massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 23 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Area 2018: "Massa… elezioni amministrative e delusioni a sinistra!"

lunedì, 16 aprile 2018, 09:18

Area 2018 interviene sulle elezioni amministrative a Massa esprimendo pessimismo ed annunciando che il movimento continuerà con ostinazione la ricerca della “sinistra perduta”.

“Fai quello che puoi con quello che hai, nel posto in cui sei” disse Theodore Roosevelt - esordisce - frase che, purtroppo, non si addice a quanto intrapreso da Potere al popolo! nella nostra città in vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno. Eppure noi di Area 2018 all’intuizione dei ragazzi di Jè So Pazzo ci abbiamo creduto come “naturale” continuazione di quella “linearossa” che, partita col progetto del Brancaccio, avrebbe dovuto colmare il fossato che ancora oggi esiste tra la politica istituzionale (cioè quella del sistema dei partiti) e gli attori sociali che fanno politica nei contesti di vita e di lavoro delle persone. Quelle impegnate nelle associazioni sindacali e culturali, quelle impegnate nella “sinistra” sia politica che sociale e quelle che si muovono su un obiettivo specifico – i diritti sociali, la lotta alle disuguaglianze, il diritto al lavoro, l’accoglienza dei migranti, il contrasto alla povertà, la cura del territorio – e su un contesto territoriale limitato, ma che sempre più spesso sono state capaci, partendo dalla concretezza dei problemi che affrontano, di produrre uno sguardo lungo, più lungo di quello della politica-istituzione, sui fenomeni del nostro tempo pensando ad una reale alternativa da proporre anche per Massa. Una proposta di sinistra, radicale, ecologista, civica e popolare; nettamente alternativa ai centro-sinistra, ai 5S e alle destre, che mettesse le persone al centro rendendole protagoniste attive di quel cambiamento che serve alla nostra città".

"Purtroppo - incalza -, nonostante le nostre sollecitazioni, i nostri argomenti, i nostri “passi indietro” a Massa è prevalso il richiamo dell’appartenenza, inconciliabile con la necessità di “unire” e “mescolare” nella ricerca di una sinistra davvero nuova oltre che nelle idee anche nelle persone. Ne prendiamo atto! Rifondazione, che a Massa è stata in maggioranza per molto tempo sostenendo l’attuale sindaco Volpi, è la stessa che è stata al governo per anni nella vicina Carrara ed è la stessa che governa a Montignoso alleata col PD, ha di fatto egemonizzato il percorso pre-elettorale che abbiamo davanti. Avremmo potuto e dovuto proporre un percorso davvero inclusivo e plurale che, anche nell’individuazione del candidato a sindaco, chiamasse al coraggio e alla generosità politica. Ma tutto si è vanificato dentro una logica di sorda conservazione del tutto autoreferenziale. Ne prendiamo atto!"

"In vista delle elezioni amministrative del prossimo 10 giugno - spiega - avremmo dovuto abbandonare definitivamente i “vecchi orticelli” per conquistare nuova attenzione, nuova partecipazione e nuovo consenso e per costruire la sinistra di cui c’è bisogno anche a Massa. Una sinistra in grado di tornare a parlare e a farsi capire dagli sfruttati del nostro tempo, dai giovani, dai massesi di ogni nazionalità, dai lavoratori e da chi un lavoro lo ha perso o non ce l’ha mai avuto. Tempo fa, all’indomani delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo scrivemmo: “Potere al popolo! o diventerà tutto questo o, semplicemente,  non sarà”. Oggi, almeno a Massa, prevale il pessimismo anche se come Area 2018 continueremo con ostinazione la ricerca della “sinistra perduta”.

"Ai compagni ed alle compagne di Rifondazione della lista di Potere al popolo! di Massa - conclude - vanno comunque i nostri migliori auguri. Noi faremo altro!"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 22 aprile 2019, 13:57

Marzo da record per l’asportazione delle terre

Il primo trimestre del 2019, con 237.661 tonnellate di terre asportate dal monte, ha fatto registrare il miglior risultato dal 2005 a oggi: mai nel corso degli ultimi quattordici anni il totale di materiale sceso dal monte al mese di marzo aveva raggiunto quantitativi così elevati


lunedì, 22 aprile 2019, 12:32

CasaPound: "No al distretto della salute al Parco degli Ulivi"

In merito all'ipotesi ventilata dal sindaco Persiani di realizzare un distretto sanitario nel Parco comunale degli Ulivi di via Fratelli Rosselli, CasaPound Italia prende posizione contro questa proposta attraverso uno striscione affisso all'ingresso del parco


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 21 aprile 2019, 09:58

“Gestione Cermec dell’ex giunta Volpi disastrosa”: Benedetti fa un esposto alla Corte dei Conti

Un vero e proprio danno alle casse pubbliche. Ricevuto in eredità dalla giunta dell’ex sindaco Alessandro Volpi, che ad oggi non è mai stato contestato a nessuno, escludendo il processo Cermec/ErreErre finito in questi giorni con una larga prescrizione di tutti i reati contestati: così il presidente del consiglio comunale...


domenica, 21 aprile 2019, 09:48

Nausicaa e comune replicano a Cgil: “Nessun taglio ai servizi, accuse infondate”

In riferimento alla comunicazione inviata dalla Funzione Pubblica Cgil, Nausicaa Spa precisa che «nessun taglio ai servizi è stato effettuato»


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 19:13

Mancano i cestini per la spazzatura nella zona tra il viale e Monteverde: Fratelli d’Italia ne sollecita l’installazione

E’ la zona preferita per le passeggiate con i cani quella che dal viale XX Settembre e l’Aurelia va verso Luni salendo anche lungo la via Monteverde - Roccatagliata, ma è quella in cui mancano quasi totalmente cestini per la spazzatura 


sabato, 20 aprile 2019, 12:47

M5S: "Difformità, il Tar “convalida” le scelte dell’amministrazione"

L'amministrazione di Francesco De Pasquale nel gestire il caso "difformità" ha agito con correttezza e tempestività contribuendo da un lato a ripristinare il rispetto della legalità e dall'altro a tutelare le attività produttive


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara