Anno 1°

sabato, 28 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

Montignoso

Cella (Lega): "Il lago di Porta da seccare? Una proposta che rispecchia il disastro politico della giunta Lorenzetti"

mercoledì, 19 febbraio 2020, 13:24

"Il sindaco Lorenzetti vuole rendere il lago di porta secco per rappresentare al meglio il lavoro svolto da lui e la sua giunta." Inizia con una provocazione l'intervento del consigliere comunale Andrea Cella sulla volontà del Sindaco di Montignoso di inaridire la zona protetta del lago di porta.

Cella argomenta: "Se le parole del Sindaco erano ironiche, l'espressione gli è senz'altro uscita male ed è da censurare: il lago di porta andrebbe valorizzato, ma negli anni da assessore ai lavori pubblici prima e da sindaco poi, Lorenzetti si è sfatto sfuggire un cofinanziamento regionale per la ristrutturazione di Casina Mattioli, tanto per parlare di opportunità perse. La soppressione dell'area naturale protetta di interesse locale (ente che gestiva la zona protetta del lago) voluta da Regione Toscana, non ha trovato opposizione da parte della giunta montignosina nemmeno a parole; la stessa giunta non ha avviato alcun percorso alternativo per sottrarre il lago all'incuria dilagante. Ora si propone direttamente di eliminare il lago: geniale per chi del lago non sa proprio cosa farsene!"

"Ma il Sindaco, si sà, vuol seccare il Lago per eliminare le maleodoranze nella zona di renella-cervaiolo. La sua soluzione è priva di alcun parere tecnico-scientifico in merito, inoltre sarebbe bene leggere per intero le conclusioni dello studio sulle maleodoranze pagato dal comune di Montignoso ad ARPAT: infatti ARPAT afferma nell'ordine che: la poca profondita del lago, la sua lenta velocità di scorrimento e i sedimenti accumulati nel tempo e mai rimossi concorrono alla creazione di acido solfidrico e in conseguenza di idrogeno solforato da parte dei microorganismi; dovranno essere svolti ulteriori approfondimenti in area CO.IMPRE e nelle vicinanze, dato che le indagini svolte non sono bastate a definire il ruolo dell'area artigianale riguardo le maleodoranze; l'amministrazione dovrà approfondire le indagini sull'intero bacino lacustre durante questa primavera-estate per terminare il quadro conoscitivo e capire come agire per rimuovere gli odori. Percui qualsiasi proposta fatta adesso è affrettata e senza alcuna base solida. Propongo al Sindaco, invece di avventurarsi in soluzioni post-atomiche come rendere arido il lago, di posizionare due centraline di rilevazione fisse delle maleodoranze, una in zona della casina mattioli e l'altra in zona CO.IMPRE da aprile fino a settembre, attive 24 ore su 24. In questo modo si avrebbe un monitoraggio completo e si potrebbero osservare tutti i picchi più altri di emissioni di idrogeno solforato. Infatti, durante le indagini 2019 di ARPAT con la propria centralina, nei giorni in cui ad esempio è stata posta nella zona artigianale non è stato percepito alcun cattivo odore. Così si adempirà a una delle richieste formulate da ARPAT nella sua relazione conclusiva e si potrà compiere un ulteriore reale passo avanti nella soluzione del problema."


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare

Banca dinamica Carismi

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara

prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 19 marzo 2020, 14:09

Il Coronavirus non ferma lo spaccio: arrestato pusher viareggino

Nei giorni scorsi i militari della stazione di Montignoso (MS) hanno rivolto la loro attenzione nei confronti di un 45enne viareggino, da tempo residente nell’area apuana, che nonostante le misure varate dal Governo per il contenimento della diffusione del COVID-19 – veniva spesso notato aggirarsi per le vie cittadine a...


mercoledì, 11 marzo 2020, 15:21

“Troppa fretta con la scusa dell’emergenza sanitaria per adottare il Piano Operativo Comunale”: i dubbi dei 5 stelle

Le rassicurazioni del sindaco Lorenzetti sull’assenza di casi di persone contagiate dal coronavirus sul territorio comunale e della presenza di un solo caso in quarantena non hanno dissolto tutti i dubbi dei consiglieri pentastellati del comune di Montignoso


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 3 marzo 2020, 22:15

Commissione ambiente disertata, Pd sotto accusa da parte dei pentastellati

La maggioranza di centro sinistra montignosina diserta la commissione ambiente convocata per le 12 di martedì 3 marzo. All'ordine del giorno lo studio sulle maleodoranze redatto da ARPAT


martedì, 3 marzo 2020, 17:31

Montignoso Sport, domenica 8 marzo "Trofeo Oro in Euro" gara nazionale di ciclismo femminile professionista

La manifestazione sarà dedicata a Lorenza Baldi e Elisabetta Coli. Il Consigliere Cristiano Orsi: «La discriminazione di genere si abbatte anche con le discipline sportive»


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 2 marzo 2020, 17:31

Lago e speculazioni, i 5Stelle esultano per la convocazione della commissione ambiente: "Era ora"

Lago e speculazioni, i 5Stelle esultano per la convocazione della commissione ambiente: "Finalmente, martedì 3 marzo dopo quasi 4 anni ed innumerevoli richieste  da parte del consigliere Lenzetti, sarà convocata la commissione ambiente del comune di Montignoso, su tematiche ambientali, odg studio sulle maleodoranze"


domenica, 1 marzo 2020, 17:21

Lago di Porta, tutti d'accordo nel mobilitarsi per proteggerlo e monitorare il fenomeno degli odori

«La collaborazione con le associazioni ambientaliste è indispensabile, attiveremo un tavolo di concertazione per un ulteriore supporto e per tenere monitorato il fenomeno degli odori nella zona del Lago di Porta»: sono le prime parole del sindaco Gianni Lorenzetti al termine dell'incontro di venerdì accanto a Bruno Giampaoli di Italia...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara