Anno 1°

venerdì, 23 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

'Mostrate i curricula': il Pd chiede al sindaco massima trasparenza

sabato, 12 agosto 2017, 23:25

La faccenda Dell’Amico Scaletti sul caso Italcementi ha sollevato dubbi anche in area piddina e la richiesta avanzata in una lettera aperta all’amministrazione è quella di rendere pubblici i curricula di chi si è candidato agli ultimi assessorati mancanti. Ecco il testo integrale:

I recenti avvenimenti riportati dagli organi di informazione e dalla rete suggeriscono una riflessione sul modo in cui l’amministrazione De Pasquale intende il concetto di trasparenza.

Nel marzo del 2015 il gruppo consiliare del movimento 5 stelle proponeva una mozione con la quale si chiedeva al sindaco la rimozione dell’Amministratore Unico della Progetto Carrara spa, Giorgio Dell’Amico, in quanto iscritto nel registro degli indagati relativamente alla vicenda Erre Erre; tale condizione, si scriveva allora, era in contraddizione con gli obblighi di “trasparenza, correttezza e legalità, requisiti fondamentali per un amministratore nominato in una società pubblica”.

Arrivato al governo il sindaco De Pasquale deve aver rapidamente modificato il proprio giudizio dato che il suddetto amministratore, nel frattempo passato dalla condizione di indagato a quella di rinviato a giudizio, non solo non è stato rimosso ma è stato pure riconfermato.

Ma c’è di più. Ancora dalla stampa apprendiamo che l’assessore all’ambiente Sarah Scaletti risultava socia di Giorgio Dell’Amico nella  “ Sviluppo Immobiliare”, società oggetto di un esposto da parte del proprietario di Fermet . Inotre “Sviluppo immobiliare”, da quello che si legge, ha intrattenuto rapporti (vendita e riacquisto quote) con la fiduciaria svizzera Eco Fid., per cedere infine le quote ad importanti gruppi del settore marmo, settore che l’assessore, in virtù della delega all’ambiente, sarà chiamata a controllare.

Sulla base di ciò ci chiediamo: dato che il sindaco De Pasquale ha dichiarato di aver scelto gli assessori sulla base del curriculum, era a conoscenza, quando ha nominato l’assessore Scaletti, del fatto che la neo assessore era stata in società con l’amministratore della Progetto Carrara? Questo dato era evidenziato nel curriculum? E, se non lo era, cosa pensa il sindaco di questa nomina alla luce di ciò che è emerso negli ultimi giorni?

Infine una riflessione sui criteri di scelta adottati dall’amministrazione.  Tutte le nomine, è stato detto, sono state effettuate dopo aver vagliato i curriculum. Ora, dato che questi curriculum nessuno li ha visti, chiediamo al sindaco di pubblicarli allegando la data di ricezione e il numero di protocollo. Questo per un elementare dovere di trasparenza nei confronti dei cittadini.

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 22 febbraio 2018, 18:22

Benedetti segnala il dirigente dei lavori pubblici Della Pina al nuovo segretario generale per mancata trasparenza

Ha apprezzato, il consigliere di Forza Italia Stefano Benedetti, l’intervento iniziale di insediamento del nuovo segretario generale del comune e non ne ha fatto mistero, anzi, ha subito colto la palla al balzo per segnalare al nuovo arrivato alcune situazioni relative all’operato di certi dirigenti comunali che tutto paiono fuorchè...


giovedì, 22 febbraio 2018, 17:48

Ferri visita le zone colpite dall'alluvione del 5 novembre 2014

Cosimo Maria Ferri, Sottosegretario alla Giustizia negli ultimi tre Governi e candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Toscana 8, questa mattina ha fatto visita alle zone duramente colpite dall'alluvione dello scorso 5 novembre 2014


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 22 febbraio 2018, 16:41

Berti: "Ultimi passaggi entro la fine di marzo p poi daremo il via alle procedure di gara e ai lavori"

La valle del Frigido sarà finalmente messa in sicurezza: il 14 febbraio il Comune di Massa ha adempiuto all’ultima richiesta formale da parte della Regione Toscana e ha inviato il Codice unico di progetto (Cup) che identifica l’intervento pubblico da 2 milioni e 200mila euro che sarà così finanziato con i Fondi coesione e...


mercoledì, 21 febbraio 2018, 22:19

De Pasquale: “Rivendicheremo ciò che dice il regolamento comunale: i beni estimati sono pubblici”

Ha letto testualmente il verbale di uno degli ultimi consigli comunali della precedente amministrazione, il consigliere del Pd Cristiano Bottici, per ricordare al sindaco le reiterate interpellanze fatte dai banchi dell’opposizione con le quali ribadiva che la questione dei beni estimati si poteva risolvere con una semplice delibera del consiglio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 21 febbraio 2018, 19:36

FdI presenta tre punti del programma e Deborah Bergamini candidata alla Camera

A Marina di Massa, presso il Bar Tirreno, oggi pomeriggio, si è tenuto un incontro in cui il coordinatore comunale di Massa di Fratelli d’Italia, Marco Guidi e il vice-coordinatore, Umberto Zangani, hanno presentato tre punti del programma politico insieme alla candidata alla Camera dei deputati Deborah Bergamini


mercoledì, 21 febbraio 2018, 16:31

Sicurezza e riqualificazione zona Ricortola. Ferri incontra il Comitato dell’alluvione

"La sicurezza sarà una priorità. Piano straordinario di 10mila assunzioni. Servono più forze dell'ordine sul territorio. Aumenteremo i controlli". Questo è il segnale di Cosimo Maria Ferri, candidato alla Camera dei Deputati per il collegio uninominale Toscana 8, durante l'incontro avvenuto con il "Comitato alluvionati Ricortola, Casone, Bondano, Partaccia"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara