massautosin
massauto

Anno 1°

martedì, 23 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Lavello, verso un tavolo regionale per la soluzione delle criticità. Arpat annuncia un nuovo monitoraggio

venerdì, 14 settembre 2018, 18:01

Questa mattina la commissione VIII presieduta da Giovanni Montesarchio ha avviato una serie di sedute dedicate alle criticità del Lavello a conferma dell'attenzione dell'amministrazione di Piazza Due Giugno sulla situazione del fosso che scorre al confine tra i comuni di Massa e di Carrara. 
Ospiti della riunione l'assessore all'Ambiente Sarah Scaletti e i tecnici di Arpat: questi dopo una breve ricostruzione della storia del fosso e delle sue criticità, hanno spiegato l'origine dei problemi registrati la scorsa estate rilevando che si tratta di criticità "strutturali" dunque destinate a ripetersi a meno di interventi che agiscano su vari aspetti. Dallo scarso apporto di acqua nei mesi estivi alla necessità di alcune migliorie sui depuratori affacciati sul fosso, passando per fenomeni biologici legati alle condizioni di temperatura, vegetazione e sostanze nutritive presenti nel corso d'acqua, gli esperti dell'Agenzia regionale hanno confermato la necessità di interventi su più fronti. 
Arpat ha dunque annunciato una serie di controlli su tutto il corso d'acqua che contribuirà a definire in maniera più precisa il quadro conoscitivo: il monitoraggio avverrà in due tranches, una invernale per rilevare i dati nel momento di "piena" del canale - quando le sue condizioni sono ottimali - e una estiva, nella fase di maggiore criticità. «I problemi del Lavello come ho già avuto modo di dire vanno affrontati in un percorso condiviso con tutti i soggetti coinvolti e proprio per questo stiamo lavorando all'istituzione di un tavolo regionale dove vengano valutate in maniera seria e organica le varie criticità»: ha dichiarato l'assessore all'Ambiente Sarah Scaletti confermando non solo l'impegno dell'amministrazione carrarese ma anche il costante dialogo con tutti i soggetti interessati, Regione Toscana, Comune di Massa, Gaia, Consorzio di Bonifica e ovviamente Arpat. «Questa settimana a Firenze ho incontrato l'assessore regionale all'Ambiente Federica Fratoni che mi ha rinnovato la sua disponibilità. Finora non si è affrontato il problema con una visione di insieme ma anzi alcune scelte operate nel passato senza valutare il quadro complessivo hanno prodotto e acuito le problematiche che oggi ci troviamo ad affrontare. Alcune soluzioni arriveranno solo a medio-lungo termine ma intanto stiamo mettendo in atto tutti gli interventi più immediati. In questo senso Gaia ci ha confermato l'avvio di una serie di migliorie al depuratore Lavello1, cosa che sicuramente inciderà positivamente sulla situazione» ha aggiunto Sarah Scaletti. Intanto, ha assicurato il presidente Montesarchio, l'attenzione dell'amministrazione su questa vicenda resterà alta, non solo grazie a un dialogo costante con i residenti ma anche con la convocazione in commissione VIII nelle prossime settimane, di tutti gli altri soggetti coinvolti a iniziare da Gaia Spa. 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


lunedì, 22 aprile 2019, 13:57

Marzo da record per l’asportazione delle terre

Il primo trimestre del 2019, con 237.661 tonnellate di terre asportate dal monte, ha fatto registrare il miglior risultato dal 2005 a oggi: mai nel corso degli ultimi quattordici anni il totale di materiale sceso dal monte al mese di marzo aveva raggiunto quantitativi così elevati


lunedì, 22 aprile 2019, 12:32

CasaPound: "No al distretto della salute al Parco degli Ulivi"

In merito all'ipotesi ventilata dal sindaco Persiani di realizzare un distretto sanitario nel Parco comunale degli Ulivi di via Fratelli Rosselli, CasaPound Italia prende posizione contro questa proposta attraverso uno striscione affisso all'ingresso del parco


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


domenica, 21 aprile 2019, 09:58

“Gestione Cermec dell’ex giunta Volpi disastrosa”: Benedetti fa un esposto alla Corte dei Conti

Un vero e proprio danno alle casse pubbliche. Ricevuto in eredità dalla giunta dell’ex sindaco Alessandro Volpi, che ad oggi non è mai stato contestato a nessuno, escludendo il processo Cermec/ErreErre finito in questi giorni con una larga prescrizione di tutti i reati contestati: così il presidente del consiglio comunale...


domenica, 21 aprile 2019, 09:48

Nausicaa e comune replicano a Cgil: “Nessun taglio ai servizi, accuse infondate”

In riferimento alla comunicazione inviata dalla Funzione Pubblica Cgil, Nausicaa Spa precisa che «nessun taglio ai servizi è stato effettuato»


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 19:13

Mancano i cestini per la spazzatura nella zona tra il viale e Monteverde: Fratelli d’Italia ne sollecita l’installazione

E’ la zona preferita per le passeggiate con i cani quella che dal viale XX Settembre e l’Aurelia va verso Luni salendo anche lungo la via Monteverde - Roccatagliata, ma è quella in cui mancano quasi totalmente cestini per la spazzatura 


sabato, 20 aprile 2019, 12:47

M5S: "Difformità, il Tar “convalida” le scelte dell’amministrazione"

L'amministrazione di Francesco De Pasquale nel gestire il caso "difformità" ha agito con correttezza e tempestività contribuendo da un lato a ripristinare il rispetto della legalità e dall'altro a tutelare le attività produttive


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara