischi

La proroga alla moratoria rischia di diventare un pericolosissimo boomerang per almeno un'impresa su due che aveva aderito alla possibilità di "congelare" il pagamento delle rate di mutui, prestiti e leasing previsto dal Decreto sostegni bis poi diventato Decreto Imprese


martedì, 8 giugno 2021, 17:30

Aggressioni al personale Ctt, l'azienda chiede un confronto: "Domani il primo incontro con la prefettura di Massa Carrara"

Continua la paura tra i dipendenti del Ctt Nord che si dicono esausti di dover lavorare in condizioni di rischio. L'azienda, a seguito delle ultime aggressioni nei confronti del personale si espone in prima persona chiedendo un tavolo di confronto alle prefetture


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara