Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

L’assessore Bernardi querelato per minacce

sabato, 19 novembre 2016, 17:39

L’episodio risale al primo novembre in piena commemorazione dei defunti e si è svolto proprio fuori dal cimitero di Marcognano a Carrara. Protagonisti: l’assessore all’urbanistica Massimiliano Bernardi e Rosa Cambria, membro di Assemblea Permanente. Le minacce sarebbero state rivolte dall’assessore alla Cambria nel corso di uno scambio di opinioni in merito alla presenza della rivendita di fiori, di proprietà della madre di Bernardi, all’interno dello stesso cimitero. La rivendita è effettivamente gestita da almeno vent’anni dalla madre dell’assessore che l’ha rilevata dal nonno dell’assessore stesso.

Il problema è emerso per la collocazione della rivendita all’interno del cimitero che sarebbe in contrasto con la normativa nazionale che prevede che la compravendita di fiori sia fatta fuori da tutti i cimiteri. In effetti la legge, da diversi anni ha spostato tutti i fiorai fuori dai cimiteri, ma nel caso del cimitero di Marcognano, a causa della mancanza di spazi esterni, dovuta alla posizione che dà direttamente sulla strada che discende dalle cave del bacino di Torano, e quindi esposta al pericoloso e continuo passaggio di camion, era stata fatta una delibera che concedeva al titolare della rivendita di organizzare il suo esercizio all’interno del cimitero. Ma da alcuni anni il transito dei camion in quella strada è stato interdetto e per questo motivo la Cambria, che si trovava a far visita al cimitero, ha deciso di chiamare la Guardia di Finanza per un controllo.

Al chiosco dei fiori erano presenti anche l’assessore Bernardi e la moglie per dare una mano nei giorni di maggior passaggio dentro al cimitero per la festività dei morti. Una pattuglia della Guardia di Finanza è quindi intervenuta ed ha effettuato il controllo senza rilevare alcuna anomalia. A quel punto i famigliari dell’assessore hanno cominciato a rispondere per le rime alla Cambria che stava attendendo fuori dal cimitero.

In particolar modo la moglie dell’assessore ha dato vita ad un acceso diverbio con la Cambria tanto da richiedere l’intervento dell’assessore che avrebbe rivolto alla Cambria un monito dal contenuto intimidatorio riferito ai parenti della moglie ed alla loro facilità a passare alle maniere forti in difesa dei propri congiunti. Da qui la decisione di Cambria di denunciare la minaccia ricevuta presso il distretto di polizia. A sostegno della tesi della donna ci sarebbero anche le testimonianze di alcune persone presenti e una registrazione fatta con il cellulare.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 22 gennaio 2019, 15:54

Bernardi rigetta le accuse di conflitto di interessi per il suo ruolo di assessore nelle precedenti amministrazioni e chiama in causa Martinelli e Galleni

Assolutamente falsa è, per il consigliere dell’opposizione Massimiliano Bernardi, l’accusa di conflitto di interessi girata nei suoi confronti dal sindaco grillino  De Pasquale in relazione ai tredici anni in cui, fino al termine dell’ultima giunta Zubbani, rivestì il ruolo di assessore prima al sociale poi all’urbanistica, pur essendo un dipendente...


martedì, 22 gennaio 2019, 15:42

L'assessore Scaletti a Gaia: "Bene le opere straordinarie, ma l'impianto del Lavello resta un sorvegliato speciale".

L'assessore all'Ambiente Sarah Scaletti ha commentato così la notizia annunciata dai vertici di Gaia Spa alla commissione VIII in merito allo stanziamento di oltre un milione di euro destinati a nuove migliorie sull'impianto che sorge nel comuni di Massa ma al confine con il territorio carrarese


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 gennaio 2019, 17:16

I vigilini anche a Massa: la richiesta del gruppo consiliare di Forza Italia

Verrà sottoposta al consiglio comunale la mozione fatta da Stefano Benedetti, che dello stesso consiglio è anche presidente e Giovanbattista Ronchieri, del gruppo consigliare di Forza Italia, con la quale verrà richiesto di votare per individuare le opportune soluzioni amministrative finalizzate ad istituire le figure professionali di ausiliario della sosta


domenica, 20 gennaio 2019, 13:44

Ferri: "Un passo importante per il futuro della Sanac"

Cosimo Maria Ferri, componente della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, commenta la notizia che i commissari straordinari hanno presentato l'istanza di aggiudicazione dei complessi industriali della SANAC al Ministero per lo Sviluppo Economico per Arcelor Mittal e che sono in attesa del parere del Comitato di sorveglianza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 gennaio 2019, 11:56

Conflitto di interessi del vicesindaco Martinelli: Lapucci chiede chiarimenti, il sindaco difende la sua squadra

Post al vetriolo messi e poi tolti da Facebook, comunicati a raffica di sdegno e di rigetto delle accuse, scritti dopo ragionata concertazione e per interposta persona hanno inevitabilmente dato segno al consigliere dell’opposizione Lapucci, ma anche a molti cittadini, che la giunta grillina a 5 stelle stia quanto meno...


domenica, 20 gennaio 2019, 11:29

Concerto di Capodanno a Marina di Carrara: fallimento secondo Spediacci

Il consigliere dell’opposizione Gianenrico Spediacci ha avanzato un’interrogazione all’assessore alla cultura Federica Forti, durante l’ultimo consiglio comunale per chiedere conto  di uno dei più grandi flop di Capodanno registrato dal comune di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara