Anno 1°

sabato, 28 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Botteghe della Salute, bando per la selezione di 16 giovani da impiegare in Lunigiana

sabato, 22 febbraio 2020, 16:48

Un’opportunità in più per i giovani. Infatti, la Società della Salute della Lunigiana mette a disposizione 5 posti di servizio civile, riservati a giovani di età compresa fra i 18 e i 29 anni, da impiegare nella cosiddetta “Bottega della Salute Mobile” presso il poliambulatorio di piazza della Vittoria 22 ad Aulla.

Un’attività già operativa dallo scorso anno, portata avanti da 5 giovani che, con un furgone, si recano nelle frazioni più disagiate e difficili da raggiungere della Lunigiana per garantire l’accesso ai servizi direttamente a casa delle persone, in particolare degli anziani: quindi c’è la possibilità, ad esempio, di avere a disposizione le prenotazioni specialistiche, di vedersi consegnati gli esiti degli esami medici con l’utilizzo della carta elettronica, di scegliere il proprio medico di famiglia.

Infatti, in ragione della complessità territoriale lunigianese e della sua specificità, la rete delle “Botteghe della Salute” si propone di facilitare l’accessibilità ai servizi pubblici e di rilevanza pubblica, secondo un modello nel quale non sono le persone che devono raggiungere i servizi, ma sono i servizi che si avvicinano alle persone.

Oltre ai 5 posti a disposizione ad Aulla, ve ne sono altri 11 in Lunigiana, gestiti dai seguenti Comuni: 2 posti presso il palazzo comunale di Bagnone; 1 posto presso il palazzo comunale di Casola; 2 posti presso l’ufficio segreteria del sindaco del Comune di Fivizzano; 2 posti presso il palazzo comunale di Mulazzo (località Arpiola); 2 posti presso il palazzo comunale di Pontremoli; 2 posti presso gli uffici comunali di Zeri (località Patigno).

Può presentare la propria candidatura chi, alla data di presentazione della domanda, possiede i seguenti requisiti: età compresa fra i 18 e i 29 anni; essere regolarmente residente in Toscana o ivi domiciliato; essere inattivo o disoccupato.

La domanda di candidatura deve essere presentata ad ANCI Toscana, esclusivamente in modalità online, tramite il sito di Regione Toscana - Servizio Civile (https://servizi.toscana.it/sis/DASC) entro il 20 marzo 2020 alle ore 14 e seguendo le istruzioni indicate nel bando.

Per necessità e/o difficoltà contattare ANCI Toscana al numero 0550750660, chiedendo di Alice Da Milano o Chiara Innocenti.

Il bando in questione si inserisce nell'ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

I colloqui di selezione dei candidati si svolgeranno a Firenze presso la sede di ANCI Toscana.

I calendari dei colloqui saranno pubblicati sulla pagina web di ANCI Toscana una settimana prima del loro inizio.

La pubblicazione del calendario ha valore di notifica della convocazione.

Il candidato che, pur avendo presentato la domanda, non si presenta al colloquio nei giorni stabiliti senza giustificato motivo, è escluso dalla selezione.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


sabato, 28 marzo 2020, 18:52

Continua l’alpinismo lento al tempo del Covid-19

Proseguono i contatti giornalieri, e nell’avanzare della Primavera, continuano le iniziative del Mangia Trekking per contribuire con esempi concreti a dare suggerimenti utili sul come trascorrere il tempo in casa. Evitando di farsi catturare dalla noia e dalla depressione che il virus sembra imporre


sabato, 28 marzo 2020, 16:02

Donazione di mascherine alla SdS della Lunigiana

Bel gesto di solidarietà da parte della Fondazione Marmo onlus di Carrara nei confronti della Società della Salute della Lunigiana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 27 marzo 2020, 11:20

Tamponi a operatori e ospiti delle case di riposo e presìdi sanitari adeguati: Italia Viva appoggia la richiesta dei sindaci della Lunigiana

Le case di riposo per anziani rischiano di diventare luoghi di strage dell’epidemia da coronavirus in tutta Italia. La Lunigiana, che già sta affrontando una diffusione del contagio e della mortalità molto più alta del resto della regione Toscana e che ospita diverse case di riposo, è corsa ai ripari 


giovedì, 26 marzo 2020, 20:13

Trovato il cadavere di un anziano

Un abitante ha segnalato la presenza nella fitta boscaglia di un cadavere in avanzato stato di decomposizione, che è stato successivamente identificato dai carabinieri nel 72enne Angelo Mazzeo, la cui scomparsa era stata denunciata la sera del 14 febbraio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 25 marzo 2020, 17:34

Alpinismo lento tra le mura di casa

Anche interviste in diretta video e sevizi televisivi durante i telegiornali locali stanno arricchendo di significati e contributi  la singolare attività dell’associazione Mangia Trekking, per continuare a praticare Alpinismo Lento  da casa, nell’infelice  tempo del Coronavirus


mercoledì, 25 marzo 2020, 16:48

Lunigiana: intervento degli infermieri nella RSA per garantire la continuità terapeutica

In merito all’attività svolta da infermieri dell’Azienda USL Toscana nord ovest in una RSA della Lunigiana, l’Asl precisa di aver risposto con la consueta disponibilità ed attenzione ad una richiesta avanzata, per una situazione di assoluta emergenza, alla Zona Distretto della Lunigiana dalla direzione della RSA


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara