Anno 1°

domenica, 24 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

La SdS Lunigiana: "Nominare direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli"

domenica, 29 novembre 2020, 12:25

Dall’ultima seduta dell’Assemblea dei soci della Società della Salute della Lunigiana, in virtù della situazione che si è venuta a creare all’ospedale di Pontremoli a seguito dell’emergenza covid, arriva la richiesta dei sindaci al direttore generale dell’ASL Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani, di istituire la figura di un direttore unico dei presidi ospedalieri di Fivizzano e Pontremoli.

Una richiesta che viene così motivata dal presidente della SdS Lunigiana, Riccardo Varese: “Il personale sanitario in forza ai nostri due presidi ospedalieri rappresenta una risorsa preziosa, la cui professionalità e dedizione sono apprezzate, senza riserve, dagli utenti che hanno o hanno avuto bisogno di cure a Fivizzano e a Pontremoli.

Un patrimonio, fatto anche di umanità, assolutamente da non disperdere, semmai da motivare.

Persone a cui dire grazie ogni giorno per il lavoro che fanno.

Il contagio da questa bestia feroce che si chiama covid-19, purtroppo, si può venire a determinare in qualsiasi luogo, quindi non si può fare passare l’idea che dipenda dai nostri due presidi ospedalieri, che anzi contribuiscono ad affrontare le cure e l’assistenza alle persone positive.

A questo proposito ho richiesto la presenza del dottor Giuliano Biselli, direttore del presidio ospedaliero delle Apuane, alla prossima Assemblea dei soci della SdS Lunigiana, che si terrà martedì 1° dicembre alle ore 15,30, affinché possa essere fugato qualsiasi dubbio in merito a problemi di sicurezza all’ospedale di Pontremoli.

Per questo è necessario, per non dire indispensabile, che i nostri ospedali, di cui chiediamo il potenziamento proprio per il fatto di essere in prima linea contro l’emergenza covid-19, possano usufruire dell’istituzione della figura di un direttore unico.

Una figura in grado di organizzare tutti i percorsi assistenziali, monitorando la piena funzionalità dei due presidi, e di essere punto di riferimento per i professionisti e i gruppi di lavoro.

Perché crediamo che l’assenza di un ruolo dirigenziale e specializzato nell’organizzazione ospedaliera in loco possa avere creato la sensazione di sfiducia che serpeggia negli operatori sanitari e nei gruppi di lavoro, che, poi, si ripercuote sul clima generale.

Inoltre, la presenza di un direttore dei due presidi potrà farsi carico del monitoraggio sugli eventuali lavori strutturali e sulla congruità delle attrezzature a disposizione.

Per questo chiediamo la sua istituzione al direttore generale dell’ASL Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani”.

Una richiesta a cui si associa il consigliere regionale Giacomo Bugliani: “Ho subito condiviso e fatta mia la richiesta del territorio lunigianese e della Società della Salute di avere un responsabile unico di zona per i presidi della Lunigiana e ho contattato la direttrice generale della nostra ASL, Maria Letizia Casani.

Il confronto ha portato a una sua immediata disponibilità a recepire la richiesta del nostro territorio, tanto che la direttrice mi ha dichiarato di volersi attivare subito in tal senso.

Sono certo che l’istituzione di un responsabile unico di zona, che lavori in stretta collaborazione con la direzione sanitaria di costa e che si rapporti quotidianamente con le istituzioni del territorio lunigianese, porterà un contributo molto importante alla sanità della Lunigiana e al bisogno di sicurezza e di assistenza dei suoi cittadini.

L’emergenza sanitaria ci ha dimostrato quanto siano importanti i due ospedali di Pontremoli e di Fivizzano e quanto sia indispensabile continuare a investire per il loro rafforzamento e per il miglioramento della qualità del servizio offerto.

La sfida immediata che abbiamo di fronte è quella di arginare la pandemia in atto, che ha duramente colpito la nostra Provincia e, in particolare, la Lunigiana, ma anche quella di far progredire, una volta cessata l’emergenza, il servizio sanitario lunigianese.

Sono certo che la creazione di un responsabile di zona potrà costituire un passo in avanti importante e decisivo per traguardare tutti questi obiettivi”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


domenica, 24 gennaio 2021, 09:50

430 mila euro per la sistemazione della frana sulla SP 33 di Filattiera

Il comune di Filattiera ha ottenuto le risorse finanziarie per la sistemazione delle frane presenti sulla SP 33 che converge sul capoluogo


sabato, 23 gennaio 2021, 19:21

Da Moncigoli a Equi: Fivizzano martoriata dalle frane

In piena allerta arancio un movimento franoso, probabilmente favorito dall’abbondante pioggia, ha invaso la carreggiata della SP 17 determinando la chiusura della strada di collegamento tra le frazioni di Posara e Moncigoli


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 23 gennaio 2021, 13:13

La piena travolge il furgone simbolo del ponte crollato

Le copiose piogge delle ultime ore e la piena del Magra hanno dato il colpo di grazia alla struttura, facendo sparire, alla vista dei passanti, il furgoncino che per mesi aveva resistito, aspettando come una sentinella che la politica e la magistratura rendessero giustizia a quanto accaduto


sabato, 23 gennaio 2021, 08:45

Riparte la centrale a biomasse e ricominciano i miasmi: levata di scudi contro il sindaco

E' ripresa in questi giorni l'attività dell'impianto per la produzione elettrica da biomasse vegetali nel Piano di Quercia nel comune di Licciana Nardi. Allora, era il 23 marzo 2019, un blitz congiunto dei carabinieri della tutela forestale con i tecnici dell'USL e gli ufficiali di polizia giudiziaria di Arpat, aveva...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 gennaio 2021, 19:30

Scuole ancora chiuse in tutta la Lunigiana per il maltempo

Nuova allerta meteo emessa dalla protezione civile della Regione Toscana, che proroga il codice arancio per condizioni meteorologiche avverse. Pertanto, tutte le scuole di ogni ordine e grado in Lunigiana resteranno chiuse


venerdì, 22 gennaio 2021, 18:35

Ancora disservizi di rete: Marco Ciri annuncia una class-action

Oltre 36 ore di assenza di copertura di rete mobile e il consigliere Marco Ciri di Mulazzo sbotta. Sono diverse e reiterate le segnalazioni e le lamentele riguardo all'assenza di rete mobile e internet, ma anche fissa in Lunigiana. E' nata anche una pagina facebook a questo riguardo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara