Anno 1°

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana : fivizzano

I vincitori del premio di giornalismo d'inchiesta "Giustizia e Verità Franco Giustolisi”

martedì, 10 novembre 2020, 22:07

di michela carlotti

In ricorrenza del sesto anniversario della sua scomparsa, oggi sono stati resi noti i vincitori dell’edizione 2020 del Premio di Giornalismo d'inchiesta "Giustizia e Verità Franco Giustolisi”. 

Franco Giustolisi, giornalista cittadino onorario di Fivizzano e Sant’Anna di Stazzema, fu tra i più affermati nel settore delle inchieste. Il riconoscimento a lui dedicato, ha toccato diversi luoghi teatro delle stragi nazifasciste avvenute tra il 1943 e il 1945 e che sono state oggetto delle ricerche del giornalista fatte per l’“Espresso” e culminate nell’inchiesta su “L’armadio della vergogna”.

Dopo la prima edizione del premio svolta a Sant'Anna di Stazzema nel 2015, sono seguite Marzabotto nel 2016, Boves nel 2017, Capistrello nel 2018, Roccaraso nel 2019 e, oggi, Fivizzano. 

La giuria del Premio è stata presieduta da Sandra Bonsanti e composta da Daniele Biacchessi, Marzio Breda, Vittorio Emiliani, Silvia Garambois, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Virginia Piccolillo, Vittorio Roidi, Luigi Vicinanza e Lucia Visca. 

Ecco i nomi dei vincitori:

Premio Giustolisi “Giustizia e Verità edizione 2020”, è stato conferito ad Antonella Napoli per le sue numerose inchieste e focus sull’Africa e sul Guatemala pubblicate su diversi giornali: il premio in denaro pari a € 4.000,00 è erogato dal Comune di Fivizzano attraverso l’Archivio Franco Giustolisi-Onlus; 

Premio della Giuria anno 2020 “Franco Giustolisi” a Gad Lerner e Laura Gnocchi per il libro "Noi partigiani", Feltrinelli; 

Premio 2020 “Franco Giustolisi – Fuori dall’Armadio” a Roberto Oligeri, per l’inchiesta "Sepolti ad Aulla i segreti della morte di Mattei" scritta per “La Nazione”; 

Premio di saggistica per opere edite ad Antonio Padellaro per "La strage e il miracolo", edito da Paperfirst, ed ex aequo a Tiziana Ciavardini e Giorgia Butera per "Hijab", Castelvecchi; 

Menzione speciale a Sabrina Pisu per "Il caso Mattei, le prove dell’omicidio del Presidente dell'ENI", Chiarelettere;

 

Premio Storia & Memoria a Giustino Parisse "Natale e Vitocco. Omicidio senza colpevoli", Il Centro;

 

Premio speciale Giuria a Milena Gabanelli per il corpus del suo lavoro culminato in “Dataroom”;

 

Premio TV ad Andrea Purgatori per le inchieste di “Atlantide” su La7;

 

Premio Web a Federica Ginesu per l’inchiesta "La violenza istituzionale che separa madri e figli", glistatigenerali.com;

 

Menzione speciale ad Ada Martella "Ecolio 2, l'impianto che puzza di marcio", iltaccoditalia.it;

 

Menzioni speciali cronisti sul campo ai cronisti tv del virus:

Maria Teresa Palamà, Rai Tg3 Lombardia; Yari Pilati, RaiTg 3 Lombardia; Emanuela Bonchino, RaiNews24;

Gabriele Lo Bello, Tg2; Giuseppe La Venia, Tg1; Paolo Micai, Mediaset, tra i primi a raccontare l'epidemia e morto di Covid (alla memoria); Carlotta Dessì, Mediaset; ad Alessio Lasta, La 7, Piazza Pulita;

Menzione speciale all'Eco di Bergamo.

 

La presidente della giuria, Sandra Bonsanti, a commento dei riconoscimenti ha rilasciato questo commento: “Che tempo è questo che stiamo vivendo? Chiusi nelle nostre case e nei ricordi e nelle passioni di un’era consumata in un vento ostile, ostile anche ai ricordi? L’ho chiesto a un amico che senza esitare mi ha risposto: il nostro è un tempo di resistenza. Resistenza al dolore, alle avversità. Semplice, vero? Ma mentre tanti si sforzano di resistere, c’è un’informazione coraggiosa, che non solo resiste ma racconta questa resistenza per tutti. Cari amici di Franco Giustolisi, i nostri armadi siano sempre pieni di coraggio! Grazie al grande lavoro della giuria e un evviva di cuore ai premiati».

 

Il sindaco di Fivizzano, Gianluigi Giannetti, a nome dell’Amministrazione Comunale, si è detto “lieto e onorato di aver partecipato all'edizione 2020 del Premio di Giornalismo d'inchiesta "Giustizia e Verità Franco Giustolisi”. Il grande e appassionante lavoro di equipe - ha spiegato il sindaco - è stato svolto in sinergia con la Fondazione Archivio Giustolisi Onlus e la Biblioteca Civica "E. Gerini" di Fivizzano. La rassegna di quest'anno, non facile per nessuno a causa della pandemia da Covid-19, ha visto una grande partecipazione di nomi e firme autorevoli del giornalismo italiano. Una tradizione positiva che continua, testimoniando l'importanza nazionale del Premio che si propone di onorare la memoria e mantenere vivo l'insegnamento umano e professionale di Franco Giustolisi, uno dei più grandi rappresentanti di un giornalismo d'inchiesta che ha sempre mirato alla conoscenza della verità”.

 

Il sindaco Giannetti ha poi voluto ricordare del giornalista la missione che lo ha sempre animato e che ha rappresentato ai massimi livelli il modo di concepire la professione di giornalista, alla ricerca costante di verità e giustizia. Ha ringraziato infine gli organizzatori e la Giuria del Premio per la grande professionalità e la passione per l'universo dei giornalisti italiani, “veri testimoni quotidiani della contemporaneità” ha commentato il primo cittadino.

 

Rimane da celebrare l’evento conclusivo di premiazione dei vincitori. La giuria e lo staff del Premio si sono detti fiduciosi che possa celebrarsi, come lo scorso anno, alla Camera dei Deputati, appena le restrizioni legate al covid lo renderanno possibile. L’augurio è che avvenga all’inizio del prossimo anno, quando sarà reso noto il nome del Comune, vittima della barbarie nazifascista, che ospiterà l’edizione 2021.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


martedì, 19 gennaio 2021, 16:55

Taglio delle ore al Cup di Fivizzano. Italia Viva: "Il sindaco deve intervenire"

I consiglieri comunali di Italia Viva, Diego Serafini e Jessica Fabiani, intervengono sul taglio delle ore agli operatori del CUP centro unico di prenotazioni in appalto alla cooperativa "Formula Servizi"


martedì, 19 gennaio 2021, 10:10

Striscione anonimo a Licciana: "Il comune non è immune: verità su contagi e sanificazione"

E' il messaggio scritto a caratteri cubitali in rosso e nero su uno striscione lungo una decina di metri, esibito lungo la via provinciale in corrispondenza dell'incrocio con Corso Aeronautica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 22:20

Tresana ha ricordato le vittime dell'esplosione del metanodotto

Il comune di Tresana nella mattinata odierna ha commemorato le vittime dell'esplosione del metanodotto. La cerimonia si è tenuta in località Mulino, dove il 18 gennaio di nove anni fa esplose il metanodotto della linea La Spezia-Parma, provocando una deflagrazione devastante


lunedì, 18 gennaio 2021, 22:15

E’ morto all’età di 72 anni il dottor Gianluca Berni

Per oltre vent’anni, il dottor Berni ha esercitato la professione di medico di medicina generale nei comuni lunigianesi di Licciana Nardi e Tresana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:20

A Monti di Licciana Nardi: in attesa del piano operativo comunale, spunta il palazzo viola

Ognuno a casa propria è libero di pitturare le pareti interne a proprio gusto, con tinte scelte a piacimento. Ma fuori? E' la domanda che si pongono diversi cittadini della frazione di Monti nel comune di Licciana Nardi


domenica, 17 gennaio 2021, 19:54

Zeri invoca lo stato di calamità. Il sindaco: "Ce la stiamo mettendo tutta, ma siamo in ginocchio"

La neve caduta in questi giorni in quantità così abbondanti che non si vedevano da anni, ha creato grosse difficoltà nel comune di Zeri dove l'altitudine media è di oltre 700 metri s.l.m. ed arriva fino ai 1400 metri del valico dei Due Santi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara