Anno 1°

martedì, 1 dicembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Cosimo Ferri: "Vi racconto il caso di un giovane positivo e le sue peripezie per un tampone"

mercoledì, 18 novembre 2020, 17:16

"Vi racconto una storia che deve far riflettere e che pone alcuni interrogativi che devo necessariamente rivolgere alla direttrice dell’Azienda Usl Toscana Nord-Ovest, Maria Letizia Casani". 

Così Cosimo Ferri, che ricorrendo ad un esempio tra i tanti che si stanno verificando sul territorio, espone in maniera semplice ed inequivocabile la drammatica conferma che il sistema di tracciamento è andato completamente in tilt. 

"Provo a raccontarla: un giovane massese si sente la febbre va a Sarzana in un laboratorio privato ed a pagamento si fa fare il tampone: risultato positivo!". 

"Segnala la circostanza al medico di famiglia ed all’Asl e dopo cinque giorni viene invitato ad andare in un drive through ad Avenza a rifare il tampone e ha la conferma di essere positivo".

E qui scatta la prima osservazione di Ferri: "I positivi non e’ preferibile tenerli in casa e fare il tampone a domicilio piuttosto che farli uscire?". 

"Ma andiamo avanti, questo avviene il 7 novembre. Dopo il periodo previsto per legge – prosegue l'onorevole - il giovane (così mi racconta non ho dubbi per non credergli) riprenota il secondo tampone e scopre che la prenotazione la può fare solo online dopo mezzanotte".

E qui scatta la seconda osservazione di Ferri: "Come fanno le persone che non hanno la connessione in casa o non sono in grado di collegarsi? Non è assurdo aspettare mezzanotte? Comunque penso che con i click si vada poco lontano soprattutto nei confronti della popolazione più anziana". 

"Ebbene – continua - diligentemente il giovane segue la procedura ed a mezzanotte e cinque minuti riesce a collegarsi ma nella provincia di Massa-Carrara risulta tutto esaurito e non riesce a prenotare. Allora indica un’altra provincia (Pisa) e ottiene la prenotazione a Pontedera alle ore 23.52". E qui scatta anche la terza osservazione di Ferri: "La cosa lo sorprende un po’: ore 23.52 ma sarà uno scherzo? No tutto vero". 

"Ho voluto condividere questa storia – commenta Ferri - per sollecitare chi comanda a riflettere e ad intervenire. Da una parte, mi ha fatto piacere vedere che si facciano tamponi 24h e ringrazio davvero di cuore gli operatori in prima linea che lavorano tantissimo, dall’altra mi sembra che l’organizzazione possa essere diversa e mi preoccupo per chi non ha i mezzi per muoversi a quell’ora, per chi è in difficoltà, per chi non sa usare internet". 

Infine, Cosimo Ferri conclude: "Mi sembra davvero che qualcosa non funzioni nella gestione dei tamponi, nei tempi di risposta, nell’organizzazione e che i cittadini si sentano abbandonati. Certamente saranno storie isolate ma è importante raccontarle per porre rimedio. Mi rivolgo alla direttrice Casani: è tutto regolare? Ha sbagliato la procedura il giovane paziente massese? Oppure c’è qualcosa da rivedere? Serve chiarezza!".

 

Michela Carlotti


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


carispezia1


martedì, 1 dicembre 2020, 18:47

Consiglio comunale sulla sanità a Filattiera: ma la Lega si astiene

Sono state discusse e votate da tutto il consiglio comunale, che si è tenuto ieri sera a Filattiera, tre mozioni sulla sanità


martedì, 1 dicembre 2020, 18:07

Il capogruppo Mazzoni: "Forse qualcuno pensava che i lunigianesi fossero docili campagnoli?"

Ormai bisogna ragionare in un'ottica comprensoriale di Lunigiana: basta campanili comunali e basta bandiere di partito. Soprattutto quando è in gioco la salute. Questo è il senso dalla posizione assunta dall'opposizione pontremolese e dal suo capogruppo Francesco Mazzoni


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 1 dicembre 2020, 13:22

Cosimo Ferri: "Direttore sanitario di Lunigiana? Sì, ma le priorità ora sono altre"

La diffusione dei contagi nei presidi ospedalieri di Lunigiana, è apparsa a tutti come la triste conferma di quanto già ampiamente previsto sulla loro inadeguatezza strutturale per l’accoglienza covid


domenica, 29 novembre 2020, 19:14

Clamoroso: sugli ospedali lunigianesi anche il Pd chiede di invertire subito la rotta

Riunitasi d'urgenza ieri sera, oggi si è ufficialmente espressa la segreteria Pd presieduta da Enzo Manenti (in foto) e che conta tra i suoi membri anche figure sanitarie di primo livello


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 29 novembre 2020, 18:43

Due anni fa si spegneva Pierluigi Belli, sindaco di Licciana Nardi

Una morte fulminea e prematura che ha lasciato attonita l'intera comunità liccianese, lunigianese, provinciale non solo. Pierluigi era molto conosciuto, figlio del sindaco storico di Licciana Nardi, Enzo David Belli, si era avventurato anch'egli in politica ed il suo impegno è stato fin da subito molto apprezzato


domenica, 29 novembre 2020, 12:25

La SdS Lunigiana: "Nominare direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli"

Dall’ultima seduta dell’Assemblea dei soci della Società della Salute della Lunigiana arriva la richiesta dei sindaci al direttore generale dell’ASL Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani, di istituire la figura di un direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara