massauto

Anno 1°

mercoledì, 24 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

LeU contro le 'affermazioni fasciste di Stefano Benedetti'

sabato, 15 settembre 2018, 22:30

"Le recenti dichiarazioni di Stefano Benedetti riguardanti il definanziamento l’ANPI e la rimozione del busto del comandante partigiano Vico costringono chiunque abbia ancora il senso della democrazia ad intervenire con durezza, e a schierarsi contro di lui". Inizia così un comunicato di Liberi ed Eguali e del Movimento giovanile della Sinistra Italiana avverso le decisioni di Stefano Benedetti. 

"Non stupisce affatto - prosegue la nota a firma Francesco Anselmi - che dichiarazioni del genere escano dalla sua bocca: il personaggio è ben noto, e meriterebbe di essere completamente ignorato e lasciato alla sua totale irrilevanza, se purtroppo non fosse stato eletto presidente del Consiglio Comunale di questa città. Un ruolo per il quale, ogni giorno di più, si sta dimostrando palesemente inadeguato: innanzitutto perché manca totalmente dell’equilibrio, il buonsenso, la pacatezza dei toni e dei modi che questa figura deve avere, e in secondo luogo perché, come ha ben dimostrato, i valori della democrazia e della Costituzione italiana gli sono del tutto estranei. Come può un personaggio del genere, del tutto incapace di distinguere le convinzioni personali dal ruolo che ha assunto, garantire le regole democratiche in quell’istituzione? È una domanda che solleva dubbi, preoccupazioni e forti timori. qualsiasi forma di governo e di Stato, i simboli sono fondamentali. Chi attacca un simbolo rivela immediatamente l’intenzione di attaccare tutto ciò di concreto (lotte, conquiste sociali, principi, leggi, istituzioni) che sotto quel simbolo si è formato ed è cresciuto. Non è retorica, non è celebrazione scolastica. La Costituzione italiana, i diritti sul lavoro, la libertà politica e individuale, l’emancipazione femminile, l’uguaglianza nei diritti e di fronte alla legge, tutto questo in Italia nasce sotto il simbolo della Resistenza partigiana e nasce dalla contrapposizione con il precedente regime fascista fondato sulla disuguaglianza, la discriminazione, i valori guerreschi e aggressivi, la mancanza di libertà". 

"Chi vuole rimuovere i simboli della democrazia - incalza il comunicato - non esiterà ad agire per rimuovere i principi concreti. Ed infatti c’è già chi ha agito coprendo ignobilmente il busto con un sacco nero dell’immondizia. Chiunque sa stato, è chiaro che il mandante morale sia Benedetti, e fa tremare il pensiero di un gesto così fortemente simbolico (per parlare di simboli) che richiama un’epoca in cui a venire incappucciati erano proprio i dissidenti e i partigiani, le loro famiglie, i loro amici. Ebbene, ogni cittadino massese dovrebbe ragionare a fondo su questo, e riflettere in che tipo di società vuole vivere. E a quel punto, proprio come noi, schierarsi contro Stefano Benedetti e contro le sue dichiarazioni, i suoi comportamenti, le sue idee. Per questo aderiamo ed invitiamo ad aderire alla manifestazione di protesta organizzata dall’ANPI in concomitanza del consiglio comunale di lunedì 17 alle ore 18.00, una civile manifestazione di sdegno e di dissenso che ci vedrà partecipi come pubblico alla seduta consiliare. Il fatto che l’attuale maggioranza sia di centrodestra non significa che debba condividere questo tipo di posizioni assurde e gravi, così come i gesti che già ne sono conseguiti. Noi, saldamente all’opposizione, speriamo e ci auguriamo che non lo faccia, ma al contrario prenda le distanze da questo personaggio e si smarchi totalmente da un immaginario nostalgico e antidemocratico che gente come lui si porta dietro. E d’altra parte ogni consigliere comunale, di maggioranza e di opposizione, dovrebbe pretendere che il Presidente del consiglio comunale porti rispetto della sua carica e rispetto a tutti i cittadini che, volenti o nolenti, in questo momento rappresenta. Se Stefano Benedetti non ha intenzione di farlo, o se come crediamo noi gliene manca la capacità, si dimetta subito e se ne vada a casa, risparmiando ulteriore vergogna alle istituzioni già fortemente delegittimate agli occhi dei cittadini. Alla commemorazione della strage di Vinca, ormai da molti anni, viene il figlio di un soldato nazista. Ha scoperto in età matura che suo padre era lì, a compiere quei crimini orrendi, a uccidere donne e bambini, e ha provato disgusto. Ha cambiato il suo cognome e ogni anno viene a rendere onore ai caduti, senza sottrarsi agli sguardi e alle domande, con una dignità che lascia di stucco. Ecco, noi pensiamo che questa sia la vera pacificazione. Seppellire un passato di trucida barbarie, e tenersi stretti i valori di civiltà che, per fortuna e con il sangue di molti eroi, si sono affermati e ci hanno permesso per molti anni di vivere liberi. Se guardiamo ai problemi di oggi, scopriremo che quei valori, troppo spesso ignorati, contengono la soluzione alla maggior parte di essi".

 

 


esedra-liceo-internazionale


primomaggio


ALF Pausa caffè


autotecnica


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altre notizie brevi


carispezia1


mercoledì, 24 aprile 2019, 11:26

L'onorevole Castaldo (M5S) in Lunigiana e a Massarosa

Venerdì 26 aprile il vicepresidente del parlamento europeo e candidato del Movimento 5 Stelle alle elezioni europee 2019 Fabio Massimo Castaldo visiterà i seguenti luoghi:


mercoledì, 24 aprile 2019, 09:14

Pd Carrara: "Smaltimento terre, patetico tentativo di autocelebrazione dell'amministrazione"

Il Partito Democratico di Carrara attacca l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco De Pasquale sull'incremento del dato di smaltimento delle terre."L'amministrazione e la sindrome del cuculo". Così come il noto pennuto - attacca il Pd - si impossessa dei nidi altrui per deporre e far covare le proprie uova, l'amministrazione...


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 23 aprile 2019, 17:06

Adotta una strada: sesta edizione della campagna per la sicurezza stradale fatta dai carabinieri e da Fondazione Ania

Più controlli dei carabinieri sulle cinque strade statali  più pericolose d’Italia per ridurre il numero e la gravità degli incidenti stradali: è la finalità della sesta edizione della campagna Adotta una strada organizzata dai carabinieri e da Fondazione Ania che è in corso dal 15 aprile e terminerà il 5...


martedì, 23 aprile 2019, 15:57

Dal 25 al 28 aprile il concorso internazionale di esecuzione musicale "Clara Wieck Schumann"

Il concorso Internazionale di Esecuzione Musicale "Clara Wieck Schumann" 2019 che si terrà dal 25 al 28 aprile nell'auditorium San Giuseppe di Marina di Massa.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 23 aprile 2019, 15:19

Integrazione corse linea 52 per giovedì 25 aprile

In occasione della Fiera Giovedì 25 Aprile 2019 il servizio sarà svolto con orario Festivo sulla Linea 52.


sabato, 20 aprile 2019, 11:55

Certificazioni per l'esercizio del voto domiciliare per le consultazioni elettorali di domenica 26 maggio, come e dove ottenerle

"Gli elettori in dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali che non consentano l'allontanamento dall'abitazione in cui gli stessi dimorano" (art. 1, Legge 27.1.2006, n. 22) e quelli affetti da ' .. gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile,...' (Legge 07.05.2009, n.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 19 aprile 2019, 15:24

Riaprono alcuni bagni pubblici del territorio comunale

Da domani sabato 20 aprile saranno nuovamente fruibili i bagni pubblici situati sulle spiagge dell'idrovora, della Rotonda e della Fossa Maestra e quelli della  pineta Paradiso, che si vanno ad aggiungere a quelli del Parco Puccinelli e di Fantiscritti, attivi già da tempo.


venerdì, 19 aprile 2019, 13:03

Carrara, uffici comunali chiusi al pubblico venerdì 26 aprile

E’ stata disposta la chiusura al pubblico degli uffici comunali per il giorno 26 aprile. Il provvedimento riguarda sia gli Uffici situati a Palazzo civico in piazza 2 Giugno, sia quelli dislocati presso le varie sedi distaccate.


venerdì, 19 aprile 2019, 12:35

Porta a porta, variazioni nel ritiro rifiuti per le festività pasquali e per il 25 aprile

Nausicaa Spa ricorda che in occasione delle festività Pasquali e del 25 aprile il ritiro dei rifiuti porta a porta, come riportato nel calendario, subirà le seguenti variazioni:


venerdì, 19 aprile 2019, 12:06

La piscina comunale di Carrara riaprirà lunedì 29 aprile

Preso atto della necessità di completare l’intervento di riparazione del guasto registrato la scorsa settimana e alla luce dei ritardi nella consegna di alcuni materiali dovuti alle festività pasquali, la piscina comunale di Carrara riaprirà lunedì 29 aprile.