Anno 1°

sabato, 7 dicembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Il successo della Lunigiana, dalle fiere del turismo a 4 ristoranti: intervista a Gianluigi Giannetti, sindaco di Fivizzano

martedì, 3 dicembre 2019, 19:34

di donatella beneventi

 

La notizia della partecipazione della Lunigiana alla trasmissione di Alessandro Borghese "4 ristoranti", ha fatto il giro del web e della carta stampata, destando molta curiosità: in questi giorni, la troupe è presente in Lunigiana per le riprese e tutto questo conferma il grande successo di quest'angolo di Toscana  in ambito turistico, percorso iniziato da diverso tempo e che, a piccoli ma decisi passi, ha portato il territorio a riscuotere sempre più interesse presso i visitatori.

Visibilmente soddisfatto del risultato, il sindaco di Fivizzano Gianluigi Giannetti, eletto sei mesi fa in seno alla lista civica "Progetto Comune" sostenuta dal centro sinistra, che ha concesso un'intervista alla Gazzetta di Massa e Carrara. 

Come si è arrivati alla partecipazione alla trasmissione 4 ristoranti, che rappresenta un bel lancio promozionale per la Lunigiana?

Certamente questa è una grande opportunità, grazie al lavoro svolto sia da parte mia che dal mio assessore alla cultura e turismo Francesca Nobili, abbiamo recuperato i contatti della trasmissione e dopo un intensa serie di incontri, siamo arrivati all'accordo; inizialmente doveva riguardare solo Fivizzano, poi la cosa si è estesa a tutta la Lunigiana, intesa nei suoi quattordici comuni, per avere una maggiore visibilità da una parte, e una scelta più ampia di ristoranti disposti ad affrontare i giudizi e le telecamere. I ristoranti sono soltanto quattro, ma verrà presentata tutta la nostra terra, nelle sue bellezze naturali, nella sua cultura e nei suoi prodotti tipici.

Quanto interesse ha suscitato nella produzione, questo territorio, che ha una sua dimensione turistica, ma che non è associabile alle mete tradizionali del turismo?

Questo aspetto è stato quello che ha colpito di più la produzione del programma, in particolare i prodotti tipici: certe cose non le so poi nemmeno io, perché la realizzazione è coperta da grande riserbo, no so su che prodotto o specialità si contenderanno la palma di vincitore i ristoranti. Però sia i prodotti che il territorio sono stati motivi di grande interesse.

Il nome della Lunigiana è sempre più legato al turismo consapevole, sostenibile, proponendosi anche alle fiere del turismo: è stato fatto un brand?

Da quando sono stato eletto sindaco e anche assessore  al turismo dell'Unione Comunione Montana Lunigiana, e fra gli impegni che mi sono presa, è stato preso l'impegno di puntare con tenacia sul marchio Lunigiana: per la prima volta siamo riusciti a  parlare in maniera univoca e a superare quei campanilismi che in passato avevano rallentato il nostro sviluppo e c'è da dire che anche la costituzione dell'Ambito Turistico Lunigiana, che è avvenuto in seno della regione Toscana,costituito lo scorso anno, ma in funzione da questo, agevola questa nostra operazione, anche perché ci sono dei fondi che possiamo utilizzare, dando anche un piccolo aiuto agli imprenditori del territorio, che formano l'ossatura dello sviluppo turistico della zona. Siamo coesi e determinati a perseguire questo obiettivo e quello che mi diceva lei, sul turismo sostenibile, è assolutamente vero tant'è vero che ieri 2 dicembre, proprio a Bruxelles, abbiamo preso la certificazione del turismo sostenibile per l'Appennino Tosco Emiliano.

Da più parti, sul finire dell'estate, si poteva avvertire una certa soddisfazione su come stava andando la stagione: parlando di numeri, possiamo avere un'idea del movimento di turisti in zona?

I dati ufficiali li avremo verso la fine dell'anno per poter stimare un vero e proprio report, ma i trend sono assolutamente in ascesa, non parliamo di percentuali minime, ma del 20% di incremento, che è tantissimo. Chiaramente bisogna essere sempre bravi e fornire sempre un prodotto di qualità. Con Ambito Turistico, siamo interessati a fiere di settore, come Berlino, Monaco, e  anche fiere in Italia, come Firenze, puntando anche sui cammini storici, come la via Franncigena e la via del Volto Santo, che è stata definita e che adesso è nella fase operativa con la raccolta dei fondi per la sua costituzione. Il cosiddetto turismo lento è decisamente nelle nostre corde e lo stiamo promuovendo con un grande lavoro di squadra, pubblico e privato.

Lei pensa che in futuro potrebbe essere applicabile un cordone che unisca la Lunigiana con la parte di costa?

In passato c'era una unione provinciale, e allora la parte di costa era privilegiata, adesso siamo noi che siamo in una situazione a nostro vantaggio, visti i dati di Toscana Turismo, in cui le località di mare dell'alta Toscana hanno un po' sofferto nelle ultime stagioni. Non so se in futuro potrà esserci un contatto, ma vero è che molti visitatori soggiornano nelle nostre case vacanze e poi partono alla volta anche delle cinque Terre o delle località della Versilia, quindi è un qualcosa da tenere in considerazione.

Ha notato nel territorio che amministra, un miglioramento della qualità della vita e dell'occupazione?

Stanno nascendo tante attività, come bed & breakfast, case vacanze, anche di alta qualità, in location di pregio e questo porta inevitabilmente lavoro e benessere: la Lunigiana non può pensare certo a niente di diverso al turismo come attività economica da potenziare, dando possibilità ai giovani e anche ai paesi stessi che così limitano il pericolo di spopolamento. Fra l'altro, abbiamo rilevato grandi numeri di presenze, non solo nel corso della stagione estiva, ma a partire da marzo-aprile fino ad ottobre avanzato.

Un'ultima domanda: ma lei ha visto Alessandro Borghese?

Dovrei incontrarlo nei prossimo giorni, è tutto molto top secret, non so né il giorno né il luogo: siamo usciti con un comunicato concordato con la produzione, perché i rumors erano talmente insistenti, che abbiamo deciso di divulgare una notizia ufficiale.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


venerdì, 6 dicembre 2019, 14:22

Vincitori seriali alle slot machines: la truffa svelata da "Le Iene" sarebbe in corso anche in Lunigiana

A svelare l’arcano mistero è stato un servizio delle Iene andato in onda tre giorni fa, nel quale un “Gastone” pentito ha denunciato nei dettagli il meccanismo perfetto per non sbagliare un colpo alle slot machines


venerdì, 6 dicembre 2019, 13:05

Deve scontare un anno e sei mesi di reclusione: sorpreso ed arrestato dai carabinieri

Sul 42enne di origini domenicane, senza fissa dimora, pregiudicato, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla procura della repubblica della Spezia


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 4 dicembre 2019, 10:12

Al via l'iniziativa “Dall’altra parte del presepe”

Nell’ambito del progetto Parchi di Mare e della Montagna, si estendono le partecipazioni e la visibilità del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. L’Ente va promuovendo in modo lungimirante il proprio territorio, attraverso collegamenti, percorsi ed iniziative di importante valenza


lunedì, 2 dicembre 2019, 23:35

Il libro di turismo spirituale nato dal profumo "Rosa Mater" dedicato alla Madonna sarà presentato a Fivizzano

Per tutti e per turisti curiosi nonché ricercatori dello spirito, dal titolo "Maria della Ghiara, celesti coincidenze", l'agile volumetto sarà presentato al pubblico a Fivizzano (Massa-Carrara), alla presenza di autorità civili e religiose, con la partecipazione dell'autore Paolo Andreoli ed ospite Anna Rosa Ferrari


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 2 dicembre 2019, 16:38

Nuova guida turistica: In viaggio tra i Castelli del Ducato - Storie, misteri, curiosità, meraviglie tra Emilia e Lunigiana

Il nuovo libro dell'Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli. Curato dalla giornalista Francesca Maffini con Antonella Fava, il Presidente Orazio Zanardi Landi, i Soci ed i Sostenitori del Circuito dell'Emilia-Romagna


venerdì, 29 novembre 2019, 16:19

Intensificati i controlli in Lunigiana: due arresti

Nei giorni scorsi i carabinieri della compagnia di Pontremoli hanno intensificato i controlli con un bilancio finale che ha fatto registrare l’arresto di due persone


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara