Anno 1°

giovedì, 19 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Montignoso

Parte lo studio per combattere le maleodoranze nell'area del Lago di Porta

venerdì, 14 giugno 2019, 16:52

Sarà un progetto d'indagine profondo e ad ampio raggio quello che partirà nei prossimi giorni grazie alla collaborazione del Comune di Montignoso e ARPAT, con la partecipazione dei Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi e Seravezza, per il monitoraggio delle maleodoranze avvertite nell'area del Lago di Porta con l'obiettivo di «individuare le cause del fenomeno – ha sottolineato il Sindaco Gianni Lorenzetti nel corso della conferenza stampa di stamani – sgomberando definitivamente il campo delle ipotesi attraverso il metodo scientifico».

Dall'analisi delle acque superficiali a quella dei sedimenti nel Lago di Porta e ancora campionamenti di aria in vari punti della zona, proprio stamani è stata installata una centralina meteorologica nell'area della cittadella dello sport in grado di registrare su base di dieci minuti i parametri di direzione e velocità del vento.

Un problema quello delle maleodorante intorno al lago «che ho ritrovato sui giornali dal 1990 – continua il Sindaco – una storia lunga trent'anni all'interno della quale il Comune aveva già commissionato uno studio nel 2009 e da cui era emersa la riconducibilità degli odori all'interno della zona umida del lago, poi la polemica ha continuato ad essere portata avanti, cercando le cause in tutto ciò che sta al di fuori di quest'area. Bene questo è l'ulteriore dimostrazione dello sforzo, anche in termini di risorse, che stiamo conducendo per verificare il fenomeno e ridurre il disagio dei cittadini. Un'ultima cosa, Arpat è l'agenzia che svolge su indicazione della Regione Toscana la gestione delle problematiche legate ambientali, qui sono presenti le professionalità, le qualità e la serietà che ci garantiscono l'avvio di questo percorso, è ora di smetterla di diffidare e mettere in discussione continuamente pezzi dello Stato che lavorano costantemente per il bene pubblico». «Con questo studio speriamo di mettere fine a un clima di sfiducia e di sospetto alimentato continuamente e acuito anche attraverso l'uso dei social» conclude il Consigliere e Capogruppo PD Marino Petracci.

«Problema conosciutissimo, problema che da diversi anni si presenta – ha detto il Vicesindaco del Comune di Pietrasanta Elisa Bartoli – per questo sosteniamo il progetto con l'obiettivo di unire forze anche in termini di risorse, quello che vogliamo è partire dalle origini per arrivare a soluzioni adeguate».

«Dare risposte soddisfacenti con una base scientifica, non ci basiamo sulle sensazioni o pettegolezzi sui social – ha sottolineato Gigliola Ciacchini Direttrice Arpat Massa accanto all'Ing. Antonio Spinazzola e Diana Gambicorti – di sicuro la base di partenza è lo studio già condotto, un'analisi strutturata e di spessore che servirà a guidarci. Ma non ci soffermeremo solo sul lago, non sottovalutiamo nulla. Intanto acquisiremo tutte le segnalazioni grazie ai questionari che nei giorni scorsi sono stati inviati a chi aveva presentato esposti e che saranno resi pubblici, i cittadini saranno le sentinelle di questo studio. Nelle schede va segnalato il punto esatto dove è stato avvertito l'odore, l'ora, il tipo e la graduazione, già questi sono elementi che permettono di individuare delle specificità» ma non solo. Le indagini misureranno la qualità dell'aria «e le quantità di ammoniaca e idrogeno solforato (sostanza cui deriverebbe l'odore di uova marce anche a bassissime concentrazioni) composti presenti nel lago e che in condizioni particolari come acque stagnanti e temperature elevate possono sviluppare fenomeni odorigeni». Misurazioni che verranno condotte anche nella zona industriale e quella della discarica, «in diversi giorni e condizioni diverse», e che verranno effettuate «nelle acque in immissione e in uscita dal lago comprendendo anche un'indagine sui sedimenti».

Nei prossimi giorni la pubblicazione sul sito del Comune, all'interno della sezione "Contatta il Comune", del questionario per i cittadini che vorranno collaborare con lo studio di ARPAT, «collaborazione che dovrà essere continuativa e a stretto contatto con l'azienda – spiega Massimo Poggi – teniamo a ribadire inoltre che l'unico canale per segnalare disagi e problemi è quello ufficiale del Comune, attraverso la sua pagina web e per email agli Uffici».

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 settembre 2019, 17:11

Parcheggi selvaggi vicino cava fornace, interrogazione di Cella e Lenzetti

A fronte delle crescenti preoccupazioni dei cittadini e delle numerose segnalazioni ricevute, i consiglieri comunali di minoranza Andrea Cella e Paolo Lenzetti hanno interrogato la giunta comunale montignosina riguardo i numerosi camion contenenti rifiuti speciali parcheggiati lungo la SS1 Aurelia all'altezza della discarica di cava fornace


mercoledì, 18 settembre 2019, 16:19

I bar come biblioteche per avvicinare alla lettura grazie al progetto di "A.d.v. Dal libro alla solidarietà"

Il funzionamento è molto semplice, basta entrare nel locale che ha aderito all'iniziativa, scorrere tra le letture presenti e scegliere il libro che più ci colpisce o che magari si cercava da tempo. Il tutto con una offerta libera che verrà poi devoluta per attività umanitarie sul territorio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 18 settembre 2019, 10:42

Sosta selvaggia dei camion fuori dalla discarica di Cava Viti: la protesta dei cittadini

Si incolonnano, carichi di rifiuti, in attesa di entrare nella discarica di Cava Viti per liberarsi dal carico e occupano entrambi i lati della variante Aurelia che accede a Cava Viti a qualunque ora del giorno e della notte


giovedì, 12 settembre 2019, 11:14

Lorenzetti risponde alla lettera di Paolini: "Ognuno di noi può impegnarsi a difendere l'ambiente"

Ecco la risposta del sindaco del comune di Montignoso e presidente della provincia di Massa Carrara Gianni Lorenzetti alla lettera di Cosmo Paolini


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 7 settembre 2019, 12:34

Ecco la maglia "Cima Pantani" per il 50° Trofeo Buffoni

Presentata la maglia "Cima Pantani" dedicata al campione indimenticato del ciclismo Marco Pantani in occasione del 50° Trofeo Buffoni. Il Sindaco Gianni Lorenzetti: «Una nuova iniziativa che arricchisce la gara e la città»


giovedì, 29 agosto 2019, 16:02

Montignoso primo tra i sei Comuni ERSU per raccolta differenziata

L'assessore Massimo Poggi: "Risultato significativo per il territorio e base di partenza per ulteriori miglioramenti». Dal primo settembre nuovo calendario rifiuti per il Cinquale


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara