Anno VIII

sabato, 17 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

FdI denuncia il caos della campagna vaccinale: "Giani come Rossi, Lunigiana in sofferenza"

mercoledì, 7 aprile 2021, 18:51

 

Tra dosi insufficienti e sistemi di prenotazione inefficaci, la campagna vaccinale toscana procede a fatica. Il ricorso alle piattaforme elettroniche e l’utilizzo di codici telematici che funzionano a singhiozzo o s’inceppano a metà dell’opera, costringono l’utenza a rimanere incollata per ore al portale della regione Toscana nella speranza di riuscire, pur con tempistiche epiche, a prenotare il vaccino anticovid.

Emanuela Busetto, responsabile territoriale di Fratelli d’Italia, entra nel merito della questione: “Sono molte le segnalazioni che mi pervengono sui mancati vaccini. Persone con elevata di fragilità, estremamente vulnerabili, altre con patologie più o meno gravi, disabili gravi che non sono riusciti a prenotarsi sul portale regionale ma anche malati oncologici, anziani ed ultraottantenni che non riescono ad avere la loro dose”.

“Lo avevamo già annunciato nella passata campagna regionale – prosegue Emanuela Busetto - che votare Eugenio Giani non avrebbe cambiato la rotta toscana. Vicepresidente della regione, per questo ruolo che occupava allora, non poteva distanziarsi molto dalle scelte del suo predecessore. Se per Enrico Rossi la Lunigiana è quella “ Terra di Nord-Ovest“ che non riesce a chiamare per nome e di cui conosce poco i confini, per il neo-presidente Giani i suoi abitanti non sono degni di avere una campagna vaccinale all'altezza delle esigenze territoriali”.

“Inutile – incalza la Busetto - spendere soldi pubblici in faraoniche imprese per ospitare i vaccinanti, se poi manca la materia prima, i vaccini. Si apprende che sono in arrivo per la nostra provincia circa 160 mila dosi di vaccino ma non viene specificato il tipo, mentre sappiamo che per le persone con gravi disabilità e quelle estremamente vulnerabili hanno diritto al Moderna”.

La cosa veramente scandalosa è obbligare all'iscrizione al portale regionale per aver accesso alla vaccinazione, quando basterebbe la segnalazione da parte dei medici di famiglia o delle Asl per avere una rete capillare ed un metodo più celere”.

La Busetto informa inoltre che nel pomeriggio si terrà una seduta straordinaria in regione Toscana su richiesta dell'opposizione: “Il tempo stringe e confidiamo che le decisioni vadano nella direzione della solerzia. La Toscana è nelle ultime posizioni a livello nazionale nonostante i medici di famiglia, ben 2500 hanno aderito alla campagna vaccinale, ma un piano evidentemente non esiste”.

La linea politica ha prevalso su quella sanitaria, tuona la Busetto: “Sono stati privilegiati avvocati e magistrati agli aventi diritto: La situazione non può essere etichettata dalla maggioranza che amministra in regione, semplicemente come “complessa”: ad un anno dal primo lookdown, servirebbero idee un po' più chiare sulla linea da intraprendere. Ma – conclude la responsabile FDI - se da anni si depriva la sanità, se mancano operatori, se in volata occorre predisporre posti letto, se si depotenziano i piccoli nosocomi, è allora più opportuno parlare di volontà e responsabilità politica, che di situazione complessa”.

 

M.C.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


venerdì, 16 aprile 2021, 20:50

Malumori a Fivizzano: variato il servizio di raccolta senza darne comunicazione ai cittadini

Il comune sapeva ma pare non abbia dato l’informativa alla cittadinanza. Secondo quanto riferisce il gruppo civico Sinistra Unita per Fivizzano


venerdì, 16 aprile 2021, 18:39

Ragazza aggredita mentre fa rientro a casa a Groppoli

La chiameremo semplicemente “la ragazza” nel rispetto del suo volere che l’ha comunque portata a raccontare l’aggressione subita. E’ accaduto nella tarda sera di mercoledì, intorno alle 22 a Groppoli, nel comune di Mulazzo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 16 aprile 2021, 17:19

I dati comune per comune degli ultra 80enni vaccinati: da oggi la SDS Lungiana ha attivato un numero per le prenotazioni

L’appello arriva dalla Società della Salute della Lunigiana ed è rivolto agli ultra-ottantenni non ancora vaccinati: e non certo per scelta, precisiamolo, ma perché impossibilitati per carenza di vaccini


venerdì, 16 aprile 2021, 15:38

Raid di furti nei negozi della Lunigiana: arrestato marocchino pregiudicato

Si tratta di un pluripregiudicato 37enne di origini marocchine, da anni abitante ad Aulla, e ben inserito nel locale tessuto sociale. Obiettivo dei raid una quindicina di esercizi commerciali. Video


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 16 aprile 2021, 15:34

Mastrini: “La regione modifichi la platea vaccinale. Serve priorità assoluta per le persone vulnerabili”

L'assessore alla protezione civile e sindaco di Tresana, Matteo Mastrini, interviene sulla gestione del piano vaccinale regionale con particolare riguardo alle persone estremamente vulnerabili


venerdì, 16 aprile 2021, 13:54

L’onorevole Cosimo Ferri sullo Stadio dei Marmi: "La giunta è pronta?"

Con queste parole l’onorevole di Italia Viva, Cosimo Ferri, commenta l’uscita della Paita che sui social che ha scatenato un putiferio in città ed a nulla è servito che il post di li a poco venisse cancellato.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara