Anno 1°

domenica, 16 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

I progetti dell’amministrazione per l’edilizia scolastica finiscono in fondo alla lista dei destinatari dei fondi della Regione: per Lapucci ennesimo fallimento dei grillini

venerdì, 10 agosto 2018, 19:40

L’avevano annunciata come cosa fatta: la nuova grandissima rivoluzione nell’edilizia scolastica carrarese firmata 5 stelle che avrebbe dovuto garantire scuole veramente nuove e sicure per i ragazzi della città e invece è arrivata  la doccia gelatissima della regione Toscana. La notizia viene dal consigliere di Forza Italia Lorenzo Lapucci che  ha avuto modo di leggere la graduatoria degli interventi accettati e finanziati dalla regione: “Il 22 Giugno di questo anno il sindaco De Pasquale e l’ assessore ai lavori pubblici Andrea Raggi hanno annunciato in maniera trionfale  alla cittadinanza il più grande piano di edilizia scolastica degli ultimi 30 anni:  quasi 40 milioni di euro di opere  grazie al piano triennale di edilizia scolastica della Regione  Toscana avrebbero  posto in essere. Il fiore all’occhiello dei progetti presentati in Regione era sicuramente la dislocazione delle scuole presenti nel complesso di Villa Ceci nell’area del Viale da Verazzano, con un intervento di oltre 24 milioni  e la demolizione e ricostruzione della scuola Buonarroti per una cifra di poco superiore ai sette milioni di euro.”  Per Lapucci la scelta di fare annunci gloriosi   e certi su progetti soggetti ad una graduatoria ancora sconosciuta  era una mossa di propaganda e di marketing politico. E il riscontro dei dati ha confermato che aveva ragione  il consigliere: “La graduatoria del piano triennale di edilizia scolastica approvata con decreto dirigenziale numero 12838 del 7 Agosto 2018,  vede il completo fallimento dei progetti presentati dall’Assessorato Opere Pubbliche. Dei 40 milioni richiesti per la  totalità dei progetti, la Regione Toscana non concederà neanche un euro, nemmeno quelli che De Pasquale/Raggi hanno speso in consulenze per definire gli studi di fattibilità  cioè più di 300 mila  euro .

Entrando nel dettaglio della graduatoria pubblicata, riusciamo a rintracciare il Comune di Carrara alla posizione 64 - scuola dell' Infanzia Felice Cavallotti/adeguamento sismico, richiesti € 50500. Al 66esimo posto individuiamo la scuola Primaria Giromini/adeguamento sismico , richiesti € 784815. Fino ad arrivare al 365esimo posto Talierico/sostituzione edilizia, richiesti € 10.424.000 e al 373esimo posto Buonarroti/sostituzione edilizia, richiesti € 7.100.000.” Lapucci ha fatto anche notare che la graduatoria è stata stilata il 3 agosto ma  che l’amministrazione, in questo caso, non ha fatto alcun annuncio per renderla pubblica : “ Il totale fallimento del “ più grande progetto di edilizia scolastica degli ultimi 30 anni” è stato certificato. De Pasquale e Raggi hanno perso una occasione per la nostra città di mettere a norma gli edifici che accolgono migliaia di studenti carraresi. Oggi Carrara purtroppo si risveglia dalla lettura del “libro dei sogni” scritto dal duo De Pasquale/Raggi e  si accorge che ad essere fortunati i tecnici del comune dovranno ripensare ad intervenire sull ‘ esistente. La scuola del futuro sul Viale da Verazzano resterà una storia di fantascienza  da raccontare ai nipoti. De Pasquale e Raggi dovranno rispondere del risultato negativo e rivalutare la già ventilata ipotesi delle settimane scorse, prima che fosse definita la graduatoria, di cercare fondi con altre strade di finanziamento. Anche se la soluzione alternativa non li metterà certamente al riparo dalla gravissima responsabilità del pessimo risultato ottenuto. Nel frattempo i rappresentanti del Comitato Villa Ceci dovranno capire cosa riserverà loro il futuro! Senza programmazione ed indirizzi politici seri, tra la perdita del finanziamento dei progetti del Bando delle Periferie e la beffa del bando sull’ edilizia scolastica, l ‘ amministrazione De Pasquale pare proprio allo sbando .”.

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 15 dicembre 2018, 22:17

Disservizi e criticità all’ospedale delle Apuane: la denuncia del consigliere comunale Benedetti

Si comincia con il parcheggio libero dal pagamento del ticket: avrebbe già dovuto essere realizzato perché l’accordo per espropriare una zona limitrofa al parcheggio dell’ospedale e destinarla a parcheggio libero, era stato raggiunto dal sindaco Volpi, ma al momento sembra lettera morta


sabato, 15 dicembre 2018, 22:15

Test su dipendenze da alcool e droga per tutti

Test su dipendenze da alcool e droga per tutti i membri della Giunta e del Consiglio Comunale: la proposta del consigliere Lapucci per sostenere la campagna contro le dipendenze


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 15 dicembre 2018, 09:16

"Chi governa a Massa?": la questione posta da Articolo Uno-MDP

Articolo Uno-MDP interviene con una nota in merito alle linee programmatiche di mandato oggetto di discussione del consiglio comunale di lunedì


venerdì, 14 dicembre 2018, 17:17

Bettogli, De Pasquale: "Investire in innovazione per conciliare paesaggio e occupazione"

Questa mattina il sindaco Francesco De Pasquale, insieme a un nutrito gruppo di consiglieri comunali del Movimento5Stelle, si è recato presso la sede distaccata del Comune, in località San Martino, dove si è tenuta la Conferenza dei Servizi per la valutazione dei progetti di escavazione relativi ad alcune cave del...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 dicembre 2018, 11:46

Rai Tre, De Pasquale tra i cavatori in protesta: “Se si va su Marte, si può trovare il modo di escavare la montagna e salvare l’ambiente”

Il caso della cima Bettogli è finito ad Agorà, la trasmissione di Rai 3, che stamani ha inviato una troupe per dare voce alla protesta dei cavatori. La questione riguarda la vetta di una montagna che è la sede del marmo più prezioso delle Apuane, lo statuario, ormai quasi completamente...


venerdì, 14 dicembre 2018, 10:51

Cella (Lega): "SS62 in località Le lame, in corso indagini e progetto per il recupero"

La nota del Direttore Anas protocollata il 12 dicembre scorso parla chiaro: presto sulla SS62 in località Le Lame ad Aulla verrà ripristinata la normale circolazione. Soddisfazione da parte del segretario provinciale Lega Andrea Cella, che ringrazia la sezione locale del partito, la senatore Pucciarelli e il viceministro Rixi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara