massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 16 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sul Waterfront i grillini hanno toppato?

sabato, 22 luglio 2017, 18:18

di vinicia tesconi

Il lotto 1, in verità, non era neanche preso in considerazione nel programma redatto e pubblicato in campagna elettorale dai 5 Stelle. Messi in ordine di importanza infatti comparivano: riqualificazione del viale a mare, il viale Da Verrazzano ed i percorsi pedonali esistenti, con la prioritaria finalità di recuperare il rapporto mare città e rilanciare il turismo ( ridefinizione lotto 2 Waterfront) , a cui seguiva: riqualificare il molo di ponente  con la realizzazione di un percorso pedonale  accessibile e panoramico sull’attuale diga foranea ( ridefinizione dei lotti 3 e 4 Water Front), per concludere con: promuovere la realizzazione del  porticciolo turistico all’interno del porto commerciale, verso il molo di ponente per consentire ai diportisti di raggiungere facilmente il centro a Marina ( negozi, locali, ecc) o la spiaggia.

La notizia di ieri dell’imminente partenza della realizzazione del lotto 1 del progetto Water Front annunciata dalla nuova amministrazione, ha sollevato non pochi commenti ed altrettante perplessità che  sono dilagate su Facebook, mezzo principe della comunicazione grillina, anche post vittoria alle elezioni. Dall’attacco ai limiti del sarcasmo fatto da Lorenzo Marchini su “Liberamente”, blog non nuovo ad invettive feroci e a volte anche offensive nei confronti della nuova giunta,  che non stupisce più di quel tanto visto il ruolo di portavoce ufficiale di Zanetti  avuto da Marchini durante la campagna elettorale, ai dubbi più pacati espressi dalla ex consigliera Claudia Bienaimè che invece aveva, in epoca di ballottaggio, esternato il suo appoggio ai grillini anche a scapito di una sua eventuale rielezione in consiglio comunale.

Per Marchini la scelta di attuare in prima istanza il lotto 1 non sarebbe altro che la riprova dell’inesistente considerazione mostrata dalla presidente dell’Autorità portuale di Carrara e di La Spezia, Carla Roncallo, nei confronti dell’attuale giunta carrarese, sottolineata anche dal fatto che la conferenza stampa nella quale sono state illustrate le future linee operative sia avvenuta a La Spezia e senza che fosse presente alcun consigliere della maggioranza carrarese, ed anche la dimostrazione dell’intenzione di proseguire esattamente con il progetto definito dalla giunta precedente targata Pd. Marchini non lesina ironia al vetriolo e commenti taglienti ma, si sa,  è troppo presto per sedare il dente avvelenato.

Bienaimè invece ha sempre avuto  una posizione molto vicina ai 5 Stelle sia nell’esperienza all’opposizione dell’ultimo mandato Zubbani sia nella parte finale della campagna elettorale pur essendo stata, in prima istanza, una candidata a sindaco avversaria ma ha detto: “ Vorrei capire meglio come si è arrivati a questa decisione perché mi parevano decisamente altre le priorità relative al porto che i 5 Stelle avevano sostenuto in campagna elettorale. Quello che adesso partirà sarà sostanzialmente un progetto per potenziare il porto di Carrara soprattutto nel senso della sua posizione satellitare rispetto a quello di Spezia cioè si agevolerà il trasporto delle merci da Marina di Carrara al sempre più importante porto ligure con cui siamo accorpati. Ma, in ogni caso, resto perplessa anche riguardo al fatto che il tipo di intervento previsto riguarda fondamentalmente il piano urbanistico di Marina quindi può essere messo in atto dopo che sarà  recepito dagli strumenti urbanistici. Il lotto 1 del progetto non deve essere fatto perché funzionale al progetto di ampliamento del porto e pericoloso per il deflusso a mare del Carrione . Di questo lotto non c'è traccia nel programma 5 stelle. Aspetto un comunicato ufficiale, ma voglio ribadire per chi ignora che il progetto del porto e Water Front si devono uniformare agli strumenti urbanistici del comune  e non il contrario.”. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 16 giugno 2019, 12:57

Fallito il progetto degli orti urbani, Bernardi: “Ennesimo sbaglio dell’amministrazione 5 Stelle”

Annunciato in commissione il fallimento degli “Orti urbani” alla Padula, progetto partito nel 2016 con l’amministrazione Zubbani all’interno del più vasto percorso “Parco in città: la Padula” finanziato dalla Regione Toscana per 90 mila euro. Per il consigliere Bernardi, che in quel progetto era tra gli artefici, si tratta dell’ennesimo...


domenica, 16 giugno 2019, 12:33

“Rom responsabili dell’inquinamento del Lavello”: per Forza Italia Europeista si rischia di istigare la violenza

Accusa grave che potrebbe spingere qualche esaltato a commettere atti di violenza contro la comunità Rom che vive nel campo del fosso Lavello sul confine tra il comune di Massa e quello di Carrara. A rilevare la pericolosità delle affermazioni fatte dall’amministrazione massese è il gruppo di Forza Italia Europeista


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 giugno 2019, 12:41

Parlano i Verdi: successo in Europa, ignorati a Carrara, hanno firmato esposto per bloccare taglio dei pini di viale Colombo

Sono il solo partito politico che abbia firmato l’esposto consegnato ieri al tribunale di Massa per chiedere la sospensione dell’intervento di taglio dei pini di viale Colombo: il gruppo dei Verdi di Massa Carrara ha incontrato stamani la stampa 


giovedì, 13 giugno 2019, 17:37

Del Nero, Montesarchio e Spattini: "Importantissime conferme sulla qualità del lavoro svolto"

Daniele Del Nero (capogruppo M5S), Giovanni Montesarchio (presidente commissione Ambiente) e Nives Spattini (Presidente commissione Marmo) intervengono, con un comunicato stampa, in merito ai piani attuativi dei bacini estrattivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 13 giugno 2019, 10:49

“A Carrara e a Marina, solo promesse dai grillini”: continuano le segnalazioni dei socialisti

Le segnalazioni sulle molte criticità del centro storico, fatte dai socialisti di Carrara, una settimana fa non sono state accolte bene dall’amministrazione che ha pubblicato una dura replica sul solito ritornello del “quelli di prima”. I socialisti però hanno deciso di non demordere e di continuare a far sentire le...


giovedì, 13 giugno 2019, 09:52

“Settore lapideo in dismissione”: l’analisi di Bernardi al testo dei Pabe redatti dall’amministrazione

“Occorre minimizzare la materia escavata nel complesso”: è un’affermazione contenuta nel Pabe, presentato in rincorsa e grave ritardo dall’amministrazione grillina nei giorni scorsi, che, secondo il consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi, sintetizza la linea politica dell’amministrazione volta a mettere in dismissione il settore lapideo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara