Anno 1°

martedì, 22 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Pasticcio Imu, Benedetti crea una class action contro la Master srl e chiede la destituzione della dirigente

giovedì, 18 gennaio 2018, 10:19

Delle diecimila notifiche relative al pagamento dell’Imu 2012 inviate in questi giorni dalla Master srl, società in house del comune di Massa, moltissime hanno presentato un reclamo perché inesatte. Conteggi completamente sbagliati e soprattutto richieste di pagamento inviate a chi già aveva assolto al suo dovere di contribuente. La conseguenza è stata che gli uffici della Master sono stati presi d’assalto da cittadini infuriati armati di ricevute di pagamento che hanno innescato una serie di annullamenti a catena e un vero e proprio caos per gli utenti. A segnalare il problema è il consigliere dell’opposizione Stefano Benedetti che ha sollevato in merito altri dubbi: “ Perché a causa di un palese ritardo accumulato da Master nei cinque anni precedenti, a farne le spese sono coloro che hanno perduto le ricevute o comunque non le trovano più ? Quali sono i costi complessivi e le spese di notifica, visto che i dirigenti della Master hanno deciso di servirsi di una spedizione postale effettuata da Napoli invece che sul territorio locale? Vorrei conoscere, al riguardo,  anche i tempi di partenza della posta e più precisamente quando la Master ha consegnato la posta alla società postale, poiché  gli avvisi stanno ancora pervenendo in questi giorni e siamo già al 17 di gennaio, quindi è ipotizzabile che i pacchi siano partiti a scaglioni e consegnati anche i primi di gennaio, termine che determinerebbe la prescrizione del pagamento.”

Servizio poco professionale, quello della Master, per Benedetti che fa notare anche che la data del protocollo è precedente alla data della lettera allegata al bollettino inviato agli utenti ed anche che per far fronte alla bolgia di reclami e di richieste di informazioni che ha travolto gli uffici della società diretta dalla dirigente Maria Stella Fialdini, è stato necessario spostare gli addetti del back office al front office, creando ancor più confusione e rallentamenti a causa del differente tipo di competenza richiesto per il contatto con il pubblico.

 Ma per Benedetti la questione più rilevante riguarda  il fatto che la Master abbia fatto gli adeguamenti Ici solo oggi, non essendo in grado di farli nel 2012, e li abbia classificati con la dicitura “ omesso o parziale pagamento”, facendo pagare la mora e gli interessi agli utenti per un errore commesso dalla società.

Benedetti ha chiesto all’amministrazione chiarimenti in merito ed ha invitato ad eliminare la voce inserita dalla Master e a restituire la somma relativa a coloro che già hanno effettuato il pagamento, inoltre ha dichiarato l’intenzione di fare ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale e di costituire una class action per ottenere il rimborso. Infine ha anche richiesto pubblicamente la destituzione della dirigente Fialdini dal suo incarico per aver manifestato assoluta inadeguatezza nello svolgerlo.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 21 gennaio 2019, 17:16

I vigilini anche a Massa: la richiesta del gruppo consiliare di Forza Italia

Verrà sottoposta al consiglio comunale la mozione fatta da Stefano Benedetti, che dello stesso consiglio è anche presidente e Giovanbattista Ronchieri, del gruppo consigliare di Forza Italia, con la quale verrà richiesto di votare per individuare le opportune soluzioni amministrative finalizzate ad istituire le figure professionali di ausiliario della sosta


domenica, 20 gennaio 2019, 13:44

Ferri: "Un passo importante per il futuro della Sanac"

Cosimo Maria Ferri, componente della Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati, commenta la notizia che i commissari straordinari hanno presentato l'istanza di aggiudicazione dei complessi industriali della SANAC al Ministero per lo Sviluppo Economico per Arcelor Mittal e che sono in attesa del parere del Comitato di sorveglianza


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 gennaio 2019, 11:56

Conflitto di interessi del vicesindaco Martinelli: Lapucci chiede chiarimenti, il sindaco difende la sua squadra

Post al vetriolo messi e poi tolti da Facebook, comunicati a raffica di sdegno e di rigetto delle accuse, scritti dopo ragionata concertazione e per interposta persona hanno inevitabilmente dato segno al consigliere dell’opposizione Lapucci, ma anche a molti cittadini, che la giunta grillina a 5 stelle stia quanto meno...


domenica, 20 gennaio 2019, 11:29

Concerto di Capodanno a Marina di Carrara: fallimento secondo Spediacci

Il consigliere dell’opposizione Gianenrico Spediacci ha avanzato un’interrogazione all’assessore alla cultura Federica Forti, durante l’ultimo consiglio comunale per chiedere conto  di uno dei più grandi flop di Capodanno registrato dal comune di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 20 gennaio 2019, 10:11

De Pasquale: "Dal centro-sinistra non accetto lezioni sul conflitto di interessi"

Il primo cittadino di Carrara, Francesco De Pasquale, risponde all'accusa di conflitto di interessi lanciata nei giorni scorsi dal centro-sinistra alla sua giunta


venerdì, 18 gennaio 2019, 16:56

Martinelli: "Non accetto lezioni da chi ha incrementato l'aliquota Irpef dell'800 per cento"

"Quella sugli aumenti delle tariffe è una bagarre pretestuosa. Non accetto lezioni da chi, in quattro anni, ha incrementato l'aliquota Irpef dell'800%": il vicesindaco Matteo Martinelli replica così all'uscita del Pd sui numeri del bilancio preventivo presentato nei giorni scorsi alla commissione 2


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara