Anno VIII

venerdì, 24 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Lunigiana

Il sindaco Pinelli: “Siamo esasperati per i danni provocati dai cinghiali, leggi inadeguate”

martedì, 14 settembre 2021, 12:50

I danni all'agricoltura causati dagli ungulati in alcune aree interne hanno assunto proporzioni insostenibili. In Lunigiana i sindaci dei comuni di Podenzana, Zeri, Mulazzo, Tresana e Licciana, sono intervenuti a più riprese chiedendo l'intervento della regione Toscana che ad inizio estate, su proposta dell'assessore al settore agroalimentare Stefania Saccardi, ha approvato modifiche significative alla normativa vigente.

In particolare, è stato autorizzato l'intervento diretto ed immediato dei proprietari conduttori, se dotati di porto d'armi e sotto il coordinamento della polizia provinciale, incontrando fin da subito il plauso di Coldiretti.

Un ulteriore passo avanti è stato fatto con il chiarimento della direzione regionale toscana del settore: in merito alla gestione post-abbattimento del cinghiale, esso è in capo agli ambiti territoriali di caccia attraverso l’attivazione dei centri di sosta. Laddove però non sono stati attivati o non sono presenti potranno essere direttamente i proprietari o conduttori dei fondi a gestire i capi abbattuti.

Una sorta di "ristoro" salva-agricoltura che però non soddisfa, o perlomeno non è abbastanza secondo il primo cittadino Marco Pinelli di Podenzana: "Non posso fare a meno di osservare come a Podenzana, ad esempio, è presente una sola azienda agricola, il cui proprietario non possiede il tesserino venatorio".

Le condizioni previste dalla normativa vigente, pur con le modifiche adottate, secondo Pinelli non sono risolutive del problema ed anzi l'insofferenza degli agricoltori sale: "Sono preoccupato per i danni subiti, per i rischi per l’incolumità delle persone e per le conseguenze che, azioni di autodifesa, compiute per esasperazione, potrebbero comportare per i cittadini. E' presente sulla scrivania del sindaco una lettera firmata da centoventi cittadini, esasperati, pronti a sostenere le azioni del sindaco ed a riconsegnare le tessere elettorali, se non sarà trovata una soluzione".

Al termine di questa complicata stagione, secondo Pinelli si possono trarre le conclusioni: "Inadeguatezza dell’impianto normativo attuale, inefficacia degli interventi autorizzati e necessità da parte della regione Toscana di soluzioni che siano in grado di affrontare, in maniera adeguata, ciò che sempre più viene percepita come un'emergenza".

"Basta chiacchere e teorie. - conclude Pinelli - E’ giunta l’ora di risposte e soluzioni adeguate ai tempi ed alle condizioni attuali, per garantire serenità agli abitanti dei nostri territori e per evitare una sconfitta che sarebbe prima di tutto politica".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota

prenota

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Lunigiana


venerdì, 24 settembre 2021, 00:02

Primi dati positivi sulla stagione turistica 2021: la Lunigiana ne esce a testa alta

Secondo l’istituto regionale di programmazione economica, la Lunigiana si trova nella lista di quei territori che hanno tenuto testa al covid e a galla il turismo toscano, insieme alla riviera apuana e ad altre aree interne come il Casentino, la Val Tiberina, l’Amiata e la montagna pistoiese


giovedì, 23 settembre 2021, 19:13

FdI Fivizzano: “Se la 'sinistra' in regione si ricordasse dove ha preso voti, forse le cose andrebbero meglio”

Il coordinatore fivizzanese di Fratelli d’Italia, Giuseppe Oddoni, tira le fila dell’incontro avuto tempo fa con il consigliere regionale Vittorio Fantozzi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 settembre 2021, 17:18

Con due illustri studiosi, un pellegrinaggio e due visite nei luoghi della cultura, l'associazione Mangia Trekking chiarisce lastoria del paese di Mangia e di alcuni discendenti dei Cerchi

Mirco Manuguerrra, presidente del Centro Studi Danteschi di Lunigiana, ed il prof. Egidio Banti alla presenza di tante persone della cultura, provenienti da ogni parte di Toscana e Liguria, con le loro importanti relazioni derivanti da anni di studi dedicati all’argomento, hanno finalmente, fatto luce su Mangia e sulla famiglia...


martedì, 21 settembre 2021, 00:54

Tornano gli eventi del Touring Club Italiano a Fosdinovo

A Fosdinovo, Comune della Lunigiana che in primavera ha visto confermato il riconoscimento della Bandiera Arancione, nei prossimi fine settimana accadranno due interessanti eventi ad essa legati


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 20 settembre 2021, 17:13

Prosegue il tour del camper per la vaccinazione. SDS pronta anche per la terza dose

Prosegue mercoledì 22 e giovedì 23 settembre il tour lunigianese del camper per la vaccinazione anti covid-19, targato Società della Salute della Lunigiana


domenica, 19 settembre 2021, 23:18

Torna il mese della speleo-avventura alle Grotte di Equi

Fino al 17 ottobre 2021 la promozione offre gratuitamente la zipline di 200 metri abbinata alla speleo-avventura


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara