Anno 1°

mercoledì, 19 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota

prenota

La Regione finanzia con un milione e 200 mila euro le cooperative di comunità

venerdì, 7 dicembre 2018, 15:20

In genere sono costituite da quasi tutti i cittadini di un borgo o di un paese. In questo caso giovani e donne sono i primi promotori. Sono le cooperative di comunità, nate per superare la crisi e lo spopolamento, e la Regione Toscana ha deciso di investire un milione e 200 mila euro nei loro progetti più interessanti. Ad aprile, quando è stato annunciato il bando, erano stati stanziati 400 mila euro. Ma poi così tante sono state le domande presentate che la giunta ha deciso di aumentare le risorse a disposizione, pronta ad aggiungere altri 800 mila euro nel bilancio 2019 che dovrà essere approvato entro la fine dell'anno. In trentadue hanno risposto infatti al bando, anche se solo venticinque avevano i requisiti indispensabili: il triplo di quelle ipotizzate ed anche se molte sono ancora da costituire si tratta di una cifra impen sabile pochi mesi fa, visto che in tutta Italia lo scorso anno si contavano solo una settantina di queste esperienze.

"Con il milione che andremo ad aggiungere potranno essere finanziati tutti e venticinque i progetti ammessi: un esperimento da seguire nel tempo" sottolinea l'assessore alla presidenza della Regione, Vittorio Bugli. "Con il Libro Verde sull'economia collaborativa – ricorda – abbiamo detto che la Toscana investe nell'intelligenza delle comunità e in collaborazione. Con questo bando che sostiene chi si prende cura del territorio abbiamo fatto un passo in avanti concreto, ma soprattutto è venuto fuori un sentimento di aggregazione e tanta voglia di far rivivere alcune zone oramai quasi spopolate ". Tre le parole chiave, elenca l'assessore: partecipazione, innovazione ma anche la capacità nel tempo di attrarre ulteriori risorse e finanziamenti. "Perché - spiega - se non si rigenera ricchezza non si inverte il trend. E in questo caso, ancorché collaborativa, parliamo pur sempre di economia". Economia che genera a sua volta servizi ed attività sociale, "in territori oggi marginali ma che in futuro - ne è convinto l'assessore - saranno invece sempre più attrattivi", anche grazie alla banda ultralarga per collegarsi ad internet che la Regione sta portando anche nei borghi più remoti.

Fino ad oggi la più famosa cooperativa di comunità in Toscana era probabilmente quella del "Teatro Povero" di Monticchiello, paese del senese colpito dalla crisi della mezzadria all'inizio degli anni Settanta e che allora ha scelto di aggregarsi intorno ad un'idea di teatro di piazza che costituisce oggi un'economia importante per i residenti. I progetti che hanno fatto seguito al bando di aprile parlano di turismo e valorizzazione dell'ambiente e dei beni culturali del luogo, prevedono di riattivare attività turistiche e commerciali ma anche attività cooperative in ambito agricolo (spesso bio), puntano a promuovere produzioni locali e a creare filiere. Con gli utili si pensa di erogare servizi ai residenti e in particolare agli anziani, servizi che mancano o che sono venuti meno. C'è anche l'uso e la diffusione dell e tecnologie digitali, altro strumento utile per avvicinare e connettere al mondo i borghi più sperduti. La banda ultralarga aiuta lo sviluppo, attività che non hanno più i numeri per generare reddito grazie alla rete possono decollare e i giovani scegliere di non partire, lavorando on line.

Si tratta di azioni diverse tese verso un unico scopo: ridare slancio alle comunità, mettere insieme attività economiche che da sole non hanno più la forza per andare avanti, difendere paesaggio e ambiente anche e alla fine, in una parola, contrastare lo spopolamento dei paesi più isolati. Non a caso il bando era rivolto a cooperative di comunità che hanno sede in Toscana e operano in territori montani o comunque marginali. Hanno risposto dalla Lunigiana e dalla Garfagnana, dall'Appennino pistoiese e il Casentino, dal Monte Amiata o da zone particolarmente isolate del pisano e del grossetano. Un progetto riguarda anche l'isola del Giglio. I venticinque progetti ammessi coinvolgono otto province su dieci e 23 comuni. Stamani Bugli ha incontrato tutti, rappresentanti delle cooperative e amministratori locali. "Una cooperativa di comunit&ag rave; senza sindaci infatti non si fa - ricorda -, perché a volte è necessario mettere a disposizione beni ed edifici pubblici e poi perché spesso si ha a che fare con servizi rivolti alla collettività, che vanno coordinati".

Il contributo su ogni singolo progetto ammesso ai finanziamenti del bando di aprile potrà coprire fino al 70 per cento delle spese, da un minimo di 5.000 euro fino ad un massimo di 50.000 euro. Le richieste ammontano a circa 1milione e 187 mila euro. Alla valutazione tecnica delle domande è seguita anche una procedura di negoziazione con i richiedenti, la Regione e una commissione di cui hanno fatto parte i singoli Comuni ed Anci, per verificare la fattibilità e sostenibilità dei progetti ed il loro impatto sulla comunità locale. Sono stati valutati anche per la capacità di reggersi, nel tempo, sulle proprie gambe. Sei dei progetti, su trentadue, non sono stati dichiarati ammissibili al finanziamento. Uno ha rinunciato.

 


esedra-liceo-internazionale


suncar


ALF Pausa caffè


autotecnica


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altre notizie brevi


carispezia1


martedì, 18 dicembre 2018, 17:48

Cambiare Mulazzo chiede chiarezza sulla centrale a biomasse

Non si placa la tensione fra il Gruppo consiliare Cambiare Mulazzo e l'amministrazione Novoa. Per questo i Consiglieri di opposizione preannunciano la presentazione di un'interrogazione al Sindaco, a cui il Gruppo sta lavorando.


martedì, 18 dicembre 2018, 16:57

Morosità incolpevole: come richiedere il contributo

Con la Determinazione Dirigenziale n. 1299 dello scorso 11 dicembre, il Comune di Carrara ha approvato lo schema di avviso pubblico per l'erogazione del fondo nazionale morosità incolpevole (di cui al D.M. 30.03.2016).


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 18 dicembre 2018, 16:43

Morosità incolpevole: come richiedere il contributo

Con la Determinazione Dirigenziale n. 1299 dello scorso 11 dicembre, il Comune di Carrara ha approvato lo schema di avviso pubblico per l'erogazione del fondo nazionale morosità incolpevole (di cui al D.M. 30.03.2016).


martedì, 18 dicembre 2018, 16:43

Caccia, sospesa la stagione per varie specie di uccelli; Marchetti (FI): "Individuare subito forme di compensazione per i cacciatori"

«Individuare immediatamente forme di compensazione per i cacciatori sulla cui stagione di attività si è abbattuta l’ordinanza sospensiva del Consiglio di Stato che blocca già da oggi la caccia al merlo e poi via via anche quella a moltissime altre specie di uccelli»: a chiederlo è il Capogruppo di Forza...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 dicembre 2018, 15:55

Natale, Santo Stefano e Capodanno, sciopero proclamato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana: "Niente è cambiato"

"Il Ministro Di Maio e il Ministro Salvini avevano promesso la modifica della Legge Monti con l'individuazione delle Festività con l'obbligo di chiusure per tutti e la reintroduzione della chiusura per le domeniche - si legge nella nota congiunta di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, UilTucs Toscana -.


martedì, 18 dicembre 2018, 15:54

Emanuele Giannelli e Federico Fiorentini espongono al RAM

Scultura, pittura e teatro sono i tre linguaggi artistici che ritroviamo, idealmente uniti, in “Stati d’allerta”, la mostra degli artisti Emanuele Giannelli e Federico Fiorentini in allestimento presso il Rifugio antiaereo della Martana al via da sabato 22 dicembre fino al 13 gennaio prossimo.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 dicembre 2018, 15:49

Una raccolta di firme a sostegno della proposta di legge per introdurre la materia di Educazione alla cittadinanza in tutte le scuole

Anche il Comune di Carrara ha aderito, con la Delibera n.96 approvata all’unanimità dal Consiglio comunale lo scorso 27 novembre, all’iniziativa a sostegno della raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare finalizzata ad introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza come materia curricolare nelle scuole di ogni ordine e...


martedì, 18 dicembre 2018, 15:48

Montignoso: concerto di Natale con l'Orchestra Giovanile dell'istituto comprensivo G.B. Giorgini

Brani e musiche della tradizione natalizia stasera, alle 21.15, alla Chiesa di Santa Maria della Rosa insieme all'Orchestra Giovanile dell'istituto Comprensivo G.B. Giorgini di Montignoso diretta dal Prof. Gianluigi Pellegrini per un repertorio di nove canzoni : Chorale and Allegro, Oggi a Betlemme un bimbo è nato, We Whis You...


martedì, 18 dicembre 2018, 15:11

Chiusura Call Center CUP e sportelli accettazione degli stabilimenti di Massa OPA nei giorni 24, 29 e 31 dicembre

- nelle giornate di lunedì 24, sabato 29 e lunedì 31 dicembre, il servizio di prenotazione telefonica (050 315.3150) resterà chiuso


martedì, 18 dicembre 2018, 14:01

Sabato cittadinanza onoraria a Piefrancesco Poggi e presentazione del romanzo "La banda di tamburello".

Si svolgerà sabato 22 Dicembre, alle ore 10.30, a Villa Schiff la consegna della Cittadinanza Onoraria a Pierfrancesco Poggi, attore, sceneggiatore, musicista e scrittore.Nel corso della cerimonia verrà presentato anche il suo romanzo "La banda di tamburello".Parteciperanno all'iniziativa:- Gianni Lorenzetti Sindaco del Comune di Montignoso- Dott.

suncar superammortamento