Anno 1°

martedì, 25 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Fiaccolata in difesa della sanità in Lunigiana: il “no” alla partecipazione delle sardine di Fratelli d’Italia

martedì, 4 febbraio 2020, 18:53

Hanno approvato ed applaudito la decisione del consiglio comunale di Fivizzano di promuovere una mobilitazione delle istituzioni locali e della popolazione per difendere le strutture sanitarie site in Lunigiana e per esigere un livello decoroso ed efficiente di assistenza per le zone montane e periferiche della regione Toscana. Hanno concordato sul consiglio comunale aperto per tre giorni, dal 13 al 15 febbraio, nel comune di Fivizzano ed anche sul patrocinio comunale alla fiaccolata di protesta annunciata per la sera del 15, ma che in tutto ciò si inserisca il movimento delle sardine, questo, non è risultato tollerabile per il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia e per il coordinamento comunale FdI di Fivizzano.

“Fratelli d’Italia non può che plaudire all’iniziativa delle istituzioni fivizzanesi in difesa della sanità locale ed anzi essere solidale con loro. - hanno detto Giuseppe Oddoni, coordinatore comunale FDI Fivizzano, Marco Guidi presidente provinciale FDI Massa Carrara e Umberto Zangani vice presidente provinciale FDI Massa Carrara - I militanti della destra politica della Lunigiana e della provincia apuana sono stati, sono, e saranno, sempre, in prima fila per difendere il nostro territorio, le sue peculiarità; per difendere il diritto di chi nasce in Lunigiana a poterci rimanere con prospettive di vita e di lavoro.

Quello che stona in tutto ciò è il tentativo di strumentalizzazione che si legge in una nota apparsa sui social network nella quale, con il logo istituzionale del Comune di Fivizzano, è l’annuncio per la sera del 15, di una fiaccolata “con partenza dalla sala consiliare in direzione ospedale sostenuta anche dalla partecipazione delle Sardine”.

Partecipazione delle sardine fuori luogo, secondo i vertici provinciali di FdI, in quanto rappresentativa dell’adesione di un ben determinato gruppo politico organico al partito democratica e, quindi in grado di inquinare un’iniziativa che avrebbe dovuto essere apartitica e non strumentalizzata da gruppi gregari di un ben determinato partito politico.

“Se il partito democratico con questa mossa vuole mettere il “cappello” sulla battaglia per una buona sanità in Lunigiana, sappia che noi non ci caschiamo e non ci stiamo. – hanno fatto sapere da FdI Massa Carrara - Il PD ha governato da sempre la regione Toscana: Enrico Rossi è stato prima assessore alla sanità e poi presidente della Regione; la sinistra fivizzanese nella scorsa consigliatura regionale aveva ben due rappresentanti, alle ultime regionali la provincia di Massa Carrara ha espresso un consigliere regionale che è del PD: Giacomo Bugliani. Il PD ha governato e governa il comune di Fivizzano con una compagine politica assolutamente affine alla maggioranza di centro sinistra che governa la regione. Chi è responsabile del depauperamento e del depotenziamento della sanità in Lunigiana? Chi sono i padrini politici di chi ha generato un buco di bilancio milionario nell’allora AUSL di Massa Carrara?”. I rappresentanti di FdI hanno quindi chiesto al sindaco e alla maggioranza di centrosinistra di Fivizzano di chiarire se la presa di posizione per l’ospedale di Fivizzano e per la difesa della nostra sanità è una genuina difesa degli interessi del territorio o l’apertura della campagna elettorale in Lunigiana di Giacomo Bugliani ed Eugenio Giani.

Vi. Te.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


martedì, 25 febbraio 2020, 13:41

Contributi per la segnaletica e la manutenzione dei sentieri sulle Apuane

Dopo i contributi destinati al recupero del patrimonio storico, il Parco delle Alpi Apuane ha definito anche l'altro filone di finanziamenti destinati alla manutenzione ordinaria e alla segnaletica sui sentieri della rete escursionistica apuana


lunedì, 24 febbraio 2020, 09:04

Crisi di giunta a Licciana Nardi: le dichiarazioni di Michela Carlotti

Michela Carlotti, ex reggente del comune di Licciana Nardi, esprime le sue considerazioni sulle vicende che hanno portato al sollevamento dalla carica di vicesindaco di Germi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 23 febbraio 2020, 10:03

Daniele Venturini, un giallista in... divisa

Daniele Venturini è uno scrittore emergente di gialli. Originario di Tendola di Fosdinovo, nella provincia di Massa e Carrara, vive attualmente a Turritecava, piccola frazione del comune di Gallicano


sabato, 22 febbraio 2020, 16:48

Botteghe della Salute, bando per la selezione di 16 giovani da impiegare in Lunigiana

Un’opportunità in più per i giovani. Infatti, la Società della Salute della Lunigiana mette a disposizione 5 posti di servizio civile, riservati a giovani di età compresa fra i 18 e i 29 anni, da impiegare nella cosiddetta “Bottega della Salute Mobile” presso il poliambulatorio di piazza della Vittoria 22 ad...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 febbraio 2020, 11:50

Gustando le Apuane: vota i menù a Km Zero e vinci un soggiorno nel Parco

Ventisette tra ristoranti, alberghi e rifugi delle Apuane in gara per il "Pasto a km zero", il concorso organizzato dal Parco delle Alpi Apuane per promuovere i prodotti tipici della filiera corta


martedì, 18 febbraio 2020, 09:15

Dal mare alla montagna con l’alpinismo lento

Nei giorni scorsi l’associazione Mangia Trekking, ha sviluppato un’attività di alpinismo lento a Vinca, uno dei luoghi storico-culturali simbolo delle Alpi Apuane. L’iniziativa, per richiamare l’attenzione verso la vera emergenza dei territori di montagna


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara