Anno 1°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Nicola Martinucci (Lega): "Via Benedetto Croce è pericolosa, il sindaco intervenga subito!"

martedì, 13 febbraio 2018, 14:42

"L'amministrazione deve intervenire al più presto sulla condizione della viabilità di via Benedetto Croce.- dichiara Nicola Martinucci responsabile territoriale massese della Lega - Prima di tutto l'incrocio con via Carducci è poco segnalato e male illuminato, ponendo in una situazione di sostanziale pericolo tutti i cittadini e gli automobilisti in transito.In particolare l'amministrazione dovrebbe provvedere al rifacimento di tutta la segnaletica orizzontale ormai consumata, al collocamento di quella lampeggiante in via Carducci in entrambe le direzioni di marcia e all'aggiunta di annessi rinfrangenti sulla curva dell'incrocio in direzione monti. La pericolosità della strada è già stata più volte direttamente riscontrata dai molti malcapitati che si sono letteralmente schiantati contro la rete della casa presente nel mezzo dell'incrocio: i paraurti abbandonati e ancora presenti nella zona sono una valida prova di tali incidenti. Fino ad ora se la sono tutti cavata con qualche graffio, ma non possiamo escludere del tutto che un giorno possa avvenire qualcosa di più grave: il comune ha la responsabilità molto forte della salute e dell'incolumità dei cittadini. Il Sindaco deve fare qualcosa! Non può permettere che accadano ulteriori danni a persone o cose. Oltre all'eventuale esosa questione risarcitoria che potrebbe economicamente pesare sulle spalle della comunità intera. In questa città non esiste una via di mezzo: a volte la segnaletica è scarsa, altre è eccessiva e ridondante." - continua Martinucci - "Basterebbe che venisse adeguatamente posizionata secondo logica e buon senso, in maniera più funzionante ed efficiente: invece spesso così non è. Via Benedetto Croce inoltre ha quattro attraversamenti pedonali e questo dovrebbe già di per sè diminuire la velocità dei mezzi che transitano sulla strada: in realtà sfrecciano a velocità ben sostenuta e ben maggiore del limite di 50 km/h. Ricordiamo che la strada è ben trafficata, specie da bambini, soprattutto all'altezza del parco dei Ciliegi: sarebbe opportuno metterla in una condizione di maggiore sicurezza per garantire l'incolumità dei cittadini. La soluzione a questo problema potrebbe essere quella di collocare quattro dossi a norma di legge ed adeguatamente segnalati, ognuno all'altezza dei quattro attraversamenti pedonali, in modo tale da diminuire la velocità e mettere in sicurezza la vita dei pedoni. Ci auguriamo che venga prontamente accolta la nostra segnalazione per garantire una viabilità più scorrevole e più sicura: la tutela della vita dei cittadini deve venire necessariamente prima di tutto il resto e ci aspettiamo maggiore responsabilità da parte della nostra amministrazione. Ci occuperemo di monitorare la situazione ed eventualmente effettuare una nuova segnalazione, qualora non venisse adottata una soluzione. Quando guideremo questa città la nostra amministrazione sarà sicuramente garante di tutela della sicurezza cittadina: ciò sarà fra le nostre priorità."


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 18 febbraio 2019, 17:57

"Quattro giovani sotto i 30 anni": la proposta del comitato Pd Piazza Grande Massa Carrara per le primarie di marzo

Ripartire da una nuova classe dirigente: questo il diktat del Partito Democratico in vista delle imminenti primarie per l’elezione del nuovo segretario nazionale e dei componenti dell’assemblea, preso alla lettera dal comitato Piazza Grande di Massa Carrara che ha lanciato, in questa occasione, le candidature di quattro giovani under 30,...


lunedì, 18 febbraio 2019, 17:46

Aggiudicato il sistema di tracciabilità, De Pasquale: "Si apre una nuova stagione"

L’amministrazione comunale ha aggiudicato il servizio di realizzazione, gestione  manutenzione di un sistema di identificazione e tracciabilità dei materiali da taglio. La procedura negoziata è stata affidata con determinazione 158 del dirigente del settore Marmo/Ambiente alla società “Industrial Software” per un importo di 99 mila 550 oltre Iva


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 febbraio 2019, 14:08

Petizione palestra Frigido, Mangiaracina (tpm): "Raggiunte 500 firme, presenteremo la proposta"

Oltre 500 firme in soli 4 gazebo in favore della petizione “Palestra Frigido”. La proposta di Tutto Per Massa che prevede la realizzazione di una palestra all’aperto lungo passeggiata del parco fluviale del Frigido


lunedì, 18 febbraio 2019, 11:26

Forza Nuova in piazza contro il comune per il patrocinio dato alla mostra di Giuseppe Veneziano

"Forza Nuova è scesa in piazza ieri, a Massa Carrara, per protestare contro il comune e contro l'abominevole patrocinio dato da tutta la giunta comunale alla mostra blasfema dell'artista Giuseppe Veneziano" afferma Alessio Balzanelli, segretario provinciale Forza Nuova Massa Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 18 febbraio 2019, 09:23

Forno Crematorio, piena fiducia dell'amministrazione nei vertici di Apuafarma: "Lavoro eccellente"

L'amministrazione carrarina conferma e rinnova piena fiducia ai vertici di Apuafarma ed esprime la massima soddisfazione per l'eccellente lavoro svolto dal presidente Luca Cimino e dal consiglio di amministrazione


lunedì, 18 febbraio 2019, 08:59

Il Piano Acustico approda in commissione Ambiente

E' stata presentata alla commissione Ambiente presieduta dal Giovanni Montesarchio una prima versione del nuovo Piano di Classificazione Acustica del comune di Carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara