Anno 1°

mercoledì, 19 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Acqua salata dai rubinetti toscani, Marchetti (FI): "Rete idrica colabrodo, ma stangate in bolletta. Si inverta la rotta"

mercoledì, 16 maggio 2018, 11:19

"La Toscana ha una rete idrica tra le peggio ridotte d’Italia, ma Publiacqua prepara una nuova stangata nelle bollette degli utenti. Eppure a Firenze la dispersione idrica supera di 6 punti la media nazionale del 41 per cento con una percentuale del 47,1 per cento che a Prato sale addirittura al 58,2 per cento. La Regione, pur non avendo competenze dirette, deve fare tutto ciò che è nelle sue prerogative per spingere l’ente gestore, Publiacqua, a rinnovare l’impiantistica prima di stangare i cittadini. L’acqua è una risorsa primaria e va come tale salvaguardata». L’appello parte dal capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti e prende le mosse dai dati Istat 2015 Utilitalia elaborati nel Dataroomodierno di Milena Gabanelli sul Corriere della Sera.

«I dati nazionali – riflette Marchetti – sono impressionanti. Siccome però poi sulle cronache locali e regionali spesso leggo di balzelli in bolletta e di quanto salata sia in generale l’acqua che esce dai rubinetti della nostra regione, allora sono andato a vedere come stanno le reti idriche toscane. E stanno male».

«L’analisi delle infografiche – spiega Marchetti – ci racconta una Toscana in cui la rete idrica disperde tra il 40,1% e il 60% dell’acqua nelle province di Massa Carrara, Firenze, Prato, Pistoia, Pisa e Grosseto, dove il trend della perdita di acqua risulta in aumento rispetto al 2012. Segno che non si sono realizzati investimenti sulle infrastrutture di conduzione dell’acqua. Che si aspetta? E la Regione perché tace? Non solo con Publiacqua, nella cui area di gestione si concentra la performance peggiore, ma su tutti i gestori deve pretendere investimenti e fare tutto il possibile per ottenerli».

La questione secondo Marchetti ha un doppio corno: «Da un lato è essenziale non far scontare al cittadino i fiaschi di gestione di un servizio. Dall’altro è altrettanto fondamentale evitare lo spreco di un bene prezioso come l’acqua di cui il pianeta ha sempre maggior sete. Anche l’Italia, e anche la Toscana stanno toccando con mano quanto la siccità rechi danno economico e comprometta le caratteristiche del paesaggio. E nella lotta contro il riscaldamento globale e la desertificazione abbiamo tutti una quota di responsabilità. Inutile fare campagne per insegnare al cittadino condotte anti-spreco e poi lasciar disperdere una simile quantità di preziosissima acqua nelle condotte. E’ un comportamento gravissimo e ad enorme impatto sociale».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


martedì, 18 dicembre 2018, 17:58

Scuole, De Pasquale in visita alla Leopardi e a Fossone

Questa mattina il sindaco Francesco De Pasquale si è recato in visita a due delle scuole oggetto negli ultimi giorni di disservizi e disagi. Il primo sopralluogo è stato alla media Leopardi di Avenza dove, a seguito del maltempo di fine ottobre, si sono registrate avarie all’impianto di riscaldamento


martedì, 18 dicembre 2018, 15:14

Bus di Carrara, Marchetti (FI) alla giunta: "Livello di rischio inaccettabile, intervenite su Ctt Nord per flotte adeguate"

Interrogazione del Capogruppo regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti: "Voglio le anagrafiche e le schede su guasti e sinistri mezzo per mezzo"


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


martedì, 18 dicembre 2018, 09:34

Non si placa la polemica sul bosco urbano, Baruzzo (FdI): “Amministrazione livorosa”

Gli hanno consigliato di usare un pallottoliere per contare gli alberi piantati nel bosco urbano di Marina di Carrara, ma il suggerimento, dato dall'amministrazione grillina al coordinatore comunale di Fratelli d'Italia Lorenzo Baruzzo, ha suscitato l'ilarità di quest'ultimo che ha prontamente replicato


martedì, 18 dicembre 2018, 09:28

Baruzzo (FdI): "Solidarietà al consigliere grillino Guadagni per la contestazione subita"

L’ automobile del consigliere 5 Stelle Gabriele Guadagni è diventata il bersaglio di lanci di uova, forse per una ripicca privata o forse per esprimere dissenso verso la politica attuata dall’amministrazione grillina di cui il consigliere è parte, e a prendere pubblicamente le distanze dal gesto è Lorenzo Baruzzo, coordinatore...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


lunedì, 17 dicembre 2018, 15:58

Guasto al bus: De Pasquale scrive al presidente di Ctt

A seguito dell'ennesimo guasto a un bus di linea il sindaco Francesco De Pasquale ha scritto una lettera al presidente di Ctt Andrea Zavanella. La missiva è stata inoltrata per conoscenza al presidente dell'amministrazione provinciale Gianni Lorenzetti


lunedì, 17 dicembre 2018, 14:20

Cava Calocara, Legambiente esulta: "Ha vinto il buon senso"

È un successo per Legambiente la notizia che la conferenza dei servizi abbia respinto, per motivi paesaggistici, il progetto della cava Calocara A, che prevedeva di "rosicchiare" dal retro e dai fianchi la cima (preludio al suo futuro spianamento), per riprendere l'escavazione a gradoni del versante.


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara