Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Montignoso

Il comitato contro la discarica attacca il sindaco Lorenzetti

mercoledì, 15 maggio 2019, 23:45

Il comitato contro la discarica attacca il sindaco Lorenzetti per l'inerzia dimostrata dall'amministrazione comunale su Cava Fornace:

Dopo circa 60 giorni dalla mozione, votata dal Consiglio comunale con la quale si chiedeva al sindaco Lorenzetti di produrre il documento di riesame dell'AIA per la discarica di Cava Fornace, mozione approvata all'unanimità e rivendicata sui giornali come grande successo del comune di Montignoso e del suo sindaco Gianni Lorenzetti, nulla è stato fatto.

Lunedi 13 maggio, durante le interrogazioni presentate dai consiglieri di minoranza appare in tutta la sua evidenza la sceneggiata montignosina. Il sindaco ha risposto che il responsabile e il personale dell'ufficio ambiente del comune non hanno la dovuta competenze per dar seguito alla procedura e, quindi, dovrà rivolgersi ad uno studio di avvocati esterni per produrre il documento tecnico-amministrativo di riesame dell’AIA, lo stesso documento già prodotto e inviato da Pietrasanta nei giorni scorsi alla Regione, così come ha fatto anche il Comitato, assieme alle associazioni ambientaliste del territorio senza dover ricorrere a un “pool di avvocati”. Suggeriamo al sindaco Lorenzetti, e diamo il nostro benestare, di copiare il nostro documento e inviarlo in Regione, risparmiando così tempo e soldi.

Magari il nostro documento non sarà perfetto,  ma è la testimonianza della volontà di risolvere una questione importante del nostro territorio, volontà che vediamo mancare profondamente a livello di giunta e del sindaco di Montignoso. Le mozioni votate e approvate in occasione dei consigli comunali sono solo atti di indirizzo, impegni che la giunta e il sindaco devono poi trasformare in realtà, altrimenti è solo aria fritta. Questa realtà per risolvere il problema della discarica non esiste, le mozioni non vengono attuate, rese operative, rimangono dentro i cassetti a prendere la polvere.

Così mentre la giunta di Montignoso da 3 anni prende o perde tempo "nel mai decidere”, file di camion entrano tutti i giorni in discarica, un’industria insalubre di I classe, che tratta materiali speciali e amianto, a due passi dal mare, a un passo dal lago di porta e dal centro abitato di Renella. Più volte abbiamo sperato in un ravvedimento della maggioranza , con tutte le prove e il lavoro che il Comitato dei Cittadini ha portato in Commissione, segnalando le mancanze e omissioni di quel sito e impianto , più volte hanno illuso i cittadini di un vero cambio di rotta , ma nulla è cambiato “la discarica che tutti vogliono chiusa ma nessuno la chiude” è lì che lavora a pieno regime, mentre l'amministrazione di Montignoso galleggia senza per loro ammissione, di figure competenti in materia ambientale che possano valutare , analizzare l’operato della discarica. Bisogna chiedersi cosa hanno fatto per oltre 10 anni, se non hanno qualcuno preparato per la gestione tecnico-amministrativa della discarica. E assessore all’ambiente di Montignoso per quali competenze è stato scelto?

Un giorno tutti pagheremo per queste scelte e il conto sarà molto salato per i cittadini.






Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 24 maggio 2019, 16:07

Montignoso e solidarietà, l'associazione Bimbinsieme Costa Rica Onlus in Piemonte per incontrare le famiglie, i bambini e bambine adottate

Bimbinsieme Costarica compie dodici anni e si ritrova in Piemonte. Settantacinque famiglie sparse in tutta Italia, centoventitré bambine e bambini adottati e altre nove coppie in attesa di abbinamento, sono i numeri, sempre in crescita, della ONLUS che offre aiuto e supporto a tutti coloro che stanno intraprendendo la strada...


giovedì, 23 maggio 2019, 14:51

Inaugurato lo stadio Del Freo

Una festa per Montignoso, per tutte le famiglie, per gli sportivi, i ragazzi e i curiosi di ogni età, tutti seduti e in piedi sugli spalti ad aspettare il taglio del nastro mercoledì sera allo stadio della Renella per l'inaugurazione del nuovo impianto sportivo Angelo Del Freo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 16:07

Stadio Angelo Del Freo, si inaugura il nuovo impianto sportivo

Tutto è pronto, riaprirà le porte domani sera lo stadio Angelo del Freo a Renella dopo gli interventi di sistemazione dell'impianto


martedì, 21 maggio 2019, 12:32

70 anni fa l’inaugurazione dell’aeroporto del Cinquale

Fu inaugurato il 21 maggio del 1949: 850 metri di pista erbosa con accesso vicinissimo al mare che la rendeva particolarmente favorevole per gli atterraggi; un hangar in metallo e uno in muratura, un’autorimessa e un punto ristoro.L’aeroporto del Cinquale era stato pensato per valorizzare la posizione strategica della provincia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 09:29

Cella: "Incuria e vandalismi in piazza De Andrè, promesse le telecamere"

Nel corso dell'ultimo consiglio comunale di Montignoso, in risposta ad un'interrogazione del consigliere comunale Andrea Cella sulla preoccupante situazione di piazza De Andrè di Cinquale, il sindaco ha fornito rassicurazioni riguardo l'installazione di telecamere nella zona da parte dell'amministrazione


martedì, 21 maggio 2019, 09:03

A Montignoso grande folla all’inaugurazione della tela restaurata

Grandissima partecipazione sabato scorso 18 maggio nella chiesa di Sant’Eustachio per l’inaugurazione della tela del 1600 restaurata con il contributo del Gruppo Consorti del Rotary Club di Carrara e Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara