Centro pavimentazione 1
   Anno XI 
Venerdì 19 Agosto 2022
 - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Lunigiana
01 Luglio 2022

Visite: 171

Più di 30 tra piccoli imprenditori, rappresentanti delle organizzazioni datoriali ed esperti provenienti dalla Toscana, dalla Liguria e dalla Sardegna hanno lavorato insieme a quelli della Corsica e del Sud della Francia nella splendida cornice dell’albergo diffuso di Apella per creare nuove opportunità di business.

L’occasione è stata la summer school intitolata “Chicchirichì - Summer school della collaborazione tra imprese” che si è svolta dal 27 al 30 giugno.

In ognuna delle 3 giornate è stata affrontata una tematica diversa, ma fondamentale per il lavoro delle imprese coinvolte. Due gli obiettivi: da una parte stimolare le imprese a conoscersi e fare network tra di loro per capire come rafforzare le sinergie e dall’altra parte fornire strumenti utili a livello strategico, finanziario e comunicativo per potenziare le possibilità di crescita e successo delle imprese stesse.

Un successo per il progetto COCCODE’, che, grazie a questo evento, ottiene ottimi risultati tra cui la definizione di un accordo quadro per la realizzazione di un branding condiviso per le imprese coinvolte, con tanto di portale online e marchio comune. Proprio in questi giorni sono stati anche definiti i contenuti dei due contratti di filiera che dovranno essere firmati prossimamente: uno relativo al turismo e l’altro a territorio e comunità.

Un programma molto denso fatto di lavoro e di momenti conviviali che hanno eliminato i formalismi e hanno permesso la creazione di un terreno comune sul quale far germogliare business sostenibili.

“A parte le onomatopee, con le quali evidentemente ci piace scherzare, la tre giorni ad Apella ha suonato l’arrivo di un nuovo giorno per le nostre piccole e medie imprese: come Camera di Commercio stiamo lavorando intensamente per aiutare le imprese a uscire da una situazione di stallo durata troppo tempo. E per noi internazionalizzare significa creare le condizioni affinché si creino dei partenariati stabili nel tempo e costruttivi nelle dinamiche” (Enrico

CIABATTI, responsabile del progetto COCCODÉ per la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Toscana Nord-Ovest).

Partendo da dei “serious games”, importanti per rompere il ghiaccio e per individuare un primo canale di incontro e di comunicazione tra le imprese, si è passati attraverso momenti di formazione approfondita dedicati alla definizione di business plan transfrontalieri e allo studio di adeguate strategie di promozione e marketing. Un percorso completo dunque e mirato a fornire tutti gli strumenti per costruire una rete transfrontaliera forte, concreta e basata su valori comuni.

Grande soddisfazione da parte dei partecipanti che hanno potuto conoscere le specificità degli altri territori e delle altre imprese e cooperative, trovando sfide comuni che possono essere affrontate insieme.

Siamo qui perché vogliamo fare rete con cooperative che lavorano su tematiche e con valori simili ai nostri, che difficilmente avremmo avuto modo di incontrare altrove. Abbiamo avuto la possibilità di parlare con tante persone nuove che lavorano in realtà affascinanti e con cui vorremmo approfondire possibili partnership(Silvia Stagno, Cooperativa Compagnia della Tartaruga, Genova).

I nostri piccoli comuni sono paesi svuotati, di una popolazione che era capace di vivere in questi territori anche in periodi difficili. Abbiamo ancora la possibilità di trasmettere saperi e tradizioni di questo territorio, ma dobbiamo farlo subito e possiamo farlo solo attraverso il supporto di progetti come questo. Progetti come questi ci aiutano a comunicare e collaborare con altre imprese ma anche a fare capire i nostri bisogni alle istituzioni” Cinzia

Angiolini, Cooperativa Valli di Ziri di Zeri, piccolo comune della Lunigiana.

Per me è davvero un bisogno di farsi conoscere. In un contesto come quello odierno la concorrenza è alta è occasioni come queste sono importanti per farsi vedere e allo stesso tempo creare partnership che possano rafforzare il nostro posizionamento sul mercato, anche quello transfrontaliero.Alexandre Basso, Yoohup, Région Sud.

Apprezzata anche la partecipazione di David Tei, responsabile della transizione ecologica della Regione Toscana: “Stiamo assistendo oggi a un modello di sviluppo in cui alla crescita del PIL crescono anche gli impatti ambientali. Questo paradigma va cambiato e i piani per la transizione ecologica, sia a livello regionale che a livello nazionale ed europeo vanno proprio in questa direzione. Il cambiamento deve coinvolgere contemporaneamente il mondo della produzione e il mondo del consumo: le imprese vanno sostenute e devono trovarsi pronte a soddisfare i requisiti che le varie leggi e regolamenti impongono ed imporranno negli anni a venire. Il consumatore deve essere sensibilizzato e questo è importante perché un consumatore consapevole influenza il sistema di produzione. Queste imprese mi sembrano già un bell’esempio”.

Soddisfatti anche i rappresentanti del partenariato del progetto, che in questi giorni hanno raccolto stimoli utili a proseguire il lavoro in questa direzione, confermando l’importanza della cooperazione transfrontaliera marittima tra Italia e Francia.

“Questa summer school ci ha reso ancora più in sintonia con l’apparato produttivo e cooperativo italiano e siamo molto contenti di aver potuto constatare che un nuovo modo di collaborare e cooperare è possibile ed auspicabile” (Louis CASA, CDE Petra Patrimonia e Fabien SCANAVINO, Petra Patrimonia Corsica).

“Il sistema delle Confcooperative di Toscana, Liguria e Sardegna ha creduto da subito all’importanza di momenti di lavoro come quelli che abbiamo promosso in Lunigiana. Solo sporcandosi le mani è possibile invertire le attuali tendenze e noi di Confcooperative ci siamo” (Gilberto MARRAS, Confcooperative Sardegna e Valerio BALZINI, Confcooperative Liguria).

“Un doveroso ringraziamento a chi ha reso possibile queste giornate. Innanzitutto un partenariato di soggetti che hanno voglia di innovare e di mettersi a disposizione delle cooperative oltre che piattaforme progettuali come quelle finanziate dal Programma INTERREG Italia-Francia Marittimo. Noi continueremo ad essere protagonisti anche nella programmazione che si avvierà a breve per dare la possibilità alle nostre cooperative di poter lavorare in sinergia con quelle francesi” (Marco PIPPOLINI, Confcooperative Toscana).

La summer school è stata promossa nell’ambito del progetto COCCODÉ (Collaborare, Co-creare e Costruire Opportunità di Sviluppo Economico) finanziato dal Programma INTERREG Italia-Francia Marittimo 2014-2020. con una dotazione finanziaria complessiva di 634.500,00€, di cui 539.325,00 € provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Maggiori  informazioni sul progetto sono disponibili:

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

La Società della Salute della Lunigiana ha indetto avviso pubblico con l’obiettivo di pervenire ad una co-progettazione  una progettualità per…

"Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà alle famiglie, alle aziende e ai comuni toscani attraversati in queste ore…

Spazio disponibilie

"La Toscana devastata dai danni del maltempo piange anche due morti. Sono personalmente vicino alle famiglie delle persone scomparse ed…

L'evento 'Battiato Libero' in programma domani, 19 agosto, alle 21.30 alla Torre di Castruccio di Avenza di cui la Fondazione…

Spazio disponibilie

"Sono vicina ai territori della Toscana colpiti dall'ondata di maltempo, che, con la sua forza improvvisa, ha causato persino, purtroppo,…

Al fine di tutelare l’incolumità della popolazione si rende necessaria la chiusura straordinaria dei parchi pubblici e dei cimiteri cittadini…

La Società della Salute della Lunigiana intende promuovere una selezione, con l’obiettivo di pervenire ad una co-progettazione, al termine della…

Europa Verde, alla vigilia delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre, ha approvato il seguente documento.  "I colleghi uninominali…

Spazio disponibilie

"Il violento nubifragio, che si è abbattuto sul nostro territorio questa mattina ha provocato molti danni": per questo Martina…

Emesso aggiornamento allerta codice giallo per rischio idrogeologico e idraulico reticolo minore, e per temporali forti, attualmente in corso, fino…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie