Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Il grido disperato di una giovane madre vittima di stalking da parte dell’ex compagno: “Non so più cosa fare!”

giovedì, 6 dicembre 2018, 15:28

di vinicia tesconi

Ha affidato la sua disperazione ad un post, comparso sulla sua  pagina facebook, una giovane donna residente in Lunigiana, madre di due bambine, da mesi vittima di aggressioni verbali, minacce e stalking da parte dell’ex compagno. Una storia come tante la sua, iniziata come un grande amore, coronato dall’arrivo di due bambine e poi trasformata in un incubo le cui conseguenze potrebbero diventare addirittura drammatiche. La giovane mamma, dopo un rapporto durato nove anni con il compagno, un uomo di origine marocchina residente in Italia da oltre trent’anni, non riesce a trovar pace per sé e per le sue figlie a causa dei continui  scontri con l’ex compagno che la rivendica come una sua proprietà. La ragazza ha denunciato diverse volte la persecuzione di cui è oggetto, e, al momento, è seguita da un avvocato nell’ennesimo processo a carico dell’uomo per il suo comportamento aggressivo e minatorio nei confronti della ex compagna. Ma nonostante le denunce e gli interventi dei carabinieri, nessun provvedimento cautelativo è mai stato preso nei confronti dell’uomo che,addirittura, ha ancora il permesso dal tribunale di poter tenere le figlie in alcuni giorni della settimana, in base all’affidamento congiunto riconosciuto ad entrambi i genitori.  Abbiamo raggiunto la giovane madre  al telefono e ci ha raccontato la sua angoscia: “ Non so più cosa fare . Due giorni fa  sono stata raggiunta dal mio ex  completamente ubriaco e forse anche sotto l’effetto di droga, mentre portavo le mie figlie in palestra e sono stata di nuovo aggredita con insulti e offese di ogni tipo, tanto che è dovuta intervenire una mia parente per cacciarlo via. Lui ha aspettato che uscissimo alla fine della lezione e appena siamo uscite ha ricominciato nello stesso modo. E questo succede in continuazione da mesi.  L’ho denunciato più volte ma non è mai stato emesso un provvedimento di allontanamento da me e dalle bambine, anzi, lui ha ancora l’affidamento congiunto anche se è evidente che ha problemi psicologici gravi oltre al consumo di alcool e droga. Ci sono già stati due processi ai quali non si è mai presentato e so già per certo che non si presenterà neppure a quello che è in corso.  Aveva l’obbligo di firma in caserma  due volte al giorno e invece gli è stato sostituito con l’obbligo di una sola firma presso la Guardia di Finanza. Oltre alle mie denunce, ce ne sono  altre fatte dai carabinieri ai quali ha lanciato pietre e fatto minacce ogni volta che lo hanno arrestato e nonostante tutto non ha mai fatto un solo giorno di carcere. E’ in preda a una sorta di delirio per il quale crede di essere Dio in terra e di poter comandare su tutto e tutti. ”. Le ultime righe del post della giovane fanno rabbrividire: “Cosa devo fare, qualcuno me lo dice?Me ne devo andare? Devo scappare? Perché? O lo ammazzo io o mi ammazza lui: è a questo che dobbiamo arrivare?E’ questo che la nostra cara legge ci porta a fare…” . Un grido di dolore che deve essere accolto e ascoltato in tempo da chi ha il potere di impedire che un’altra storia d’amore finita male, diventi una tragedia.


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


venerdì, 15 febbraio 2019, 15:25

Arriva un altro week- end di sole e neve

Continua la stagione dello sci su tutta la montagna toscana e si annuncia un altro week end con neve e sole. Le temperature sono gradevoli e la neve in pista è dovunque sufficiente a garantire una buona sciabilità


venerdì, 15 febbraio 2019, 12:00

Alunni in visita al Centro di socializzazione handicap di Quercia

Una bella mattinata per stare insieme e imparare che la diversità è un valore. E’ l’esperienza che hanno vissuto i bambini della classe IV^ della scuola elementare di Serricciolo di Aulla, che, insieme alla loro maestra Norina Bertolini, hanno condiviso un po’ di tempo con gli ospiti del Centro di socializzazione...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 13 febbraio 2019, 12:52

Quinta sessione Startup School Lunigiana: economia, finanza e business al Salone Voltato di Villafranca

Procede a vele spiegate il progetto “Startup School Lunigiana”, il primo pre-acceleratore di startups della Lunigianaorganizzato e promosso da Lions Club Pontremoli Lunigiana e Rotary Club Lunigiana


mercoledì, 13 febbraio 2019, 08:53

In Lunigiana l'incontro "Overtourism e Turismo Responsabile. Esperienze a confronto"

Saranno parte attiva dell'incontro gli studenti universitari del corso di Laurea di Scienze del Turismo di Fondazione Campus e gli studenti di alcuni istituti superiori che hanno aderito all'iniziativa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 11 febbraio 2019, 21:55

"Chiedi ai tuoi professori cosa sono le foibe"

Come tutti gli anni, il 10 febbraio, i militanti di Lotta Studentesca, movimento giovanile di Forza Nuova, hanno affisso davanti alle scuole di decine di città uno striscione recitante "Chiedi ai tuoi professori cosa sono le foibe"


domenica, 10 febbraio 2019, 09:57

Promozione di un territorio ideale anche per la Montagnaterapia

Appare interessante osservare, che l’alpinista Mara Giusti, da anni frequentatrice della vasta area delle catene montuose italiane, e premiata per le sue attività tra le vette, dall’indimenticabile alpinista italiano Mario Merelli, oggi propone a tutti, il vivere e praticare il suo sport, nei territori dell’Appennino Tosco Emiliano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara