Anno 1°

mercoledì, 19 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

#ToscanaSicura, in duecento a discutere come rendere e far sentire città e paesi più sicuri

sabato, 14 aprile 2018, 14:32

Sicurezza ‘partecipata' oggi di scena a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione. In oltre duecento si sono iscritti all'evento organizzato da Regione e Anci: amministratori locali e regionali, prefetti, rappresentanti delle forze dell'ordine ma anche cittadini e associazioni di cittadini, categorie economiche e ordini professionali, esperti dell'Irpet, del Sant'Anna, del Cnr e dell'Università di Firenze. Gomito a gomito, per tre ore abbondanti, mischiati e seduti ad otto tavoli ciascuno guidato da un facilitatore e che hanno invaso più sale del palazzo che si affaccia sulla centralissima piazza del Duomo, pronti a confrontarsi su come rendere città e paesi più sicuri o semplicemente farli percepire a chi li abita e frequenta tali.

"La sicurezza – spiega l'assessore Vittorio Bugli – è un tema ad ampio spettro, fatto di temi diversi e che si costruisce con politiche trasversali ma anche innovative. E l'innovazione nasce e si fa con il confronto e il coinvolgimento delle persone. Ce lo insegnano le grandi imprese ed è una prassi non nuova per questo assessorato".

Il primo obiettivo è dunque quello di capire e analizzare, quindi scambiarsi buone pratiche ma anche superare luoghi comuni e costruire insieme linee guida condivise, da raccogliere in un documento da presentare prima delle vacanze estive o subito dopo, a settembre. Partecipazione democratica e metodo di lavoro. Il percorso è iniziato appunto stamani, il primo report on line tra una settimana nelle stanza ‘virtuale' dedicata alla sicurezza su Open Toscana.

Nell'intervento prima dell'avvio dei lavori Bugli era partito dalla sicurezza ‘registrata' e quella ‘percepita'. "Gli ultimi dati del Viminale – spiega – ci parlano di un paese non solo sostanzialmente sicuro, ma addirittura più sicuro che in passato". Nell'ultimo anno gli omicidi denunciati si sono ridotti dell'11,8 per cento, le rapine dell'11 e i furti del 9 per cento.

"Ma nella percezione comune sembra che ci sia un ‘allarme sicurezza'. "Non dobbiamo – dice - calvalcare le paure strumentalmente ma non possiamo neppure ridicolizzarle o sottovalutare i segnali di fragilità percepita. Non dobbiamo neppure fermarci alla risposta facile, di qualcuno che i reati sono in calo perché la gente ha smesso di denunciarli. Dobbiamo invece anzitutto capire. Servono analisi che vadano oltre i dati del Viminale. E poi dobbiamo trovare le soluzioni, senza dimenticare le cause sociale, partendo da quella disgregazione delle comunità che spesso è alla radici di molti mali, provando a ricostituire quel senso di ‘comunità' che oggi non è più quello di un tempo perché lavoriamo in luoghi lontani, i bambini non vanno nelle stesse scuole e spesso non conosciamo neppure i vicini&quo t;.

"Dobbiamo distinguere - conclude - tra disagio sociale, che spesso è associato al degrado, e comportamenti criminali. "Servono interventi puntuali e politiche integrate. Ci dobbiamo interrogare sulla sicurezza, ma senza correre il rischio di sostituire il welfare con il controllo e la repressione. E se il problema è la disgregazione delle comunità, occorre stare attenti a non produrre ulteriore marginalizzazione".

Anche il sindaco di Prato e presidente dell'Anci Toscana, Matteo Biffoni, è sulla stessa linea. "La richiesta dei cittadini è quella di sentirsi tranquilli e di vivere nella massima serenità – spiega - Anche se il numero dei reati nel nostro paese è in calo, il senso di insicurezza è forte: quindi noi abbiamo il dovere di ascoltare e dare risposte a questo disagio. L'iniziativa di oggi va proprio in questo senso: lavorare in sinergia, istituzioni, forze dell'ordine e associazioni, ognuno con le proprie peculiari competenze, per trovare insieme le soluzioni". Si parte dalla videosorveglianza, l'illuminazione, la riqualificazione degli spazi e il presidio sociale, ovvero quartieri e paesi più belli e vissuti. "Su questo - auspica Biffoni - chiediamo attenzione e risorse al governo che verrà: dare rispo ste a questa preoccupazione è la nostra volontà".

"La Toscana va meglio di altre regioni - conclude Bugli – ma anche se i nostri dati sono migliori non possiamo accontentarci".

 


esedra-liceo-internazionale


suncar


ALF Pausa caffè


prenota


prenota


prenota


prenota_spazio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altre notizie brevi


carispezia1


mercoledì, 19 settembre 2018, 15:58

Plasmaday: 20 e 26 settembre – a Pontremoli e Fivizzano.

Domani giovedì  20 settembre, dalle 8 alle 18, al Centro Trasfusionale di Pontremoli si terrà il PLASMADAY, la giornata dedicata alla donazione., mentre il 26 settembre, sempre dalle 8.00 alle 18.00  la giornata si trasferirà al centro trasfusionale di Fivizzano.


mercoledì, 19 settembre 2018, 14:48

Montignoso: nuova sezione all'asilo nido e agevolazioni per l'infanzia

«Nuove e importanti misure a sostegno delle famiglie» sono le parole dell'Assessore Giorgia Podestà mentre descrive le novità nei servizi e le agevolazioni per la prima infanzia nel Comune di Montignoso.


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 19 settembre 2018, 14:47

Pontremoli: sabato Piazza Italia ospiterà “Una giornata… in sicurezza”

“Vieni a conoscere chi ci fa sentire sicuri nella nostra città!”. Sarà questo il motto dell’iniziativa prevista per sabato 22 settembre in piazza Italia, a Pontremoli,dalle 16 alle 22. “Una giornata … in sicurezza!”, questo il titolo del pomeriggio organizzato nel cuore del Comune lunigianese dalla Pro Loco di Pontremoli...


martedì, 18 settembre 2018, 20:45

Sabato 22 settembre: chiusura Sportello Ufficio Immigrazione

Nella giornata di sabato 22 settembre non sarà possibile per i cittadini extracomunitari ritirare il permesso di soggiorno presso lo sportello dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Massa Carrara, il quale rimarrà chiuso al pubblico per attività di manutenzione del sistema informatico.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 settembre 2018, 12:26

Da sabato al via il ciclo di letture “Leggende Apuane”

La Biblioteca Comunale organizza al CAP, ogni sabato pomeriggio, dal 22 settembre al 27 ottobre, con inizio alle ore 15.30, una serie di letture dal titolo "Leggende Apuane", a cura dei Lettori Volontari della Biblioteca.


martedì, 18 settembre 2018, 11:13

Lunedì un seminario sulla sicurezza

Un seminario informativo sulla prevenzione del rischio sismico e per divulgare gli strumenti legislativi e le agevolazioni fiscali che oggi sono a disposizione dei cittadini per raggiungere concretamente la riduzione del rischio a costi contenuti. Tra i temi al centro del seminario la cessione del credito d'imposta derivante dal Sisma Bonus. 


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 settembre 2018, 16:34

Tre posti a Fivizzano per il servizio civile nazionale

C’è tempo fino a venerdì 28 settembre per presentare domanda per la selezione ad uno dei 102 posti disponibili nei cinque progetti di servizio civile nazionale presentati dall’Azienda USL Toscana Nord Ovest su tutto il territorio di propria competenza (Massa Carrara, Versilia, Lucca, Pisa e Livorno).


lunedì, 17 settembre 2018, 13:16

Maltempo, allerta codice giallo

Oggi, lunedì e domani, martedì, instabilità sulla nostra regione. Emessa allerta colore giallo per rischio idreogeologico e temporali forti dalle 12 di oggi fino alle 20 di domani.


lunedì, 17 settembre 2018, 12:21

Nuovi orari al castello Malaspina di Massa

Si comunica che a partire da questa settimana entrerà in vigore il nuovo orario del castello Malaspina di Massa.Come di consueto in questo periodo dell'anno, il castello resterà regolarmente aperto sabato, domenica e i festivi dalle 16.00 alle 20.00.


lunedì, 17 settembre 2018, 10:22

Fantasmi a Massa

Martedì 18 settembre alle ore 13.00 al Caffè Ducale, Piazza Aranci a Massa (difronte al Municipio) una squadra del National Ghost Uncover guidata dal suo presidente Massimo Merendi illustrerà alla stampa i motivi della sua venuta.