Anno 1°

sabato, 20 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Il “J’accuse” di De Pasquale sui documenti dello stadio “sapientemente sepolti”: si profila un complotto tra vecchi amministratori e dipendenti comunali

martedì, 9 ottobre 2018, 22:46

di vinicia tesconi

La risposta del sindaco De Pasquale sulla questione dello stadio arrivata ieri attraverso un comunicato della sua portavoce, contiene un’esplicita accusa rivolta a persone – sicuramente precedenti amministratori, ma inevitabilmente anche attuali impiegati degli uffici comunali – che intenzionalmente avrebbero occultato le informazioni relative alle criticità che si accumulavano negli anni sulle condizioni dello stadio per fare in modo che la responsabilità del danno, nascosto e pregresso, ricadesse sulle successive amministrazioni, nella fattispecie, quella di adesso.

“L’elenco delle difformità rilevate nel 2005, fino a questi giorni sapientemente sepolte nei cassetti di qualche ufficio, è infatti paragonabile per entità e contenuti a quello dell’ultima commissione di Pubblico Spettacolo. “ così si è espresso il sindaco e pochi dubbi ci possono essere sul fatto che sotto alla vicenda dello stadio ci sia stato per anni un complotto che “sapientemente”, cioè in maniera sistematica, premeditata e organizzata, ha tramato ai danni della sicurezza dei cittadini, nascondendo di proposito documenti che attestavano le gravi condizioni in versava l’impianto di piazza Vittorio Veneto. La discussione sollevata dall’opposizione sulla tardiva risposta giunta dal sindaco in merito al problema ed anche sul fatto che tale risposta sia arrivata attraverso un comunicato scritto che non concede alcun contraddittorio, ha sicuramente messo in secondo piano quella che è l’affermazione più importante contenuta nel messaggio del sindaco che, oggi, ha comunque deciso di usare il metodo tanto aborrito della deroga- definito dall’attuale amministrazione come origine di tutti i mali dello stadio per l’abuso sconsiderato fatto dai precedenti amministratori – per permettere alla Carrarese e ai suoi tifosi di tornare sul proprio campo, anche alla luce del fatto che lo stadio di Pontedera non può più ospitare le partite casalinghe dei giallo-azzurri e che la destinazione successiva sarebbe stata ancora più distante.

L’accusa del sindaco è molto forte perché la gestione di quei documenti, il cui accesso tuttavia è pubblico, è circoscritta solo ai membri delle precedenti amministrazioni – in questo caso delle ultime tre, visto che il fattaccio è stato fatto risalire ai tempi del sindaco Conti – ma anche e soprattutto ai dipendenti comunali che lavorano negli uffici deputati alla gestione di quei documenti, che, in parte, sono ancora in forza al comune. 


Questo articolo è stato letto volte.


Franco Mare


prenota


Banca dinamica Carismi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


sabato, 20 ottobre 2018, 09:04

Dell'Ertole (Alternativa Civica): "Rossi congela 2,2 milioni per il nostro ripascimento. E il Pd che dice?

Così la capogruppo in consiglio comunale per Alternativa Civica Dina Dell'Ertole, che nella seduta di consiglio dello scorso giovedì ha chiesto al sindaco di Massa delucidazioni sulle novità, uscite dall'ultimo "Forum Internazionale delle Coste", che danno per slittati (non si sa bene di quanti mesi) i lavori previsti dalla Regione sulla costa apuana


sabato, 20 ottobre 2018, 09:02

M5S, sopralluogo al Parco della Padula

Ieri è stato fatto un sopralluogo al Parco Padula, nell'area che è destinata agli orti urbani: alla presenza dei presidenti della Commissione Sociale, Tiziana Guerra, e Urbanistica, Daniele Raggi, degli assessori Galleni e Bruschi, il direttore dei lavori ha illustrato lo stato di avanzamento degli stessi, che sono peraltro già...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 ottobre 2018, 16:37

Stallo della situazione del teatro Animosi, Conti (Sinistra per Carrara): "Doveva essere una priorità"

Alessandro Conti di Sinistra per Carrara  ha analizzato l’excursus del teatro nell’era grillina e ha messo in evidenza come, in buona sostanza, fino ad oggi, si sia trattato di un continuo rimandare la conclusione dei lavori che restituirebbero il teatro, luogo di incontro, di cultura e di aggregazione di vitale...


giovedì, 18 ottobre 2018, 14:12

Stadio, prosegue l'impegno dell'amministrazione

Un sopralluogo all'impianto di prima mattina, l'incontro con un delegato dei tifosi e un aggiornamento con i vertici della Carrarese Calcio. Prosegue senza sosta l'impegno dell'amministrazione comunale per la riapertura dello stadio


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 18 ottobre 2018, 11:03

I repubblicani: “CZIA, preoccupante silenzio da parte di regione e sindaci apuani”

Si sono riuniti i vertici della Regione Toscana con i sindaci di Massa e di Carrara, per decidere del futuro della CZIA, Consorzio Zona Industriale Apuana, ma la riunione è finita con un nulla di fatto per totale mancanza di idee e di proposte.


giovedì, 18 ottobre 2018, 10:13

Giuliani (Pd): "Ostacolata anche a Massa l'applicazione della Legge 194"

Claudia Giuliani, responsabile diritti e p.o del Pd di Massa, interviene in merito alla legge 194 che, a 30 anni dalla sua approvazione, sarebbe ostacolata e messa sotto accusa da Verona fino a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara