Anno 1°

mercoledì, 18 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

#ToscanaSicura, in duecento a discutere come rendere e far sentire città e paesi più sicuri

sabato, 14 aprile 2018, 14:32

Sicurezza ‘partecipata' oggi di scena a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione. In oltre duecento si sono iscritti all'evento organizzato da Regione e Anci: amministratori locali e regionali, prefetti, rappresentanti delle forze dell'ordine ma anche cittadini e associazioni di cittadini, categorie economiche e ordini professionali, esperti dell'Irpet, del Sant'Anna, del Cnr e dell'Università di Firenze. Gomito a gomito, per tre ore abbondanti, mischiati e seduti ad otto tavoli ciascuno guidato da un facilitatore e che hanno invaso più sale del palazzo che si affaccia sulla centralissima piazza del Duomo, pronti a confrontarsi su come rendere città e paesi più sicuri o semplicemente farli percepire a chi li abita e frequenta tali.

"La sicurezza – spiega l'assessore Vittorio Bugli – è un tema ad ampio spettro, fatto di temi diversi e che si costruisce con politiche trasversali ma anche innovative. E l'innovazione nasce e si fa con il confronto e il coinvolgimento delle persone. Ce lo insegnano le grandi imprese ed è una prassi non nuova per questo assessorato".

Il primo obiettivo è dunque quello di capire e analizzare, quindi scambiarsi buone pratiche ma anche superare luoghi comuni e costruire insieme linee guida condivise, da raccogliere in un documento da presentare prima delle vacanze estive o subito dopo, a settembre. Partecipazione democratica e metodo di lavoro. Il percorso è iniziato appunto stamani, il primo report on line tra una settimana nelle stanza ‘virtuale' dedicata alla sicurezza su Open Toscana.

Nell'intervento prima dell'avvio dei lavori Bugli era partito dalla sicurezza ‘registrata' e quella ‘percepita'. "Gli ultimi dati del Viminale – spiega – ci parlano di un paese non solo sostanzialmente sicuro, ma addirittura più sicuro che in passato". Nell'ultimo anno gli omicidi denunciati si sono ridotti dell'11,8 per cento, le rapine dell'11 e i furti del 9 per cento.

"Ma nella percezione comune sembra che ci sia un ‘allarme sicurezza'. "Non dobbiamo – dice - calvalcare le paure strumentalmente ma non possiamo neppure ridicolizzarle o sottovalutare i segnali di fragilità percepita. Non dobbiamo neppure fermarci alla risposta facile, di qualcuno che i reati sono in calo perché la gente ha smesso di denunciarli. Dobbiamo invece anzitutto capire. Servono analisi che vadano oltre i dati del Viminale. E poi dobbiamo trovare le soluzioni, senza dimenticare le cause sociale, partendo da quella disgregazione delle comunità che spesso è alla radici di molti mali, provando a ricostituire quel senso di ‘comunità' che oggi non è più quello di un tempo perché lavoriamo in luoghi lontani, i bambini non vanno nelle stesse scuole e spesso non conosciamo neppure i vicini&quo t;.

"Dobbiamo distinguere - conclude - tra disagio sociale, che spesso è associato al degrado, e comportamenti criminali. "Servono interventi puntuali e politiche integrate. Ci dobbiamo interrogare sulla sicurezza, ma senza correre il rischio di sostituire il welfare con il controllo e la repressione. E se il problema è la disgregazione delle comunità, occorre stare attenti a non produrre ulteriore marginalizzazione".

Anche il sindaco di Prato e presidente dell'Anci Toscana, Matteo Biffoni, è sulla stessa linea. "La richiesta dei cittadini è quella di sentirsi tranquilli e di vivere nella massima serenità – spiega - Anche se il numero dei reati nel nostro paese è in calo, il senso di insicurezza è forte: quindi noi abbiamo il dovere di ascoltare e dare risposte a questo disagio. L'iniziativa di oggi va proprio in questo senso: lavorare in sinergia, istituzioni, forze dell'ordine e associazioni, ognuno con le proprie peculiari competenze, per trovare insieme le soluzioni". Si parte dalla videosorveglianza, l'illuminazione, la riqualificazione degli spazi e il presidio sociale, ovvero quartieri e paesi più belli e vissuti. "Su questo - auspica Biffoni - chiediamo attenzione e risorse al governo che verrà: dare rispo ste a questa preoccupazione è la nostra volontà".

"La Toscana va meglio di altre regioni - conclude Bugli – ma anche se i nostri dati sono migliori non possiamo accontentarci".

 


esedra-liceo-internazionale


suncar


ALF Pausa caffè


istrionica


prenota


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altre notizie brevi


carispezia1


martedì, 17 luglio 2018, 17:12

Prosegue la campagna di vaccinazione contro l'Herpes Zoster (Fuoco di Sant'Antonio)

L'ASL Toscana Nord Ovest, la Società della Salute della Lunigiana e la Regione Toscana mettono a disposizione gratuitamente la vaccinazione contro l'Herpes Zoster (cosiddetto Fuoco di Sant'Antonio) ai nati nel 1953 e nel 1952.


martedì, 17 luglio 2018, 14:36

Funerali di Luca Savio a Carrara, Stefania Saccardi partecipa a nome della giunta

L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi parteciperà oggi pomeriggio, a nome di tutta la giunta regionale toscana, ai funerali di Luca Savio, l'operaio di 37 anni morto l'11 luglio scorso in un deposito di marmo a Marina di Carrara, schiacciato da un blocco di marmo.


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 17 luglio 2018, 12:26

Massa, chiude lo sportello segreteria studenti giovedì mattina

Si avvisa della chiusura dello sportello di Segreteria studenti situato presso l'Urp deòl comune nella mattina di  giovedì 19 luglio per un corso di aggiornamento del personale presso l'Università di Pisa. Nel pomeriggio normale apertura del servizio dalle 15:30 alle 17:30. Si ringrazia della comunicazione che vorrete darne.


martedì, 17 luglio 2018, 11:16

Festa de l'Unità, protagonista il faccia a faccia tra Giacomo Bugliani e Pietro Ichino

Continua la grande affluenza di presenze alla Festa Provinciale de l’Unità di Cà Michele che, come ogni sera e fino al 22 luglio propone servizio cucina, bar, musica dal vivo e uno spazio dibattiti sempre occupato.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 17 luglio 2018, 10:40

Viabilità: sensi unici alternati sulla SP 73 della Foce e sulla Sp 4 Antona

Entrano in vigore fino al 17 agosto 2018 sensi unici alternati regolati da impianti semaforici o da movieri su due strade provinciali: la SP 73 (Foce) tra i comuni di Massa e Carrara, e la Sp 4 di Antona, nel comune di Massa.


lunedì, 16 luglio 2018, 18:00

Imparare il Bridge in vacanza, corsi gratuiti

Gli istruttori della Federazione Italiana Gioco Bridge a disposizione gratuitamente nei villaggi del Piemonte, Toscana e Basilicata


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 16 luglio 2018, 10:21

Assemblea provinciale aperta alla Festa de l'Unità di Cà Michele

Dopo due serate dedicate alla cultura con le presentazioni dei libri “Il Salotto di Dora” di Giancarlo Pardini e “L’impero del Sole” di Marco Buticchi, martedì 17 luglio lo spazio dibattiti della Festa Provinciale de l’Unità torna ad essere occupato dalla politica con un’assemblea provinciale aperta a cui prenderà parte...


lunedì, 16 luglio 2018, 09:13

Giovedì 19 luglio presentazione del Rapporto sulla situazione economica provinciale e il Premio alla Fedeltà al lavoro

Giovedì, 19 luglio, dalle 17.30 presso i giardini del Museo del Marmo di Carrara, si terrà la presentazione (rinviata a causa del lutto cittadino) del Rapporto sulla situazione economica provinciale e il Premio alla Fedeltà al lavoro.


domenica, 15 luglio 2018, 13:17

Tutto esaurito per la festa del Pd a Ca' Michele a Bonascola

"Così tanta gente non me l'aspettavo, ma il segnale più positivo, oltre ai tanti visitatori e il numero dei volontari, è che nonostante tutte le sue difficoltà il Pd anche a MassaCarrara rappresenta un punto di riferimento importante e imprescindibile".


sabato, 14 luglio 2018, 18:16

Montignoso Estate 2018: in arrivo la comicità musicale di "Greg & The Frigidaires"

In arrivo al Cinquale la travolgente comicità musicale di Claudio Gregori in arte "Greg", noto al grande pubblico televisivo e radiofonico in coppia come Lillo & Greg, nelle vesti di musicista, frontman della band doo-wop romana "Greg & the Frigidaires".