Anno 1°

martedì, 26 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Ruba uno smartphone al luna park, denunciato un 18enne

venerdì, 15 marzo 2019, 10:47

Era una tranquilla giornata di fine agosto quella che una donna di 40 anni stava passando con il figlio al luna park; peccato che finita la giornata di divertimento ha trovato ad attenderla una brutta sorpresa: il suo telefono cellulare custodito nella borsa era sparito; qualcuno approfittando della folla si era avvicinato alla donna e con destrezza si era appropriato dello smart phone appena comprato e del valore di 500 euro circa. È così che la donna decide di rivolgersi ai carabinieri che provvedono immediatamente ad acquisire la denuncia e, soprattutto, a rassicurare la donna molto affranta per quanto accaduto; la stessa ha ricevuto assicurazione che i militari avrebbero dato avvio alle indagini e fatto tutto il possibile, come in ogni circostanza, per scoprire cosa era successo.

È così che la donna pochi giorni fa è stata chiamata dai carabinieri della stazione di Villafranca in Lunigiana e ad attenderla ha trovato una lieta sorpresa: i militari sono riusciti dopo alcuni mesi a rinvenire il suo cellulare che le veniva subito restituito. Una circostanza inaspettata che ha spinto la donna a ringraziare sentitamente i carabinieri per il loro lavoro.

Ma veniamo ai fatti. In questi mesi i carabinieri, sotto la direzione della Procura di Massa, hanno svolto accurate indagini tecniche finalizzate ad individuare dove fosse finito ed a chi fosse in uso il telefono cellulare della vittima. Dopo pochi mesi le indagini hanno ristretto il cerchio e permesso di individuare un italiano di 18 anni, residente in Lunigiana che risultava l’utilizzatore del cellulare. Così lo stesso è stato convocato dai carabinieri che hanno provveduto a porgergli qualche domanda in merito al cellulare che risultava a lui in uso; il giovane si è trovato immediatamente spiazzato e dopo poco ha ammesso le sue responsabilità consegnando anche il cellulare che aveva con sé. Per lui è scattata la denuncia per furto aggravato mentre il cellulare è stato acquisito ed immediatamente restituito alla vittima.

I carabinieri ricordano ai cittadini l’importanza di denunciare i fatti reati di cui si è vittima e precisano che ogniqualvolta una denuncia viene presentata vengono svolte tutte le indagini necessarie per ricostruire la dinamica dei fatti; attività impegnativa ma che spesso, come in questo caso, consente di accertare come si sono svolti i fatti, di individuare l’autore del reato e di recuperare la refurtiva, tutte attività che non sarebbero possibili senza la denuncia del cittadino.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


martedì, 26 marzo 2019, 08:52

Dal MAXXI di Roma a Terrarossa: Andrea Boccalini in Lunigiana per Ritratti dalla Filanda

Sarà Andrea Boccalini, affermato fotoreporter e ritrattista, il docente del secondo workshop realizzato dalle associazioni Fili di Juta, Lunicafoto e Gruppo Fotoamatori Tresana per il progetto "Ritratti dalla Filanda"


venerdì, 22 marzo 2019, 13:57

Danneggiano un querceto e dichiarano il falso nella domanda di taglio: 24 mila euro di multa al titolare della ditta

I carabinieri forestali hanno denunciato il titolare della ditta all’autorità giudiziaria per danneggiamento del bosco ed assenza di autorizzazione paesaggistica contestando una sanzione amministrativa di  quasi 24 mila euro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 21 marzo 2019, 10:06

Scampagnate d’Appennino: una proposta di alpinismo lento

Arriva la bella stagione, e proseguendo i cammini “del viandante”, oggi inseriti nel progetto tra i parchi del mare e della montagna, l’associazione Mangia Trekking, ha messo a punto un’altra attività che ritiene interessante e piacevole. A dimensione di tutti


giovedì, 21 marzo 2019, 09:26

Stretti di Giaredo: è on line il nuovo sito

Gli Stretti di Giaredo, lungo il Torrente Gordana, nei comuni di Pontremoli e Zeri, molti li avranno sentiti nominare negli ultimi anni, alcuni li avranno scoperti nuotando e camminando tra le alte pareti e nelle fredde acque


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 21 marzo 2019, 09:16

Domato incendio boschivo nel comune di Zeri

Intorno alle 15 di ieri, in un pomeriggio assolato ma ventoso, è scoppiato un incendio boschivo in località bosco di Rossano in comune di Zeri. La colonna di fumo grigiastro che usciva dal bosco ha creato non pochi pensieri ai cittadini che avvistandola hanno fornito indicazioni utili alle squadre in...


martedì, 19 marzo 2019, 09:21

Parco Regionale delle Alpi Apuane: nasce la proposta “Gli Erbi Spontanei”

Si tratta di incontri giornalieri dedicati alla conoscenza delle erbe commestibili che nascono spontaneamente, alla loro successiva raccolta durante escursioni mirate lungo i sentieri, ed una sosta per apprendere, come venivano cucinate secondo le antiche ricette


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara