Anno 1°

mercoledì, 19 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Area 2018: "Massa… elezioni amministrative e delusioni a sinistra!"

lunedì, 16 aprile 2018, 09:18

Area 2018 interviene sulle elezioni amministrative a Massa esprimendo pessimismo ed annunciando che il movimento continuerà con ostinazione la ricerca della “sinistra perduta”.

“Fai quello che puoi con quello che hai, nel posto in cui sei” disse Theodore Roosevelt - esordisce - frase che, purtroppo, non si addice a quanto intrapreso da Potere al popolo! nella nostra città in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno. Eppure noi di Area 2018 all’intuizione dei ragazzi di Jè So Pazzo ci abbiamo creduto come “naturale” continuazione di quella “linearossa” che, partita col progetto del Brancaccio, avrebbe dovuto colmare il fossato che ancora oggi esiste tra la politica istituzionale (cioè quella del sistema dei partiti) e gli attori sociali che fanno politica nei contesti di vita e di lavoro delle persone. Quelle impegnate nelle associazioni sindacali e culturali, quelle impegnate nella “sinistra” sia politica che sociale e quelle che si muovono su un obiettivo specifico – i diritti sociali, la lotta alle disuguaglianze, il diritto al lavoro, l’accoglienza dei migranti, il contrasto alla povertà, la cura del territorio – e su un contesto territoriale limitato, ma che sempre più spesso sono state capaci, partendo dalla concretezza dei problemi che affrontano, di produrre uno sguardo lungo, più lungo di quello della politica-istituzione, sui fenomeni del nostro tempo pensando ad una reale alternativa da proporre anche per Massa. Una proposta di sinistra, radicale, ecologista, civica e popolare; nettamente alternativa ai centro-sinistra, ai 5S e alle destre, che mettesse le persone al centro rendendole protagoniste attive di quel cambiamento che serve alla nostra città".

"Purtroppo - incalza -, nonostante le nostre sollecitazioni, i nostri argomenti, i nostri “passi indietro” a Massa è prevalso il richiamo dell’appartenenza, inconciliabile con la necessità di “unire” e “mescolare” nella ricerca di una sinistra davvero nuova oltre che nelle idee anche nelle persone. Ne prendiamo atto! Rifondazione, che a Massa è stata in maggioranza per molto tempo sostenendo l’attuale sindaco Volpi, è la stessa che è stata al governo per anni nella vicina Carrara ed è la stessa che governa a Montignoso alleata col PD, ha di fatto egemonizzato il percorso pre-elettorale che abbiamo davanti. Avremmo potuto e dovuto proporre un percorso davvero inclusivo e plurale che, anche nell’individuazione del candidato a sindaco, chiamasse al coraggio e alla generosità politica. Ma tutto si è vanificato dentro una logica di sorda conservazione del tutto autoreferenziale. Ne prendiamo atto!"

"In vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno - spiega - avremmo dovuto abbandonare definitivamente i “vecchi orticelli” per conquistare nuova attenzione, nuova partecipazione e nuovo consenso e per costruire la sinistra di cui c’è bisogno anche a Massa. Una sinistra in grado di tornare a parlare e a farsi capire dagli sfruttati del nostro tempo, dai giovani, dai massesi di ogni nazionalità, dai lavoratori e da chi un lavoro lo ha perso o non ce l’ha mai avuto. Tempo fa, all’indomani delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo scrivemmo: “Potere al popolo! o diventerà tutto questo o, semplicemente,  non sarà”. Oggi, almeno a Massa, prevale il pessimismo anche se come Area 2018 continueremo con ostinazione la ricerca della “sinistra perduta”.

"Ai compagni ed alle compagne di Rifondazione della lista di Potere al popolo! di Massa - conclude - vanno comunque i nostri migliori auguri. Noi faremo altro!"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 18 dicembre 2018, 17:58

Scuole, De Pasquale in visita alla Leopardi e a Fossone

Questa mattina il sindaco Francesco De Pasquale si è recato in visita a due delle scuole oggetto negli ultimi giorni di disservizi e disagi. Il primo sopralluogo è stato alla media Leopardi di Avenza dove, a seguito del maltempo di fine ottobre, si sono registrate avarie all’impianto di riscaldamento


martedì, 18 dicembre 2018, 15:14

Bus di Carrara, Marchetti (FI) alla giunta: "Livello di rischio inaccettabile, intervenite su Ctt Nord per flotte adeguate"

Interrogazione del Capogruppo regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti: "Voglio le anagrafiche e le schede su guasti e sinistri mezzo per mezzo"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 dicembre 2018, 09:34

Non si placa la polemica sul bosco urbano, Baruzzo (FdI): “Amministrazione livorosa”

Gli hanno consigliato di usare un pallottoliere per contare gli alberi piantati nel bosco urbano di Marina di Carrara, ma il suggerimento, dato dall'amministrazione grillina al coordinatore comunale di Fratelli d'Italia Lorenzo Baruzzo, ha suscitato l'ilarità di quest'ultimo che ha prontamente replicato


martedì, 18 dicembre 2018, 09:28

Baruzzo (FdI): "Solidarietà al consigliere grillino Guadagni per la contestazione subita"

L’ automobile del consigliere 5 Stelle Gabriele Guadagni è diventata il bersaglio di lanci di uova, forse per una ripicca privata o forse per esprimere dissenso verso la politica attuata dall’amministrazione grillina di cui il consigliere è parte, e a prendere pubblicamente le distanze dal gesto è Lorenzo Baruzzo, coordinatore...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 dicembre 2018, 15:58

Guasto al bus: De Pasquale scrive al presidente di Ctt

A seguito dell'ennesimo guasto a un bus di linea il sindaco Francesco De Pasquale ha scritto una lettera al presidente di Ctt Andrea Zavanella. La missiva è stata inoltrata per conoscenza al presidente dell'amministrazione provinciale Gianni Lorenzetti


lunedì, 17 dicembre 2018, 14:20

Cava Calocara, Legambiente esulta: "Ha vinto il buon senso"

È un successo per Legambiente la notizia che la conferenza dei servizi abbia respinto, per motivi paesaggistici, il progetto della cava Calocara A, che prevedeva di "rosicchiare" dal retro e dai fianchi la cima (preludio al suo futuro spianamento), per riprendere l'escavazione a gradoni del versante.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara