Anno 1°

mercoledì, 20 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Alpinismo lento sull’Alta Via dei Monti

domenica, 23 dicembre 2018, 10:06

Ancora una volta l’alpinismo lento si è dimostrato una pratica sportivo-culturale sempre possibile. Infatti, anche in questi giorni, nonostante le avverse condizioni meteo, per la bellezza dei territori verdi e per le opportunità che gli stessi sanno offrire, l’esperienza giornaliera di trekking in montagna, è stata molto apprezzata da coloro che vi hanno partecipato. 

Si è trattato di un’attività, sull’Alta Via dei Monti, tra le terre dello Zerasco, Parana in Lunigiana e Rocchetta di Vara in Val di Vara. Dove alcuni sportivi del Mangia Trekking, sebbene i luoghi si presentassero in completa veste invernale, con un piccolo inizio d’innevamento, hanno molto spaziato sul territorio, e poi nel tardo pomeriggio si sono ritrovati a festeggiare, con prodotti tipici locali, presso la storica trattoria del Passo dei Casoni. Un bel momento di incontro, dove è stato bello scattare una foto ricordo insieme ai proprietari del locale, che lassù rappresenta un vero servizio sociale, a favore delle comunità che amano la montagna. Prosegue così l’attività dell’alpinismo lento e orizzontale, quale modello dolce per vivere nella natura e conoscere i territori. Un insieme di  peculiarità  che hanno contribuito a far nascere in Italia, il “turismo lento”. Un’attività connessa con la conoscenza dei luoghi e delle loro antiche tradizioni, un modo sano per vivere le giornate, anche nelle festività, lontano da divani, televisioni e grandi centri commerciali.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


martedì, 19 marzo 2019, 09:21

Parco Regionale delle Alpi Apuane: nasce la proposta “Gli Erbi Spontanei”

Si tratta di incontri giornalieri dedicati alla conoscenza delle erbe commestibili che nascono spontaneamente, alla loro successiva raccolta durante escursioni mirate lungo i sentieri, ed una sosta per apprendere, come venivano cucinate secondo le antiche ricette


lunedì, 18 marzo 2019, 17:53

Effrazione ai danni della scuola primaria di primo grado e dell'infanzia di Licciana

Dopo gli atti vandalici ripetuti che nel periodo natalizio avevano preso d'assalto le scuole di Terrarossa, adesso è toccato alla scuola primaria di primo grado e dell'infanzia di Via Roma a Licciana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 16 marzo 2019, 10:13

Asl: "Nessuno smantellamento dei servizi ginecologici in Lunigiana"

“Non vi è alcuna intenzione di smantellare i servizi ginecologici in Lunigiana”. Così la direzione aziendale replica Jacopo Ferri


venerdì, 15 marzo 2019, 17:53

Il sindaco di Mulazzo Novoa non può avere ruoli dirigenziali all’interno del Gal: lo ha stabilito il Tar Toscana

E’ arrivata il 7 marzo la sentenza definitiva relativa al ricorso fatto al Tar Toscana dal sindaco di Mulazzo Claudio Novoa e non è stata favorevole alle aspettative del primo cittadino che da mesi riveste anche il ruolo di responsabile del Gal della Lunigiana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 15 marzo 2019, 12:15

Sanità in Lunigiana, Marchetti (FI) porta i deficit in regione: "Ginecologia e mammografie ormai impossibili"

Il capogruppo di Forza Italia consiglio regionale Maurizio Marchetti ha presentato alla giunta regionale toscana un’interrogazione a risposta scritta sulle disfunzioni della sanità in Lunigiana


venerdì, 15 marzo 2019, 10:47

Ruba uno smartphone al luna park, denunciato un 18enne

In questi mesi i carabinieri, sotto la direzione della Procura di Massa, hanno svolto accurate indagini tecniche finalizzate ad individuare dove fosse finito ed a chi fosse in uso il telefono cellulare della vittima. Dopo pochi mesi le indagini hanno ristretto il cerchio e permesso di individuare un italiano di...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara