Anno 1°

mercoledì, 21 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Sul crinale dell’Appennino lo stendardo italiano

domenica, 7 luglio 2019, 12:31

Un’altra significativa iniziativa dell’associazione Mangia Trekking sul crinale dell’Appennino Tosco Emiliano, tra Ventasso e Fivizzano. Si avvicina la liturgia del 5 Agosto, dedicata alla Madonna della Neve, che fin dalla sua istituzione, nel 352 dc con Papa Liberio, ha continuato a svilupparsi, fino ad assumere nel tempo, la funzione di intercedere e proteggere coloro che svolgono attività  in montagna, ed a cui oggi sono consacrate tante Cappelle, care agli Alpini, in molti luoghi italiani. Mangia Trekking, in quanto nata in un luogo ove tutti i giovani furono alpini ed ove si trova una seicentesca Cappella dedicata alla Madonna della Neve, è sensibile a tutto ciò. Così, osservando che a Cerreto Laghi, nel cuore dell’Appennino, contestualmente ricorrerà anche l’anniversario dell’inaugurazione di uno dei più  grandi ed importanti monumenti alle Divisioni Alpine Italiane, ha ideato una piccola iniziativa per annunciare l’avvicinarsi della festa. Quindi nei giorni scorsi, Gabriele Morini e Stefano Gregori, alpinisti dell’associazione Mangia Trekking,  sono saliti sulla vetta del monte Gendarme per alzare lo stendardo italiano, in una posizione di grande panoramicità, in modo che coloro che salgono in montagna, dal versante del mare o della pianura, possano vederlo da grande distanza. Proseguono così le attività dell’associazione dell’Alpinismo Lento, che con soddisfazione guarda ai fattivi esempi prodotti dai suoi associati. Nella circostanza, in particolare, Gabriele Morini, anche alpino della sezione di Massa Carrara - Alpi Apuane, che nell’impresa ha voluto ricordare il papà Virgino che costruì l’asta di quella bandiera italiana che oggi sventola tra Emilia e Lunigiana.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


mercoledì, 21 agosto 2019, 08:45

Lunezia Geografica, le attività e le proposte dell’Alpinismo Lento

Nei luoghi ove le genti del mare, della montagna e delle pianure sembrano appartenere ad un’unica comunità, l’associazione Mangia Trekking prosegue con l’ avanzare proposte “di cammino”


martedì, 20 agosto 2019, 15:33

Scoperta maxi piantagione di marijuana: arrestati un 44enne e un 39enne di Carrara

Un’intera piantagione composta da circa 200 piante di cannabis in pieno stato vegetativo è stata scoperta e sequestrata dai Carabinieri in una zona inaccessibile e isolata alla periferia di Fosdinovo. Per portare via le piante di marijuana dal luogo di coltivazione è stato necessario l’intervento di un elicottero.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 19 agosto 2019, 14:02

Casola in Lunigiana: si perde nel bosco, salva grazie ai carabinieri

Brutta avventura per una donna 50enne, originaria di Gramolazzo, uscita per cercare funghi nel bosco e ritrovata ore dopo nella località Ugliancaldo, a Casola in Lunigiana, grazie alle ricerche coordinate dai Carabinieri e condotte con l’aiuto del Soccorso Alpino 


sabato, 17 agosto 2019, 08:51

Incidenti sui sentieri, alcune raccomandazioni

Mangia Trekking sostiene la necessità di un abbigliamento adeguato al territorio, soprattutto per quanto riguarda le calzature ma anche i pantaloni, che dovrebbero essere preferibilmente lunghi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 15 agosto 2019, 16:57

Con la bici contro un'auto ferma:gravissimo anziano a Fosdinovo

Una gita in bici per Ferragosto è finita molto male per un uomo di 70 anni residente a Fosdinovo che stamani, verso le 11, è finito contro un'auto parcheggiata in via Gramsci a Fosdinovo


martedì, 13 agosto 2019, 15:46

Nove cuccioli introdotti illegalmente dalla Serbia per essere venduti “al nero”: intervengono i carabinieri

Nell’ambito di un’attività mirata a contrastare il fenomeno dell’introduzione clandestina di cuccioli di cane, i militari delle stazioni carabinieri tutela forestale di Massa e di Fivizzano sono intervenuti ieri mattina presso la stazione ferroviaria di Villafranca in Lunigiana dove era stata notata, nei pressi di un camper, la presenza di...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara