Anno VIII

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Maltempo: ko mele, pere e peschi in Lunigiana

sabato, 10 aprile 2021, 12:14

I coloratissimi fiori del melo, pero e pesche "bruciati" dal freddo. L'ondata di gelo artico che si è abbattuta negli scorsi giorni sulla provincia di Massa Carrara toccando punte anche di tre-quattro gradi sotto zero non ha risparmiato nemmeno gli alberi da frutto. L'immagine è di quelle fanno male al cuore: i germogli piegati, i colori spenti. Il freddo sembra essersi portato via la primavera. A Pontremoli, così come in altri comuni della Lunigiana, i danni sono ingenti.

E' quanto emerge dalla ricognizione della Coldiretti Massa Carrara che all'indomani della gelata del 7 e 8 aprile aveva prontamente chiesto alla Regione Toscana lo stato di calamità naturale. "Le imprese possono già segnalare i danni subiti attraverso il Sistema Informativo Artea mediante compilazione del modulo id 20402 fino alle ore 24:00 del 30 aprile 2021. – spiega Francesca Ferrari, Presidente Coldiretti Massa Carrara – In questa fase è molto importante che le aziende che hanno subito danni lo segnalino per consentire così di attivare successivamente presso il Ministero una misura di intervento straordinaria". Il presidente di Coldiretti ha visitato personalmente alcune delle aziende colpite dalla gelata come l'azienda "I Sapori del Chiosi" di Pontremoli di Silvia Baldini. Il suo frutteto, composto da 350 meli, 300 peri e 300 peschi, è stato danneggiato pesantemente. "Almeno la metà della produzione di questa stagione – spiega la Ferrari – è andata persa. Per una piccola azienda che vive principalmente di vendita diretta e prossimità, questo evento, è come uno tsunami". Lo tsunami si è abbattuto anche su "Il Bottaccio" di Villafranca. Le oltre 300 piantine di zucchine che aveva ripiantumato un paio di settimane fa sono morte. "Devo ripartire da zero. – spiega il titolare – Disseminare e piantumare altrettante piante o non avrò raccolto. Questa gelata ci è costata due settimane di lavoro e il costo delle piantine che fortunatamente erano nella fase iniziale".

Oltre a frutta e verdura a rischio le coltivazioni più precoci di mais, che potrebbero dover essere riseminate ma fuori dal riposo invernale e, pertanto, più sensibili al gelo, ci sono anche l'ulivo e la vite. Preoccupa la situazione anche tra i filari del Candia dei Colli Apuani Doc dove la gelata ha colpito a macchia di leopardo danneggiamento i vitigni precoci ed i nuovi impianti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


venerdì, 7 maggio 2021, 18:18

Capitale nazionale del libro 2021: Pontremoli non ce l'ha fatta

Con grande soddisfazione dell’amministrazione comunale, la città di Pontremoli era stata selezionata tra i finalisti che correvano per il titolo di “Capitale Italiana del libro 2021”, onorificenza istituita con legge dello scorso anno per la promozione ed il sostegno della lettura


venerdì, 7 maggio 2021, 17:24

Serafini (Italia Viva) rompe il silenzio sul decesso avvenuto al Polo Don Gnocchi

Diego Serafini, consigliere comunale di Fivizzano in quota Italia Viva, interviene sulla circostanza che ha condotto alla morte del paziente avvenuta il 21 aprile nel reparto covid del polo specialistico riabilitativo Don Gnocchi di Fivizzano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 7 maggio 2021, 11:36

Le Alpi Apuane e lo stile delle vie: l’Alpinismo Lento con poche, ma belle ed essenziali segnaletiche “disegna” tratti di un cammino per tutti

Sulla base di una proficua collaborazione con il Comune di Stazzema ed il Parco Regionale delle Alpi Apuane, l’associazione Mangia Trekking prosegue con lo sviluppare progetti relativi alla natura, ed alla promozione turistica dei territori


venerdì, 7 maggio 2021, 11:31

Un importante incontro sulla castanicoltura della Lunigiana

Secondo i dati ufficiali di ARTEA, in Lunigiana vi sono 35 aziende che conducono complessivamente 74 ettari di castagneto ma sicuramente molta raccolta viene anche effettuata in boschi che non sono catalogati come castagneti da frutto


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 4 maggio 2021, 19:22

Nuvole a Montereggio, il fumetto nel paese dei librai nuova veste grafica

Una nuova veste grafica, un nuovo logo, una nuova modalità nell’assegnazione dei premi, nuove e prestigiose aggiunte allo staff organizzativo e, ovviamente, una nuova locandina


martedì, 4 maggio 2021, 18:57

“Sinistra Unita per Fivizzano” boccia l’amministrazione Giannetti sulla gestione dell’emergenza-Covid

Un’articolata requisitoria del gruppo civico “Sinistra Unita per Fivizzano” è stata rivolta al sindaco Gianluigi Giannetti ed alla sua amministrazione, accusata di svariati errori nella gestione dell’emergenza covid


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara