Anno 1°

giovedì, 15 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Mallegni: "Bolkestein, il governo sta tentando di ammazzare gli ambulanti e i balneari"

martedì, 13 febbraio 2018, 12:18

"Il Partito Democratico ha tentato fino all'ultimo giorno di ammazzare ambulanti e balneari. Ha dimostrato con l'emendamento passato in condizioni bilancio, che sulla carta avrebbe dovuto salvare gli ambulanti, circa 3000 mila quelli tra Massa Carrara e Lucca, dalla Bolkestein. Oggi invece è tutto in discussione, nuovamente. Mi pare evidente la volontà da parte del governo di mettere nelle mani delle lobby straniere le nostre concessioni e le nostre spiagge. Insieme a Debora Bergamini ci siamo presi l'impegno di modificare l'impostazione della direttiva Bolkestein perché, secondo noi, ambulanti e stabilimenti ne sono esclusi. Non è applicabile: è una direttiva servizi. Se saremo maggioranza questo sarà il nostro impegno": è quando ha detto Massimo Mallegni, tre volte sindaco di Pietrasanta e candidato al collegio uninominale Toscana 5 che comprende Massa Carrara e Lucca e capolista nel listino proporzionale Toscana 1 che comprende Massa Carrara, Lucca Pistoia, Prato e Firenze, in occasione del dibattito organizzato da Anva Confesercenti nella sala di rappresentanza del Comune di Carrara a cui hanno partecipato anche gli altri candidati del territorio. Imprenditore turistico, Mallegni ha anche uno stabilimento balneare di famiglia. "Io c'ero insieme ai balneari a Roma per protestare. Anche quando quello era un governo di centro destra ed anche quando nel 2004 ha sottovalutato il problema. Oggi siamo al dunque – ha spiegato – e c'è solo una possibilità: andare in Europa con autorevolezza e portare fuori ambulanti e balneari dal rischio concessioni con un documento chiaro. Le sanzioni? Ci difenderemo se necessario". E sui 5 Stelle: "non so cosa vi hanno detto ma non sono certo a favore delle concessioni. Per loro è giusto che finiscano sul mercato. Gli unici che sono a favore delle imprese, e lo hanno dimostrato, siamo noi".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


mercoledì, 14 novembre 2018, 17:53

Prima riunione per la nuova commissione Progetto Donna per le pari opportunità

Si è tenuta oggi la prima seduta della rinnovata Commissione Comunale Progetto Donna per le Pari Opportunità


mercoledì, 14 novembre 2018, 17:51

Mostra Marmifera, Forti: "Scelta trasparente e per competenze"

L'assessore alla Cultura Federica Forti replica così alle polemiche sollevate da Fratelli d'Italia in merito alla mostra che aprirà i battenti il 1 dicembre al Centro Arti Plastiche di San Francesco


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 13 novembre 2018, 10:39

Lega, gazebo per la sicurezza delle donne

Dopo il grande successo dell'iniziativa sulla sicurezza delle donne, Susanna Ceccardi, responsabile della Lega in Toscana, e Elena Vizzotto, responsabile delle politiche femminili regionale, rilanciano con una grande gazebata prevista per il 17 e 18 novembre


lunedì, 12 novembre 2018, 20:47

Task force contro il degrado, Baruzzo (FdI): “E’ il momento di eliminare il commercio degli abusivi”

Un provvedimento accolto con soddisfazione, quello dell’istituzione di una task force della municipale contro il degrado, dal coordinatore comunale di Fratelli d’Italia che non rinuncia, tuttavia a lanciare qualche frecciata all’amministrazione grillina


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 12 novembre 2018, 15:51

Degrado, l'amministrazione istituisce una task force della polizia municipale

Su richiesta dell'amministrazione comunale, la polizia municipale ha creato una task force "anti-degrado" che prevede il dispiegamento sul territorio di personale e pattuglie prevalentemente dedicate alla tutela del decoro e dell'ordine pubblico


domenica, 11 novembre 2018, 10:07

“Costi elevati e assegnazioni di incarichi senza bando”: Baruzzo (FdI) critica la mostra sulla ferrovia marmifera

Ad indignare Baruzzo sarebbe stato sia il costo della mostra che si aggira intorno ai 38 mila euro, sia il fatto che l’assessore alla cultura Federica Forti abbia deciso di affidare l’incarico dell’allestimento della mostra ad un’associazione locale senza invece usare lo strumento del bando


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara