Anno 1°

martedì, 7 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Il Parco delle Apuane approva la graduatoria dei progetti di recupero del patrimonio storico-culturale

venerdì, 14 febbraio 2020, 12:02

Con determinazione dirigenziale n. 8 del 5 febbraio 2020 il Parco delle Alpi Apuane ha deliberato la concessione di contributi finalizzati ad interventi materiali sul patrimonio storico-culturale presente nell'area protetta.

Due i filoni di intervento previsti dall'avviso pubblico approvato dal Parco lo scorso novembre. Il primo riguardava "interventi materiali sul patrimonio storico-culturale con esclusione della sentieristica" a cui erano destinate l'85% della risorsa totale (90.000 euro). Il secondo "interventi materiali sul patrimonio storico-culturale limitatamente alla sentieristica" a cui era destinato il restante 15% (22.500 euro).

Tra gli interventi sul patrimonio, maggiormente premiati quelli di recupero di manufatti lungo la Linea Gotica, in coerenza con l'impegno complessivo da parte del Parco volto alla valorizzazione delle testimonianze dell'ultimo conflitto mondiale sulle Apuane. Un progetto questo, che negli ultimi mesi ha visto la realizzazione di diversi recuperi tra trincee, sentieri e altri manufatti. In questa tipologia di interventi, 24.000 sono stati assegnati alla Comunione dei Beni comuni di Levigliani per il progetto "La Linea Gotica nello Stazzemese: turismo, sostenibilità, memoria"; 22.500 all'associazione "La Filiera della Castagna" per il recupero ponte mediceo loc. Pomezzana, fontana Carraia di Stazzema e fontana Pomezzana; 18.000 al CAI sezione Carrara per il progetto di recupero del tracciato storico della "Via dei Tedeschi" nella Valle di Vinca; 16.500 all'associazione Linea Gotica Garfagnana per secondo intervento di recupero fortificazioni Linea Gotica Grottorotondo; infine 9.000 al comune di Fivizzano per il progetto "Il Castellaccio di Aiola, tra storia e geositi".

Tra gli "Interventi materiali sul patrimonio storico-culturale limitatamente alla sentieristica", tre i progetti finanziati con 7500 euro ciascuno: Strada delle Volte (o "Voltoline"); valorizzazione e messa in sicurezza dell'itinerario di visita dell'Orto botanico "Pellegrini-Ansaldi" al Pian della Fioba e messa in sicurezza e ripristino della percorribilità del sentiero 32, ultimo tratto del Sentiero della Libertà, che dal paese di Antona conduce ad Azzano di Seravezza interrotto da una frana.

Complessivamente, il Parco ha destinato a questi progetti quasi 113 mila euro che, insieme al cofinanziamento dei proponenti, raggiunge un valore di investimento di oltre 160 mila euro.

Particolarmente beneficiato è stato il comune di Stazzema con 78.000 euro di risorse destinate al proprio territorio, in linea con altri e precedenti interventi di valorizzazione, così da smentire il suo sindaco che lamenta l'inesistenza del Parco nella promozione del Comune.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


lunedì, 6 aprile 2020, 20:03

Si ribalta col trattore e muore schiacciato

Tragedia oggi pomeriggio, intorno alle 17.45, in località Piano di Fornoli a Villafranca in Lunigiana. Un uomo di 79 anni era di poco uscito dalla sua proprietà quando si è ribaltato con il trattore che lo ha schiacciato. Per lui non c'è stato niente da fare


sabato, 4 aprile 2020, 18:00

Lunigiana zero contagi: ma il dato è dovuto solo alla mancanza di reagenti per fare i tamponi

Il dato di ieri pomeriggio: zero contagi in Lunigiana è apparso come uno sprazzo inaspettato di luce all’interno del tunnel dell’emergenza coronavirus che, proprio nello spicchio più settentrionale della Toscana, sembrerebbe essere più lungo e buio che nel resto della regione


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 4 aprile 2020, 13:02

Carabinieri forestali: presidio del territorio al tempo del Covid-19

Presidiano il territorio, supportano i volontari della Protezione Civile, raggiungono le frazioni più isolate per regalare un sorriso agli anziani rimasti soli nelle frazioni di montagna


venerdì, 3 aprile 2020, 16:50

Incendi boschivi, denunciata un’azienda agricola

Ancora un giovedi pomeriggio caratterizzato dagli incendi in Lunigiana. Un primo evento si è verificato a Mocrone, frazione di Villafranca in Lunigiana; poco più tardi un secondo incendio si è sviluppato a Monzone di Fivizzano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 3 aprile 2020, 15:48

Una raccolta antologica e un gruppo Facebook per condividere umanità e bellezza ai tempi del Coronavirus

Il gruppo Facebook “Symposium: torneremo ad abbracciarci” nasce con l’intento di continuare il percorso del ciclo di incontri “Symposium”, che tanto successo aveva riscosso, e di offrire un momento di distensione e di condivisione di pensieri postivi in questi giorni drammatici


venerdì, 3 aprile 2020, 15:38

Italia Viva: “Mantenere gli ospedali della Lunigiana anche dopo l’emergenza coronavirus”

Da Italia Viva Massa Carrara arriva il plauso all’ impegno preso dal governatore Rossi nei confronti della provincia che è risultata essere  una delle più colpite a livello regionale e alla riapertura degli ospedali di Pontremoli e di Fivizzano per le patologie no-covid


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara