Centro pavimentazione 1
   Anno XI 
Sabato 3 Dicembre 2022
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Lunigiana
25 Novembre 2022

Visite: 84

Confartigianato Imprese Massa Carrara Lunigiana esprime la sua adesione convinta a questo importante appuntamento attraverso cui ogni anno si richiama con forza l'attenzione di tutti su un fenomeno che coinvolge ancora oggi nel mondo milioni di donne, di tutte le classi, etnie e fasce d'età. "Facile in giornate come questa, dedicate al tema della violenza sulle donne, cadere nella scontata retorica. Non bastano le scarpette ed i drappi rossi - si legge nella nota di Confartigianato -. La violenza sulle donne non è un fenomeno nuovo dal punto di vista storico né limitato alla nostra società, ma qualcosa di talmente radicato nelle strutture culturali e sociali da risultare scontato e in qualche modo nemmeno percepibile per quello che è: un drammatico abuso. Un malessere profondo della nostra società e della nostra cultura che non ci consente di gestire in modo autenticamente umano la relazione tra "generi diversi" e che determina un'asimmetria di potere e di opportunità. I frequenti episodi di violenza esplodono fra i cavilli di una legge leggera e le contraddizioni di una società in cui le donne, spesso, faticano a credere in se stesse, sono costrette a scegliere fra famiglia e lavoro, sono discriminate al lavoro. In questi ultimi anni la crescita della sensibilità per questo problema, a livello di opinione pubblica e di mass media ci fa ben sperare. La denuncia della violenza e l'adozione di leggi per il suo contrasto rappresentano un punto di partenza imprescindibile. Ma non basta ancora. Riteniamo necessaria una rieducazione civile, intellettuale e sentimentale, che deve iniziare dalla famiglia, dalla scuola, dal mondo del lavoro. Un'evoluzione fondata sui valori del rispetto e dell'uguaglianza che consenta di superare i meccanismi della prevaricazione e della cultura "machista. Chi nega - concludono da Confartigianato - rispetto e libertà alla propria compagna commette un crimine nei suoi confronti ma annienta e distrugge anche ciò che rimane di se stesso, miserabile uomo".

 

 

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

A novembre, con tanto di conferenza stampa a Marina di Massa l’amministrazione comunale ha inaugurato un appartamento e l’intera…

La Regione Toscana ha disposto misure di immediato sostegno a favore di famiglie e attività economiche e produttive colpite dagli…

Spazio disponibilie

"La Regione quali soluzioni intende attuare nel breve periodo per risolvere l'emergenza marmettola? Serve una soluzione che non comporti costi…

Una perturbazione interesserà la Toscana a partire dalla serata di oggi, venerdì 2 dicembre e per il fine settimana. A…

Spazio disponibilie

Quando si ha necessità di assumere un lavoratore domestico, è importante valutare con attenzione tutta una serie di aspetti…

Il viaggio dentro la tempesta (Helicon editore) è il titolo dell’ultima fatica letteraria della nostra collega, scrittrice, Angela…

L'incontro previsto per il giorno 1 dicembre con titolo 'La povertà di nuovo emergenza sociale' è stato rinviato al giorno…

Spazio disponibilie

A margine della mostra pittorica di Stefano Carlo Vecoli "COLORE e FORMA, tra Sogno e Realtà", dopo il grande successo…

L'amministrazione - è scritto in una nota - come promesso dallo stesso sindaco Francesco Persiani, si è già attivata per…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie