Anno 1°

martedì, 22 maggio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Mallegni: "Bolkestein, il governo sta tentando di ammazzare gli ambulanti e i balneari"

martedì, 13 febbraio 2018, 12:18

"Il Partito Democratico ha tentato fino all'ultimo giorno di ammazzare ambulanti e balneari. Ha dimostrato con l'emendamento passato in condizioni bilancio, che sulla carta avrebbe dovuto salvare gli ambulanti, circa 3000 mila quelli tra Massa Carrara e Lucca, dalla Bolkestein. Oggi invece è tutto in discussione, nuovamente. Mi pare evidente la volontà da parte del governo di mettere nelle mani delle lobby straniere le nostre concessioni e le nostre spiagge. Insieme a Debora Bergamini ci siamo presi l'impegno di modificare l'impostazione della direttiva Bolkestein perché, secondo noi, ambulanti e stabilimenti ne sono esclusi. Non è applicabile: è una direttiva servizi. Se saremo maggioranza questo sarà il nostro impegno": è quando ha detto Massimo Mallegni, tre volte sindaco di Pietrasanta e candidato al collegio uninominale Toscana 5 che comprende Massa Carrara e Lucca e capolista nel listino proporzionale Toscana 1 che comprende Massa Carrara, Lucca Pistoia, Prato e Firenze, in occasione del dibattito organizzato da Anva Confesercenti nella sala di rappresentanza del Comune di Carrara a cui hanno partecipato anche gli altri candidati del territorio. Imprenditore turistico, Mallegni ha anche uno stabilimento balneare di famiglia. "Io c'ero insieme ai balneari a Roma per protestare. Anche quando quello era un governo di centro destra ed anche quando nel 2004 ha sottovalutato il problema. Oggi siamo al dunque – ha spiegato – e c'è solo una possibilità: andare in Europa con autorevolezza e portare fuori ambulanti e balneari dal rischio concessioni con un documento chiaro. Le sanzioni? Ci difenderemo se necessario". E sui 5 Stelle: "non so cosa vi hanno detto ma non sono certo a favore delle concessioni. Per loro è giusto che finiscano sul mercato. Gli unici che sono a favore delle imprese, e lo hanno dimostrato, siamo noi".

 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 22 maggio 2018, 10:51

Persiani: "Dobbiamo affrontare il tema della sicurezza sul lavoro"

Francesco Persiani, candidato del centro destra a Massa, torna ad affrontare il tema del lavoro focalizzando stavolta l'attenzione sulla questione relativa alla sicurezza


martedì, 22 maggio 2018, 10:48

Fenapi, appello ai candidati sindaco: "Ridare fiducia all’economia, alle imprese e alla gente"

Il circolo Fenapi di Massa Carrara scrive una lettera/manifesto aperto a tutti i candidati sindaco del comune di Massa chiedendo di ridare fiducia all’economia, alle imprese e alla gente


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 22 maggio 2018, 10:29

Angeli (Persiani Sindaco): "Massa diventi una città che rispetta i diversamente abili"

Manuela Angeli di Forza Italia, candidata al consiglio comunale per Persiani Sindaco, porta l'attenzione sul tema dell'eliminazione delle barriere architettoniche e punta il dito contro le passate amministrazioni


martedì, 22 maggio 2018, 09:09

Biagioni (Area 2018): "Ambiente e beni comuni, no alla direttiva Bolkestein"

Andrea Biagioni, candidato a sindaco di Area 2018, interviene sul tema dell'ambiente, dei beni comuni e sul "No" alla direttiva Bolkestein


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 21 maggio 2018, 17:45

Il Gruppo di Intervento Giuridico richiede la dichiarazione di “beni culturali” per le colonie Fiat e Olivetti

il Gruppo di Intervento Giuridico onlus intervengono in merito a le colonie marine comprese fra Marina di Massa e il torrente Lavello, che segnano il confine tra i comuni di Massa e di Carrara


lunedì, 21 maggio 2018, 17:23

Benedetti: "Smontato il teatro tenda, parco pubblico invaso da transenne e cavi abbandonati"

Ha dato la colpa agli impegni frenetici della campagna elettorale per giustificare la “ svista” del sindaco Volpi sull’area usata per ospitare il teatro tenda che ha fatto da sostituto del Guglielmi per la stagione teatrale ormai conclusa, che, da quando il teatro è stato smontato è diventata una sorta...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara