Anno 1°

giovedì, 18 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

L'evento

Domenica si inaugura il primo bosco urbano di Carrara

martedì, 14 novembre 2017, 15:08

di vinicia tesconi

40 cipressi, 20 pini domestici, 20 tigli, altrettanti aceri campestri: sono solo una parte delle circa quattrocento piante che verranno messe a dimora in un terreno di 3 mila 500 metri quadrati, che, fino a poco tempo fa, era ridotto ad una discarica abusiva pur trovandosi proprio nel mezzo di un’area urbana a Marina di Carrara. Si tratta del progetto Il bosco Urbano, promosso dall’assessorato all’ambiente del comune di Carrara e volto alla riqualificazione di aree verdi degradate sul territorio comunale, presentato stamani dall’assessore Scaletti e dal presidente del consiglio comunale Michele Palma, che è stato uno dei promotori dell’iniziativa insieme a Lucia Venuti, direttrice di Amia e al dottor Mikado Menconi, agronomo dell’azienda partecipata che è partner del comune in questo progetto. “L’occasione per dare il via al progetto è la Festa dell’albero – ha detto la Scaletti – prima edizione della Giornata mondiale degli Alberi voluta dal ministero all’ambiente in rispetto del Protocollo di Kyoto,  a cui il comune di Carrara ha deciso di aderire in questi giorni.  Domenica 19 novembre dalle 10 del mattino alle 16, tutti i cittadini sono invitati a partecipare alla piantumazione  delle nuove piante che trasformeranno  il terreno abbandonato tra via Bassa e via Bertoloni nel primo bosco urbano della città.”.  La Scaletti ha spiegato il grande beneficio ambientale derivato dalla creazione di nuove aree verdi: “ Ogni albero assorbe in media 12 chili di anidride carbonica in un anno per cui la presenza di un bosco è in grado di migliorare il microclima in cui si trova. Inoltre esiste dal 1992 la legge Rutelli sempre disattesa che imporrebbe di piantare un albero per ogni nuovo nato. Abbiamo messo insieme le due cose e abbiamo deciso di partire col Bosco Urbano di Marina di Carrara nel quale verranno piantati tanti alberi per quanti sono i nuovi nati dell’anno in corso.”

“ Il progetto del bosco urbano – ha spiegato Michele Palma – verrà portato in consiglio comunale perché diventi un percorso strutturale e non solo un’occasione singola e quindi per ripeterlo ogni anno in altri spazi da recuperare sparsi per la città. Abbiamo già individuato arre interessanti ad Avenza e a Bonascola.”

Lucia Venuti ha confermato l’impegno di Amia a fornire non solo la manodopera per la piantumazione degli alberi ma anche, nella giornata del 19, gli strumenti necessari affinché i cittadini che vogliano partecipare all’iniziativa possano avere la soddisfazione di piantare il proprio alberello: “Abbiamo aderito al progetto con molta soddisfazione mettendo a disposizione il nostro agronomo, il dottor Menconi,  che ha scelto il tipo di piante e curato l’ordine e la disposizione. I nostri addetti hanno anche provveduto a ripulire il terreno destinato al progetto che era diventato una vera e propria discarica. Il progetto è molto bello e, come Amia, confidiamo che possa essere portato anche nelle scuole per coinvolgere i ragazzi in questo tipo di iniziativa.”

Mikado Menconi ha illustrato nel dettaglio la tipologia di piante scelte per il bosco urbano: “ Si tratta di piantine di tipo forestale che nella stragrande maggioranza sono state donate dal vivaio fiorentino Villaggio Forestale di Rincine. Verrà realizzato un bosco misto di latifoglie e sempreverdi per fare in modo che fornisca frescura in estate e permetta il passaggio dei raggi del sole in inverno. I cipressi saranno posizionati a delimitare il confine dal lato dell’autostrada e verranno piantate anche cespugli di alloro.  Speriamo che  richiami grande partecipazione da parte della cittadinanza perché sarà anche la gente che vive lì vicino che dovrà prendersi cura del bosco, controllando che non sia deturpato e verificando che, in estate sia correttamente irrigato.”

Un bosco che crescerà con la gente e che verrà realizzato con un costo molto contenuto, intorno ai quattromila euro, sostenuto dal comune per l’acquisto di un centinaio di piante. L’assessore Scaletti ha garantito che quando il bosco sarà realizzato ed avrà attecchito si provvederà a realizzare opere per renderlo più vivibile e fruibile dalla gente e che già dalla prossima primavera verrà scavato un pozzo per l’approvvigionamento di acqua per la stagione estiva.  L’assessore ha anche voluto sottolineare la pregevole locandina dell’evento realizzata da una studentessa dell’ultimo anno del liceo artistico Gentileschi di Carrara.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in L'evento


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 gennaio 2018, 14:49

Avvisi pubblici, CAP Centro Arti Plastiche e l’ex Ospedale San Giacomo: individuati i soggetti vincitori

Il primo bando riguardante il CAP era rivolto all’organizzazione di attività culturali nel campo delle arti visive attraverso il dialogo tra gli archivi storici locali e l’arte contemporanea tramite due residenze per artisti. Il secondo bando si riferiva all’organizzazione di attività didattiche e laboratoriali aventi per oggetto gli ambiti testimoniati...


martedì, 16 gennaio 2018, 18:56

Ricerca auto usate: come muoversi per ottenere il miglior prezzo e le migliori condizioni

Mettersi alla ricerca di una buon auto usata non è facile: il mercato ha da offrire un numero di marchi, modelli, caratteristiche tecniche, specifiche di produzione, colori, condizioni, praticamente infiniti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 16 gennaio 2018, 15:53

In montagna studiando il lupo

Per chi ama e frequenta la montagna con assiduità, riconoscere e seguire le tracce del lupo è divenuta un’attività di particolare interesse.  Nonostante che i territori delle montagne Appenniniche ed Apuane siano ricoperti di neve, e che i lupi preferiscano naturalmente scendere verso la pianura, alcuni appassionati non rinunciano a...


giovedì, 11 gennaio 2018, 22:51

Simona Bertocchi a Carrara con “L'ultima rosa di aprile”

La storia di Simonetta Cattaneo Vespucci, una delle donne più desiderate nella Firenze medicea e musa di Botticelli, è la protagonista dell'ultimo romanzo di Simona Bertocchi, “L'ultima rosa di aprile”, edito da Giovane Holden


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 9 gennaio 2018, 18:54

“Il dado è tratto”: quasi tutto pronto per la quarta edizione de“ La notte nazionale del liceo classico”

C'è grande trepidazione per la Notte Nazionale del liceo classico in programma venerdì. A partire dalle ore 18, a seguito dei saluti del dirigente scolastico Luigi Corsi, interverranno in aula magna illustri ospiti,scelti rigorosamente fra gli ex alunni del Liceo: il tema centrale, filo conduttore dell'evento, è “tra umanità e scienza:...


venerdì, 5 gennaio 2018, 18:29

Magica Befana in centro a Carrara: negozi aperti, saldi, menù a tema e passeggiate artistiche

Ultimo week-end per visitare il centro di Carrara con la sua particolare illuminazione natalizia: parte da oggi il fine settimana dell’Epifania che vede il centro storico cittadino animato da mille iniziative


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara