Anno 1°

mercoledì, 20 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Il Comitato SOS Salute Lunigiana: "Preoccupante la situazione degli ospedali lunigianesi"

lunedì, 9 novembre 2020, 15:05

di michela carlotti

E’ di ieri la notizia della conversione del reparto di medicina interna dell’ospedale di Pontremoli in medicina-covid. Ma la stessa cosa è avvenuta pochi giorni fa nella struttura del polo riabilitativo Don Gnocchi di Fivizzano, dove sono stati allestiti posti letto per il ricovero in cure intermedie dei pazienti covid.

A fare il punto sulla situazione, che ha già provocato durissime reazioni e polemiche da varie parti politiche, è intervenuto oggi il “Comitato Sos Salute Lunigiana” che, senza mezzi termini, descrive una “situazione preoccupante e fonte di poca programmazione politica”. A parlare è il direttivo composto dal Presidente Cristina Malatesta, e dai membri Luigi Filippi, Michael Santini e Valerio Borghetti.

Il Comitato entra così nel merito di entrambe le questioni che riguardano gli ospedali di Pontremoli e Fivizzano: “Per quanto riguarda la situazione del nosocomio Pontremolese – commenta il Comitato - siamo rimasti sconcertati dal fatto che gli amministratori politici locali non siano stati in alcun modo coinvolti o informati, se non a cose fatte. L’ospedale in questo momento stava assorbendo diverse operazioni e terapie che non potevano essere più svolte dall’ospedale NOA di Massa”.

“Per quanto riguarda invece la struttura Don Gnocchi di Fivizzano – spiega il Comitato - i quesiti che ci poniamo sono: perché fermare l’attività di riabilitazione in favore dei “ricoveri-covid” dato che si tratta di un polo di eccellenza? Dove verrà svolta la riabilitazione nei prossimi mesi? Finita l’emergenza, si spera il prima possibile, l’attività svolta dalla struttura del Don Gnocchi verrà riattivata come prima?”.

“Ci chiediamo – prosegue il Comitato - perché non siano state fatte scelte condivise, ma soprattutto perché non si è investito sulla sanità nei mesi estivi che hanno fornito un momento di pausa tra la prima e la seconda ondata emergenziale. Non sarebbe stato forse più opportuno utilizzare i vecchi ospedali di Massa e Carrara, a cui al momento manca solo il personale? “.

Questi ed altri quesiti richiedono risposte e concertazione per una programmazione che guardi oltre l'attuale emergenza: “Il Comitato SOS Salute Lunigiana con forza continuerà la battaglia di denuncia di una situazione che da già difficile sta diventando insostenibile”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


martedì, 19 gennaio 2021, 16:55

Taglio delle ore al Cup di Fivizzano. Italia Viva: "Il sindaco deve intervenire"

I consiglieri comunali di Italia Viva, Diego Serafini e Jessica Fabiani, intervengono sul taglio delle ore agli operatori del CUP centro unico di prenotazioni in appalto alla cooperativa "Formula Servizi"


martedì, 19 gennaio 2021, 10:10

Striscione anonimo a Licciana: "Il comune non è immune: verità su contagi e sanificazione"

E' il messaggio scritto a caratteri cubitali in rosso e nero su uno striscione lungo una decina di metri, esibito lungo la via provinciale in corrispondenza dell'incrocio con Corso Aeronautica


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 22:20

Tresana ha ricordato le vittime dell'esplosione del metanodotto

Il comune di Tresana nella mattinata odierna ha commemorato le vittime dell'esplosione del metanodotto. La cerimonia si è tenuta in località Mulino, dove il 18 gennaio di nove anni fa esplose il metanodotto della linea La Spezia-Parma, provocando una deflagrazione devastante


lunedì, 18 gennaio 2021, 22:15

E’ morto all’età di 72 anni il dottor Gianluca Berni

Per oltre vent’anni, il dottor Berni ha esercitato la professione di medico di medicina generale nei comuni lunigianesi di Licciana Nardi e Tresana


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 gennaio 2021, 17:20

A Monti di Licciana Nardi: in attesa del piano operativo comunale, spunta il palazzo viola

Ognuno a casa propria è libero di pitturare le pareti interne a proprio gusto, con tinte scelte a piacimento. Ma fuori? E' la domanda che si pongono diversi cittadini della frazione di Monti nel comune di Licciana Nardi


domenica, 17 gennaio 2021, 19:54

Zeri invoca lo stato di calamità. Il sindaco: "Ce la stiamo mettendo tutta, ma siamo in ginocchio"

La neve caduta in questi giorni in quantità così abbondanti che non si vedevano da anni, ha creato grosse difficoltà nel comune di Zeri dove l'altitudine media è di oltre 700 metri s.l.m. ed arriva fino ai 1400 metri del valico dei Due Santi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara