Anno VIII

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Raid di furti nei negozi della Lunigiana: arrestato marocchino pregiudicato

venerdì, 16 aprile 2021, 15:38

I carabinieri della compagnia di Pontremoli, in stretta collaborazione con quelli della stazione di Aulla, nell’ambito di un’indagine ancora in corso, hanno individuato e arrestato uno degli autori della copiosa serie di furti avvenuti ad Aulla e a Licciana Nardi nel mese di febbraio. Si tratta di un pluripregiudicato 37enne di origini marocchine, da anni abitante ad Aulla, e ben inserito nel locale tessuto sociale. Obiettivo dei raid una quindicina di esercizi commerciali situati nei due comuni della Lunigiana.  

Le indagini dei carabinieri non sono state semplici considerato che i ladri avevano agito sempre travisati e in ore notturne. Tuttavia, i militari della compagnia di Pontremoli hanno sviluppato i pochi elementi a disposizione, partendo proprio dai filmati degli impianti di videosorveglianza installati dall’amministrazione comunale aullese e dalle tracce lasciate dagli autori sulla scena del crimine.

Decisivi sono stati l’impegno dei carabinieri che hanno condotto le indagini, i quali hanno svolto una serie di servizi mirati, sia in borghese che in divisa, in particolare nell’arco notturno, quando naturalmente i malviventi riuscivano a muoversi meglio sul territorio senza essere visti e gli accertamenti scientifici eseguiti dal RIS di Roma che hanno consentito di identificare al di là di ogni ragionevole dubbio il nordafricano, conosciuto alle forze dell’ordine per i numerosi precedenti penali in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio.

Altro passaggio importante delle indagini è stata l’esecuzione, il mese scorso, di una serie di perquisizioni a carico delle persone indagate, che ha permesso di sequestrare oggetti di provenienza furtiva e diversi capi d’abbigliamento identici a quelli utilizzati durante i vari colpi messi a segno. Insomma un quadro di gravi indizi che hanno consentito al pubblico ministero, dott.ssa. Rossella Soffio, di avanzare una richiesta di misura cautelare al GIP del locale Tribunale, Dott. Dario Berrino, il quale ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del maghrebino. Due, in particolare gli episodi oggetto di contestazione su cui sono stati raccolti numerosi elementi probatori e che hanno convinto il GIP ad emettere l’ordinanza: quello del 23 febbraio, presso la fiorista “Fernanda” di Licciana Nardi, località Terra Rossa, quando fu asportato denaro contante, residuo di cassa dell’esercizio e quello ai danni dell’emporio agricolo di Via Nazionale ad Aulla, colpito il 26 febbraio.

L’operazione odierna è una prima risposta, anche in chiave preventiva, alla serie di furti avvenuti nell’area lunigianese, che avevano prodotto una forte preoccupazione tra gli esercenti, già provati dalle chiusure imposte dalle norme emanate dal Governo in seguito alla pandemia tuttora in corso, tanto che il prefetto di Massa, dott. Claudio Ventrice, decise di presiedere un comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica proprio presso il municipio di Aulla, svoltosi il 23 febbraio alla presenza dei vertici provinciali delle forze di polizia.

Durante i raid furono presi di mira, in particolare, i negozi di Via Nazionale, Viale Lunigiana e Viale Resistenza di Aulla, tra cui il negozio di abbigliamento “Per te total look”, il negozio di alimenti e accessori per animali “Miao bau”, l’area di servizio Q8 di Viale Lunigiana, il salone per parrucchiere “I Giz”.

Proseguono gli approfondimenti investigativi finalizzati all’accertamento di altri reati e all’identificazione dei complici, almeno altri due soggetti.

Il destinatario della misura cautelare, mentre erano in corso le sue ricerche, evidentemente per la pressione esercitata dall’operazione di polizia e per la consapevolezza di avere ormai le ore contate, ha deciso in tarda mattinata di avvisare il suo avvocato di fiducia e presentarsi presso la caserma dei carabinieri di Pontremoli dove si sono svolte le attività di rito, terminate le quali l’uomo, sul quale grava anche una recidiva reiterata infraquinquennale,  è stato associato al carcere di Massa in attesa dell’interrogatorio di garanzia da parte del GIP.

Video Raid di furti nei negozi della Lunigiana: arrestato marocchino pregiudicato


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


venerdì, 7 maggio 2021, 18:18

Capitale nazionale del libro 2021: Pontremoli non ce l'ha fatta

Con grande soddisfazione dell’amministrazione comunale, la città di Pontremoli era stata selezionata tra i finalisti che correvano per il titolo di “Capitale Italiana del libro 2021”, onorificenza istituita con legge dello scorso anno per la promozione ed il sostegno della lettura


venerdì, 7 maggio 2021, 17:24

Serafini (Italia Viva) rompe il silenzio sul decesso avvenuto al Polo Don Gnocchi

Diego Serafini, consigliere comunale di Fivizzano in quota Italia Viva, interviene sulla circostanza che ha condotto alla morte del paziente avvenuta il 21 aprile nel reparto covid del polo specialistico riabilitativo Don Gnocchi di Fivizzano


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 7 maggio 2021, 11:36

Le Alpi Apuane e lo stile delle vie: l’Alpinismo Lento con poche, ma belle ed essenziali segnaletiche “disegna” tratti di un cammino per tutti

Sulla base di una proficua collaborazione con il Comune di Stazzema ed il Parco Regionale delle Alpi Apuane, l’associazione Mangia Trekking prosegue con lo sviluppare progetti relativi alla natura, ed alla promozione turistica dei territori


venerdì, 7 maggio 2021, 11:31

Un importante incontro sulla castanicoltura della Lunigiana

Secondo i dati ufficiali di ARTEA, in Lunigiana vi sono 35 aziende che conducono complessivamente 74 ettari di castagneto ma sicuramente molta raccolta viene anche effettuata in boschi che non sono catalogati come castagneti da frutto


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 4 maggio 2021, 19:22

Nuvole a Montereggio, il fumetto nel paese dei librai nuova veste grafica

Una nuova veste grafica, un nuovo logo, una nuova modalità nell’assegnazione dei premi, nuove e prestigiose aggiunte allo staff organizzativo e, ovviamente, una nuova locandina


martedì, 4 maggio 2021, 18:57

“Sinistra Unita per Fivizzano” boccia l’amministrazione Giannetti sulla gestione dell’emergenza-Covid

Un’articolata requisitoria del gruppo civico “Sinistra Unita per Fivizzano” è stata rivolta al sindaco Gianluigi Giannetti ed alla sua amministrazione, accusata di svariati errori nella gestione dell’emergenza covid


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara