Anno 1°

venerdì, 22 gennaio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

“Perché non ripristinate la corsa per le frazioni della Valle del Renara?"

lunedì, 11 gennaio 2021, 21:48

“Perché non ripristinate la corsa per le frazioni della Valle del Renara?": tornano all’assalto alcuni residenti di Guadine, interrogando gli enti preposti.

“Rivogliamo la corsa delle 13,20 - scrivono in una nota - Soprattutto in questo periodo storico, penalizzato fortemente dalla pandemia del Coronavirus, è inaccettabile tagliare i servizi del trasporto pubblico. Lo ripetiamo e lo ripeteremo, perché in questi paesi (Gronda, Casania, Redicesi, Guadine e Resceto), abitano soprattutto persone anziane e non è possibile scendere in città alle 7:10 e avere un unico rientro alle 14:15. Con il freddo di questi giorni, i problemi legati alla pandemia, perchè succede questo? Dobbiamo tornare a casa a piedi? Oppure chiamare un taxi? A volte qualcuno evita l’attesa al capolinea principale e si avvia lungo la provinciale, sostando alla fermata di via Bassa Tambura con la speranza di trovare qualche anima buona per un passaggio. Ma di questi tempi dare passaggi alla gente diventa rischioso. L’unica alternativa rimane prendere l’autobus per Forno e scendere al bivio, ma il primo paese, Guadine, è distante circa 2 chilometri. Non possiamo continuare ad essere trattati in questo modo. Invece di potenziare il servizio del trasporto pubblico lo penalizzano con tagli e spostamenti delle corse a danno dei residenti ”.

A sostegno della battaglia delle popolazioni della Valle del Renara scende in campo Daniele Tarantino del comitato “Una montagna di idee per una montagna da salvare”:

“Chiediamo di effettuare una verifica ed eventualmente di intervenire per ripristinare almeno la corsa di fine mattinata per agevolare il rientro a casa di quelle persone costrette, per tanti motivi, a scendere in città con l’unico bus delle 7,10 del mattino. I paesi sono serviti con solo tre corse per raggiungere la città: alle 7:10, alle 13:20 e alle 18:35. Lo spostamento della corsa delle 13:20 alle 14:15 penalizza ulteriormente i residenti. Come si può pretendere che dalle sette del mattino una persona rimanga in città fino alle due del pomeriggio? In questo momento storico caratterizzato dalla pandemia da Coronavirus il servizio de trasporto pubblico deve essere incrementato e non depotenziato”.

E’ stata fatta anche una petizione. “L’abbiamo consegnata agli organi preposti - concludono i residenti -. Abbiamo chiesto di incrementare il servizio, magari con un bus a metà mattinata, e ci hanno ripagato sopprimendo la corsa delle 13:20 per posticiparla alle 14:15. E’comprensibile il problema degli studenti, ma per loro si faccia una corsa extra, senza penalizzare i residenti”.

Angela M. Fruzzetti


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


venerdì, 22 gennaio 2021, 19:30

Scuole ancora chiuse in tutta la Lunigiana per il maltempo

Nuova allerta meteo emessa dalla protezione civile della Regione Toscana, che proroga il codice arancio per condizioni meteorologiche avverse. Pertanto, tutte le scuole di ogni ordine e grado in Lunigiana resteranno chiuse


venerdì, 22 gennaio 2021, 18:35

Ancora disservizi di rete: Marco Ciri annuncia una class-action

Oltre 36 ore di assenza di copertura di rete mobile e il consigliere Marco Ciri di Mulazzo sbotta. Sono diverse e reiterate le segnalazioni e le lamentele riguardo all'assenza di rete mobile e internet, ma anche fissa in Lunigiana. E' nata anche una pagina facebook a questo riguardo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 gennaio 2021, 15:26

Fosdinovo: terminata la ristrutturazione del serbatoio di Marciaso

Si è concluso la scorsa settimana l'intervento di ristrutturazione idraulica e civile del serbatoio a servizio dell'acquedotto di Marciaso, nel comune di Fosdinovo


giovedì, 21 gennaio 2021, 23:07

Domani scuole chiuse in tutta la Lunigiana per allerta meteo

In considerazione dell'allerta meteo codice arancio emessa dalla protezione civile della Regione Toscana, per condizioni meteorologiche avverse dalle ore 10.00 alle 23.59 di venerdì 22 gennaio, domani resteranno chiuse tutte le scuole lunigianesi di ogni ordine e grado


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 20 gennaio 2021, 19:13

La "Ninna Nanna" di Nikki Costa: l'uscita su youtube

All'anagrafe è Nikki Costa e ci tiene a precisarlo: il suo non è un nome d'arte ma di battesimo. E' uscito in questi giorni su YouTube e su tutti i digital store, il video del suo brano "Ninna Nanna" e lui, giovane cantante lunigianese che vive a Gragnola nel comune...


mercoledì, 20 gennaio 2021, 16:50

Campo da tennis e calcetto di Equi Terme in completo degrado: la denuncia della Lega di Fivizzano

Il campo sportivo comunale di calcetto e tennis di Equi Terme versa in stato di abbandono totale. A denunciarlo è la Lega di Fivizzano che accusa di disinteresse l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianluigi Giannetti


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara