Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Montignoso

Violenze in un condominio di Montignoso: i protagonisti ospiti dalla D'Urso

venerdì, 17 maggio 2019, 09:21

di vinicia tesconi

Dispetti, bastonate, aggressioni a ragazzini, disabili e donne incinte. Insomma tutto il peggio delle peggiori liti condominiali sono andate in onda ieri, a Pomeriggio Cinque, in una diretta da un'abitazione di Montignoso.

A raccontare la storia dei pessimi rapporti di vicinato è stata una coppia di montignosini che aveva  chiesto l'intervento di Barbara D'Urso per risolvere una  situazione a loro detta, insostenibile, di soprusi e ripicche finalizzate a scatenare costantemente la rissa con due vicine poco rispettose delle regole del buon vicinato. La storia, che è del genere preferito dal popolare programma del pomeriggio di Canale 5, ha ovviamente incuriosito lo staff dei redattori e  la conduttrice, che ha uno stretto controllo sugli argomenti da affrontare nel suo programma e quindi ha ottenuto l’invio di una troupe Mediaset per fare il collegamento in diretta. La coppia di Montignoso che ha chiamato la D’Urso ha ribadito di essere stata più volte minacciata e malmenata da due coinquiline che vivono in una delle cantine del palazzo e usano per cucinare due bombole del gas.

La donna, in particolare, ha ricordato un episodio nel quale, nonostante fosse in stato interessante, venne colpita dai due con una bastonata sulla pancia ed anche che suo figlio sedicenne venne aggredito dagli stessi personaggi. In diretta è arrivata anche la replica delle accusate raggiunte dai microfoni di Canale  5, che hanno invece rigettato le accuse e parlato di aggressioni subite dalla figlia disabile di una di loro. Insomma: il solito quadro della peggior umanità italiana che sembra essere l’alimento più ricercato del pubblico pomeridiano della tv. E anche se il copione preparato dagli autori aveva previsto il tentativo finale di pacificazione fatto dalla sempre più illuminata – nel senso della potenza dei riflettori che richiede in studio – D’Urso, quello che è venuto fuori è l’ennesimo esempio di degrado civile del tempo in cui viviamo. Oltre che un pessimo biglietto da visita per la balneare Montignoso, del quale, forse, si poteva molto più proficuamente farne a meno.

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 24 maggio 2019, 16:07

Montignoso e solidarietà, l'associazione Bimbinsieme Costa Rica Onlus in Piemonte per incontrare le famiglie, i bambini e bambine adottate

Bimbinsieme Costarica compie dodici anni e si ritrova in Piemonte. Settantacinque famiglie sparse in tutta Italia, centoventitré bambine e bambini adottati e altre nove coppie in attesa di abbinamento, sono i numeri, sempre in crescita, della ONLUS che offre aiuto e supporto a tutti coloro che stanno intraprendendo la strada...


giovedì, 23 maggio 2019, 14:51

Inaugurato lo stadio Del Freo

Una festa per Montignoso, per tutte le famiglie, per gli sportivi, i ragazzi e i curiosi di ogni età, tutti seduti e in piedi sugli spalti ad aspettare il taglio del nastro mercoledì sera allo stadio della Renella per l'inaugurazione del nuovo impianto sportivo Angelo Del Freo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 16:07

Stadio Angelo Del Freo, si inaugura il nuovo impianto sportivo

Tutto è pronto, riaprirà le porte domani sera lo stadio Angelo del Freo a Renella dopo gli interventi di sistemazione dell'impianto


martedì, 21 maggio 2019, 12:32

70 anni fa l’inaugurazione dell’aeroporto del Cinquale

Fu inaugurato il 21 maggio del 1949: 850 metri di pista erbosa con accesso vicinissimo al mare che la rendeva particolarmente favorevole per gli atterraggi; un hangar in metallo e uno in muratura, un’autorimessa e un punto ristoro.L’aeroporto del Cinquale era stato pensato per valorizzare la posizione strategica della provincia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 21 maggio 2019, 09:29

Cella: "Incuria e vandalismi in piazza De Andrè, promesse le telecamere"

Nel corso dell'ultimo consiglio comunale di Montignoso, in risposta ad un'interrogazione del consigliere comunale Andrea Cella sulla preoccupante situazione di piazza De Andrè di Cinquale, il sindaco ha fornito rassicurazioni riguardo l'installazione di telecamere nella zona da parte dell'amministrazione


martedì, 21 maggio 2019, 09:03

A Montignoso grande folla all’inaugurazione della tela restaurata

Grandissima partecipazione sabato scorso 18 maggio nella chiesa di Sant’Eustachio per l’inaugurazione della tela del 1600 restaurata con il contributo del Gruppo Consorti del Rotary Club di Carrara e Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara