massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 16 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

L’assessore Bernardi querelato per minacce

sabato, 19 novembre 2016, 17:39

L’episodio risale al primo novembre in piena commemorazione dei defunti e si è svolto proprio fuori dal cimitero di Marcognano a Carrara. Protagonisti: l’assessore all’urbanistica Massimiliano Bernardi e Rosa Cambria, membro di Assemblea Permanente. Le minacce sarebbero state rivolte dall’assessore alla Cambria nel corso di uno scambio di opinioni in merito alla presenza della rivendita di fiori, di proprietà della madre di Bernardi, all’interno dello stesso cimitero. La rivendita è effettivamente gestita da almeno vent’anni dalla madre dell’assessore che l’ha rilevata dal nonno dell’assessore stesso.

Il problema è emerso per la collocazione della rivendita all’interno del cimitero che sarebbe in contrasto con la normativa nazionale che prevede che la compravendita di fiori sia fatta fuori da tutti i cimiteri. In effetti la legge, da diversi anni ha spostato tutti i fiorai fuori dai cimiteri, ma nel caso del cimitero di Marcognano, a causa della mancanza di spazi esterni, dovuta alla posizione che dà direttamente sulla strada che discende dalle cave del bacino di Torano, e quindi esposta al pericoloso e continuo passaggio di camion, era stata fatta una delibera che concedeva al titolare della rivendita di organizzare il suo esercizio all’interno del cimitero. Ma da alcuni anni il transito dei camion in quella strada è stato interdetto e per questo motivo la Cambria, che si trovava a far visita al cimitero, ha deciso di chiamare la Guardia di Finanza per un controllo.

Al chiosco dei fiori erano presenti anche l’assessore Bernardi e la moglie per dare una mano nei giorni di maggior passaggio dentro al cimitero per la festività dei morti. Una pattuglia della Guardia di Finanza è quindi intervenuta ed ha effettuato il controllo senza rilevare alcuna anomalia. A quel punto i famigliari dell’assessore hanno cominciato a rispondere per le rime alla Cambria che stava attendendo fuori dal cimitero.

In particolar modo la moglie dell’assessore ha dato vita ad un acceso diverbio con la Cambria tanto da richiedere l’intervento dell’assessore che avrebbe rivolto alla Cambria un monito dal contenuto intimidatorio riferito ai parenti della moglie ed alla loro facilità a passare alle maniere forti in difesa dei propri congiunti. Da qui la decisione di Cambria di denunciare la minaccia ricevuta presso il distretto di polizia. A sostegno della tesi della donna ci sarebbero anche le testimonianze di alcune persone presenti e una registrazione fatta con il cellulare.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 16 giugno 2019, 12:57

Fallito il progetto degli orti urbani, Bernardi: “Ennesimo sbaglio dell’amministrazione 5 Stelle”

Annunciato in commissione il fallimento degli “Orti urbani” alla Padula, progetto partito nel 2016 con l’amministrazione Zubbani all’interno del più vasto percorso “Parco in città: la Padula” finanziato dalla Regione Toscana per 90 mila euro. Per il consigliere Bernardi, che in quel progetto era tra gli artefici, si tratta dell’ennesimo...


domenica, 16 giugno 2019, 12:33

“Rom responsabili dell’inquinamento del Lavello”: per Forza Italia Europeista si rischia di istigare la violenza

Accusa grave che potrebbe spingere qualche esaltato a commettere atti di violenza contro la comunità Rom che vive nel campo del fosso Lavello sul confine tra il comune di Massa e quello di Carrara. A rilevare la pericolosità delle affermazioni fatte dall’amministrazione massese è il gruppo di Forza Italia Europeista


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 giugno 2019, 12:41

Parlano i Verdi: successo in Europa, ignorati a Carrara, hanno firmato esposto per bloccare taglio dei pini di viale Colombo

Sono il solo partito politico che abbia firmato l’esposto consegnato ieri al tribunale di Massa per chiedere la sospensione dell’intervento di taglio dei pini di viale Colombo: il gruppo dei Verdi di Massa Carrara ha incontrato stamani la stampa 


giovedì, 13 giugno 2019, 17:37

Del Nero, Montesarchio e Spattini: "Importantissime conferme sulla qualità del lavoro svolto"

Daniele Del Nero (capogruppo M5S), Giovanni Montesarchio (presidente commissione Ambiente) e Nives Spattini (Presidente commissione Marmo) intervengono, con un comunicato stampa, in merito ai piani attuativi dei bacini estrattivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 13 giugno 2019, 10:49

“A Carrara e a Marina, solo promesse dai grillini”: continuano le segnalazioni dei socialisti

Le segnalazioni sulle molte criticità del centro storico, fatte dai socialisti di Carrara, una settimana fa non sono state accolte bene dall’amministrazione che ha pubblicato una dura replica sul solito ritornello del “quelli di prima”. I socialisti però hanno deciso di non demordere e di continuare a far sentire le...


giovedì, 13 giugno 2019, 09:52

“Settore lapideo in dismissione”: l’analisi di Bernardi al testo dei Pabe redatti dall’amministrazione

“Occorre minimizzare la materia escavata nel complesso”: è un’affermazione contenuta nel Pabe, presentato in rincorsa e grave ritardo dall’amministrazione grillina nei giorni scorsi, che, secondo il consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi, sintetizza la linea politica dell’amministrazione volta a mettere in dismissione il settore lapideo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara