Anno 1°

lunedì, 26 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

Vaccinazioni, la Regione pubblica le nuove disposizioni

venerdì, 11 agosto 2017, 17:59

Pubblicate sulle pagine del sito della Regione le nuove disposizioni in materia di vaccinazioni, alla luce della legge 119 del 31 luglio 2017 in materia di prevenzione vaccinale e di estensione dell'obbligatorietà.

L'obiettivo è recuperare e mantenere i livelli di copertura vaccinale ottimali già raggiunti negli anni scorsi, anche nella nostra regione, e che oggi registrano un significativo calo al di sotto della soglia considerata di sicurezza dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (95%).
Un buon livello di copertura vaccinale infatti limita la diffusione di alcune importanti infezioni, garantendo così anche la protezione indiretta di coloro che per motivi di salute non possono essere vaccinati: è la cosiddetta immunità di gregge.
Queste le novità rilevanti introdotte dalla legge e recepite dalla Regione Toscana.
Vaccinazioni obbligatorie
Le vaccinazioni obbligatorie passano da 4 a 10. Per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati, sono obbligatorie e gratuite, in base alle indicazioni per età previste dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale relativo a ciascuna coorte di nascita, le seguenti vaccinazioni:
Per i nati dal 2001 al 2016:
- Anti-poliomielitica
- Anti-difterica
- Anti-tetanica
- Anti-epatite B
- Anti-pertosse
- Anti-Haemophilus Influenzae tipo B
- Anti-morbillo
- Anti-rosolia
- Anti-parotite
Per i nati dal 2017:
- Anti-poliomielitica
- Anti-difterica
- Anti-tetanica
- Anti-epatite B
- Anti-pertosse
- Anti-Haemophilus Influenzae tipo B
- Anti-morbillo
- Anti-rosolia
- Anti-parotite
- Anti-varicella
La vaccinazione contro la varicella, che è obbligatoria per i nati dall'anno 2017, viene somministrata dopo il compimento dell'anno di età.
Le vaccinazioni contro poliomielite, tetano, difterite ed epatite B erano già obbligatorie. L'obbligatorietà delle vaccinazioni contro morbillo, parotite, rosolia e varicella è soggetta a revisione triennale in base ai dati epidemiologici e al livello di copertura vaccinale raggiunto.
Sono fortemente raccomandate e per questo offerte attivamente e gratuitamente ai nuovi nati le vaccinazioni anti-meningococco C, anti-meningococco B, anti-pneumococco, anti-rotavirus.
Esonero, omissione, differimento delle vaccinazioni
Sono esonerati dall'obbligo vaccinale in maniera definitiva coloro che hanno già contratto la malattia, comprovata dalla notifica del medico o dagli esiti dell'analisi sierologica.
Le vaccinazioni obbligatorie possono inoltre essere:
•omesse in maniera permanente, quando siano controindicate in via definitiva, in presenza di condizioni cliniche documentate dal medico/pediatra di famiglia
•differite temporaneamente quando una o più vaccinazioni siano controindicate in via temporanea in presenza di condizioni cliniche, documentate dal medico/pediatra di famiglia, che sconsiglino temporaneamente la vaccinazione.
Mancata osservanza dell'obbligo vaccinale
In caso di mancata osservanza dell'obbligo vaccinale i genitori/tutori/soggetti affidatari del minore, sono convocati dall'Azienda USL competente per un colloquio durante il quale saranno fornite le informazioni necessarie per l'avvio del percorso di recupero delle vaccinazioni non effettuate.
In caso di mancata effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro.
Non incorrono nella sanzione i genitori/tutori/affidatari che provvedono nei termini indicati dall'Azienda USL all'atto della contestazione, a far somministrare al minore la vaccinazione (o la prima dose del ciclo vaccinale), a condizione che il completamento del ciclo previsto per ciascuna vaccinazione obbligatoria avvenga nel rispetto della tempistica stabilita dalla scheda vaccinale per età.
Cosa fare per l'iscrizione ai servizi educativi per l'infanzia e a scuola
Per l'anno scolastico 2017-2018, per i minori da 0 a 16 anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati, dovrà essere presentata alle scuole, ai servizi educativi per l'infanzia, ai centri di formazione professionale e alle scuole private non paritarie, idonea documentazione che attesti alternativamente:
- l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per età
- l'esonero per immunizzazione naturale se la malattia è stata contratta
- l'omissione per motivi di salute
- il differimento della vaccinazione per condizioni cliniche che controindichino temporaneamente la vaccinazione
- l'avvio del percorso di recupero delle vaccinazioni con formale richiesta di vaccinazione all'Azienda USL competente (prenotazione dell'appuntamento) La documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie previste per età può essere sostituita dalla dichiarazione del genitore/ tutore/affidatario - resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445- autocertificazione. In questo caso il genitore è comunque tenuto a presentare successivamente la documentazione necessaria.
Come ottenere la documentazione richiesta
•Documentazione
per il rilascio della documentazione attestante le avvenute vaccinazioni/l'omissione definitiva o il differimento temporaneo per particolari condizioni cliniche/l'esonero
per malattia pregressa, è possibile rivolgersi all'Azienda USL di competenza o al pediatra di famiglia anche nel caso in cui lo stesso non effettui direttamente le vaccinazioni, presentando il libretto delle vaccinazioni.
L'azienda USL o il pediatra di famiglia rilasceranno un'attestazione contenente le informazioni previste, in relazione alle diverse situazioni.
•Autocertificazione
coloro che decidono di presentare l'autocertificazione - resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n. 445 - che attesti la regolarità delle vaccinazioni eseguite ai minori da 0 a 16 anni possono utilizzare il modulo apposito.
L'autocertificazione può essere presentata direttamente alla scuola/istituto, o inviata per via telematica agli indirizzi mail, quando esistenti, reperibili sul sito dell'istituto stesso.
Scadenze per la presentazione della documentazione
Le scadenze per l'anno scolastico 2017-2018 sono:
• entro il 10 settembre 2017 la documentazione richiesta deve essere presentata ai servizi educativi e alle scuole per l'infanzia incluse quelle private non paritarie - la mancata presentazione di tale documentazione preclude l'ammissione
• entro il 31 ottobre 2017 la documentazione richiesta deve essere presentata alla scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e ai centri di formazione professionale - la mancata presentazione di tale documentazione non preclude l'ammissione
• entro il 10 marzo 2018 coloro che, (entro il 10 settembre o il 31 ottobre), hanno presentato dichiarazione resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n.445 (autocertificazione), dovranno comunque presentare la documentazione richiesta.
Mancata presentazione della documentazione nei termini previsti
La mancata presentazione della documentazione richiesta è segnalata all'Azienda USL per gli adempimenti di competenza.
I minori da 0 a 6 anni non potranno essere ammessi a frequentare i servizi educativi per l'infanzia e le scuole dell'infanzia incluse quelle private non paritarie, in quanto la presentazione della documentazione richiesta costituisce, in questo caso, requisito per l'accesso.
Per gli altri gradi di istruzione la presentazione della documentazione non costituisce requisito di accesso alla scuola dell'obbligo (scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado) e ai centri di formazione professionale.
Tutele nei confronti dei minori non vaccinabili per particolari condizioni di salute
La legge dispone che i minori non vaccinabili per particolari condizioni di salute documentate, siano inseriti, di norma, in classi costituite da minori vaccinati o immunizzati naturalmente.
Entro il 31 ottobre di ogni anno, saranno segnalate all'Azienda USL competente, le classi nelle quali sono presenti più di due minori non vaccinati.
Adempimenti per gli operatori sanitari e scolastici
Entro tre mesi dall'entrata in vigore della legge gli operatori scolastici, sanitari e socio sanitari, devono presentare agli istituti scolastici e alle aziende sanitarie di competenza, una dichiarazione resa ai sensi del DPR 445 28/12/2000, comprovante la propria situazione vaccinale.
Per vaccinarsi
Per prenotare una vaccinazione è possibile rivolgersi all'azienda USL competente o al pediatra di famiglia.


prenota


prenota_spazio


ALF Pausa caffè


esedra-liceo-internazionale


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altre notizie brevi


carispezia1


domenica, 25 febbraio 2018, 14:46

Ferri: "Solidarietà al luogotenente Filippo Mirabella"

Cosimo Maria Ferri, sottosegretario al Ministero della Giustizia, esprime solidarietà nei confronti del comandante della stazione di Avenza: "Ho già espresso telefonicamente la mia solidarietà, la mia vicinanza ed il mio affetto al comandante della Stazione dei Carabinieri di Avenza Luogotenente Filippo Mirabella che ho avuto occasione di conoscere e...


domenica, 25 febbraio 2018, 14:04

Giara Geloni (LeU), agenda piena per lunedì

Chiara Geloni (Liberi e Uguali) sarà domani, lunedì 26 febbraio, la mattina al mercato di Carrara, alle 17 Massa all'incontro con gli elettori al bar della Peppina (via Salvetti), alle 19 a Massa per l'aperitivo con gli elettori da Calevro (via Aurelia) e alle 21 a Lido di Camaiore per...


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 25 febbraio 2018, 12:42

Angelo Zubbani incontra gli operatori del settore turistico e balneare a Villa Cuturi

Angelo Zubbani incontra gli operatori del settore turistico e balneare.


sabato, 24 febbraio 2018, 13:43

L'agenda elettorale di Chiara Geloni (LeU) per domani

Ecco l'agenda elettorale di Chiara Geloni per domani: ore 11 a Firenze manifestazione regionale di LeU con Speranza, Civati, Fratoianni (Cinema Odeon, piazza Strozzi); ore 17 e 30 al parco di Ricortola incontro con i cittadini di Ricortola, Bondano, Casone, Marina di Massa.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 24 febbraio 2018, 11:56

"Primi di Toscana", entra nel vivo la sfida fra studenti di istituti alberghieri

Entra nel vivo il concorso "Primi di Toscana", la sfida tra 14 istituti alberghieri lanciata dalla Regione per raccontare la Toscana attraverso i primi piatti della tradizione culinaria regionale: minestre e zuppe, tortelli e pappardelle.


sabato, 24 febbraio 2018, 08:58

Torna lunedì la Passeggiata della Salute a Marina di Massa

Lunedi 26 febbraio, con orario  per l'autunno-inverno, perciò alle 15,30, la pro loco Marina di Massa invita la cittadinanza alla Passeggiata della salute con ritrovo all'entrata del Parco dei Conigli lato Frigido.  La passeggiata si realizza con la partecipazione della sezione di Massa dei veterani dello sport e della sezione provinciale della Lilt. Partecipate...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 23 febbraio 2018, 23:13

Cena filosofica: "Dalla Pax Dantis alla Laudato sii di Papa Francesco"

Si profila un'altra serata di grande rilievo per le Cene Filosofiche (marchio registrato), format mensile del CLSD. Sabato 3 marzo, infatti, ben tre relatori si impegneranno sul tema "Da Dante a Kant fino al governo mondiale della Laudato sii".


venerdì, 23 febbraio 2018, 22:37

Moscatelli e Pietrini (Cambiare Mulazzo): "Quella di Malaspina non è la nostra posizione. Votiamo Bergamini e Mallegni"

Moscatelli e Pietrini (Cambiare Mulazzo): "Abbiamo appreso dalla stampa come Roberto Malaspina, ex sindaco di Mulazzo, sostenga Cosimo Ferri, ma vogliamo precisare come la sua non sia la nostra posizione. Aggiungiamo inoltre che Malaspina non è un Consigliere di minoranza, come apparso sulla stampa e che la nostra scelta di...


venerdì, 23 febbraio 2018, 19:33

Cosimo Maria Ferri a Fosdinovo per un incontro con i cittadini

Sabato 24 febbraio, il candidato Cosimo Maria Ferri, sarà alle 18 a Fosdinovo, presso il ristorante La Castellana  per un incontro elettorale per i cittadini.


venerdì, 23 febbraio 2018, 19:30

Maltempo, la lettera del presidente al fine di garantire i servizi ai cittadini

Il Presidente della Regione Toscana ha inviato una lettera ai soggetti che nei prossimi giorni di maltempo dovranno garantire ai cittadini l'erogazione dei servizi. Nella missiva si invita a "verificare preventivamente la propria organizzazione e in particolare l'effettiva operatività dei mezzi e l'adeguata disponibilità di sale per il contrasto delle...