Anno 1°

venerdì, 4 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana : fivizzano

Bufera sul sindaco Giannetti: anche "Sinistra unita" dice la sua sul caso Serafini-Gia

venerdì, 30 ottobre 2020, 08:34

di michela carlotti

Com'è ovvio che sia, la revoca delle deleghe all'ormai ex assessore Diego Serafini ha acceso lo scontro politico.

Dopo le dichiarazioni rilasciate a caldo dallo stesso Serafini e l'intervento del deputato di Italia Viva Cosimo Ferri, ora è la volta del gruppo "sinistra unita di Fivizzano".

"Apprendiamo con stupore dalla stampa locale la notizia della revoca all'assessore Serafini" – ha riferito il gruppo, confermando quanto già dichiarato da Serafini, ovvero che la revoca è avvenuta senza un doveroso confronto tra le parti politiche. "Abbiamo sostenuto con convinzione la candidatura a sindaco di Gianluigi Giannetti ed abbiamo contribuito in maniera determinante alla pur risicata vittoria della sua lista con l'elezione di un nostro consigliere, Luca Confetti - poi passato in quota PD - "Nonostante il mancato riconoscimento di una nostra presenza in giunta a causa dell'arroganza del PD – prosegue il gruppo - abbiamo scelto di sostenere la maggioranza per correttezza politica e nel tentativo di dare un contributo costruttivo all'agire politico e amministrativo".

Nonostante tutte le buone intenzioni, si amplia dunque la frammentazione della sinistra fivizzanese che si era già presentata divisa alle elezioni amministrative del 2019, con due liste sostenute rispettivamente da Gianluigi Giannetti e Mirco Moscatelli.

Il gruppo della sinistra unita apre una questione prettamente politica: se è vero che è facoltà del sindaco revocare la fiducia ai suoi assessori, però "riteniamo politicamente grave il mancato confronto con tutte le forze politiche che hanno sostenuto la lista ed ancora più grave che le decisioni del Sindaco siano conseguenza di desideri e progetti politici del solo PD che nella sua campagna acquisti ha incassato anche l'adesione del consigliere eletto con i nostri voti".

Dunque la sinistra unita, che con la campagna acquisti del PD ha già perso il suo consigliere Luca Confetti poco prima delle recenti elezioni regionali, ora non gradisce l'ulteriore fuga in avanti del Pd e la sua spallata all'ex assessore di Italia Viva: "Non intendiamo ratificate giochi fatti da altri e ci impegnano a portare avanti, benché dall'esterno, un'opposizione costruttiva".

Si tratta di correttezza politica, secondo il gruppo: "Riteniamo che un cambio in corsa dell'attuale giunta avrebbe dovuto essere conseguenza di un azzeramento di tutte le nomine e non dell'espulsione di un solo soggetto. Il quadro che si prospetta è ormai chiaro, un sindaco non tesserato ma di fatto del PD ed ostaggio del segretario comunale PD, Alberto Putamorsi".
Il gruppo fa sapere di aver richiesto un incontro tra le forze politiche in merito ai fatti, ma il PD avrebbe rifiutato di presentarsi.

Infine, sulla frettolosa nomina ad assessore della consigliera Giovanna Gia avvenuta il giorno successivo a quello della revoca a Serafini delle deleghe assessoriali a urbanistica e paesaggio, edilizia privata, cave, tutela e valorizzazione dell’ambiente, il gruppo commenta così: "Era scontato l'ingresso in giunta della consigliera Gia. Ricordiamo, però, che lei ha sostenuto la candidatura a sindaco di Moscatelli e fino a tre mesi fa era in opposizione: non sarebbe stato più logico e corretto politicamente rinnovare la giunta cercando tra le forze di coalizione?"

Il gruppo fa poi una chiosa finale sulla rappresentanza territoriale in consiglio comunale determinatasi in esito al rimpasto di giunta: "Dei sette consiglieri della maggioranza, abbiamo cinque consiglieri del capoluogo, di cui tre assessori più il sindaco: un chiaro menefreghismo anche del principio della territorialità".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


venerdì, 4 dicembre 2020, 13:58

Società della Salute per gli adolescenti: semiari online ed e-mail dedicata ai disagi da Covid

La convivenza fra l’esigenza di mantenere il distanziamento sociale, indispensabile per contenere i contagi, e la limitazione delle relazioni sociali sta generando un crescente disagio psicologico nelle persone, soprattutto nei più giovani, fortunatamente i meno esposti al virus, ma i più vulnerabili alle conseguenze psicologiche di questa nuova quotidianità


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:31

Cosimo Ferri versus Martina Nardi: la guerra sulla sanità

"Chi semina divisione, poi finirà per raccogliere divisioni ancora più profonde". Così aveva dichiarato ieri alla stampa la deputata Pd Martina Nardi, riferendosi alle varie polemiche politiche divampate attorno alla questione dell'accoglienza covid negli ospedali lunigianesi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 3 dicembre 2020, 19:01

'Gusta la Lunigiana a casa tua'

L'ambito turistico lancia la campagna social con il video 'Lunigiana. Paesaggi da gustare tutto l'anno'. 40 i produttori locali che hanno aderito all promozione della vendita diretta a distanza


giovedì, 3 dicembre 2020, 18:48

Aulla, intervento di Gaia sulle tubazioni del ponte stradale della Cisa

Stanno per essere ultimati i lavori del Gestore idrico GAIA S.p.A. per risanare il tratto della rete acquedotto sul ponte stradale della S.S. n. 62 "Della Cisa" e ferroviario della ex linea "Pontremolese", nel comune di Aulla


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 2 dicembre 2020, 13:14

Varese (SdS) rinnova la richiesta: “Sia nominato un direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli”

Durante l’ultima seduta dell’Assemblea dei soci della Società della Salute della Lunigiana, svoltasi nel pomeriggio di ieri (martedì 1° dicembre), in virtù della situazione che si è venuta a creare all’ospedale di Pontremoli a seguito dell’emergenza covid, è stata nuovamente avanzata la richiesta dei sindaci al direttore generale dell’ASL Toscana...


martedì, 1 dicembre 2020, 20:04

Bordata di Italia Viva al Pd: "Sugli ospedali lunigianesi è suonata la sveglia!"

Il cambio di rotta fatto dalla segreteria provinciale del partito democratico sulla questione ospedali-lunigianesi ha inevitabilmente scatenato delle reazioni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara