massautosin
massauto

Anno 1°

lunedì, 22 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Marmo, l’amministrazione propone un tavolo di confronto sul settore

giovedì, 6 dicembre 2018, 17:15

58 bis, la Conferenza dei Servizi approva il progetto della Cooperativa Lorano che può tornare al lavoro dopo meno di un mese di stop. L’amministrazione propone un tavolo sul lapideo con tutti i soggetti interessati, gli “Stati generali del marmo”. De Pasquale alla Lega dei Cavatori:«Grazie per questa occasione». 

«Abbiamo ricevuto questo invito a fare il punto sulla situazione alle cave. Voglio ringraziare la Lega dei Cavatori per questa occasione di fare chiarezza» il sindaco Francesco De Pasquale ha aperto così l’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio in una Sala di Rappresentanza gremita, alla presenta di tutta la giunta. 
L’amministrazione era stata invitata dall’associazione a rispondere sui temi caldi del settore lapideo, dagli effetti del 58 bis al Piano Regionale Cave e ha colto l’occasione per lanciare la proposta per l’apertura di un tavolo con tutti i soggetti interessati alla gestione del settore, dalle imprese ai lavoratori, passando per gli enti: obiettivo dichiarato di questi “Stati generali del marmo” sviscerare tutte le problematiche, individuare le soluzioni e avere e un dialogo costante in un’ottica di sviluppo e miglioramento del comparto. 

Quanto al 58 bis, nel corso dell’incontro, il primo cittadino ha ribadito il massimo impegno della sua amministrazione a tutela dei lavoratori e dell’indotto sia attraverso la richiesta di attivazione di un fondo regionale per garantire a la retribuzione ai dipendenti delle aziende che non sono in grado di assicurarlo, sia attraverso l’accelerazione delle pratiche all’esame dell’Ufficio Marmo e necessarie alla ripresa delle attività. 
Come ha spiegato l’assessore al Marmo Alessandro Trivelli alla platea di cavatori, «abbiamo potenziato l’ufficio Marmo, trasferendo momentaneamente del personale da altri settori, e abbiamo chiesto di dare la massima priorità alle pratiche del 58 bis. Non è un caso che la conferenza dei servizi per la discussione della situazione della Cooperativa di Lorano sia stata convocata appena 24 ore dopo la presentazione del progetto di messa in sicurezza». E proprio su questo fronte è di oggi, martedì 6 dicembre, la notizia che la conferenza dei servizi ha dato parere positivo al progetto presentato dalla cooperativa di Lorano: questo significa che, effettuate le opere di messa in sicurezza, la cava potrà riprendere le lavorazioni a seguito di uno stop di meno di un mese. In più l’amministrazione ha fatto sapere di aver chiesto l’apertura di un tavolo tecnico di discussione con riferimento alle ipotesi di difformità e alle tolleranze consentite, per affrontare criticità relative ad esempio ai margini di errore delle macchine, alle pendenze necessarie per la corretta lavorazione in galleria e a tutte quelle situazioni legate alla normale attività di escavazione. 

Nel corso dell’incontro di ieri sera gli esponenti dell’amministrazione sono tornati a ricostruire la genesi del 58 bis, una norma transitoria «approvata per evitare la chiusura definitiva delle cave che sarebbe scattata con l’applicazione della Legge 35 dopo il Parere dell’avvocatura regionale». «Un parere richiesto dai Carabinieri Forestali e dunque vincolante per gli uffici» ha sintetizzato l’assessore Trivelli rigettando con fermezza le ricostruzioni di chi, per mero interesse politico, ha parlato di un parere facilmente aggirabile. Una posizione condivisa con forza da tutta l’amministrazione e ribadita dal vicesindaco Matteo Martinelli che ha ricordato come l’articolo 58bis sia stato sostenuto da tutti i sindacati e da tutte le forze politiche rappresentate in consiglio regionale, «anche da quelle che ora fanno polemica contro l’amministrazione comunale».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 21 aprile 2019, 09:58

“Gestione Cermec dell’ex giunta Volpi disastrosa”: Benedetti fa un esposto alla Corte dei Conti

Un vero e proprio danno alle casse pubbliche. Ricevuto in eredità dalla giunta dell’ex sindaco Alessandro Volpi, che ad oggi non è mai stato contestato a nessuno, escludendo il processo Cermec/ErreErre finito in questi giorni con una larga prescrizione di tutti i reati contestati: così il presidente del consiglio comunale...


domenica, 21 aprile 2019, 09:48

Nausicaa e comune replicano a Cgil: “Nessun taglio ai servizi, accuse infondate”

In riferimento alla comunicazione inviata dalla Funzione Pubblica Cgil, Nausicaa Spa precisa che «nessun taglio ai servizi è stato effettuato»


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 19:13

Mancano i cestini per la spazzatura nella zona tra il viale e Monteverde: Fratelli d’Italia ne sollecita l’installazione

E’ la zona preferita per le passeggiate con i cani quella che dal viale XX Settembre e l’Aurelia va verso Luni salendo anche lungo la via Monteverde - Roccatagliata, ma è quella in cui mancano quasi totalmente cestini per la spazzatura 


sabato, 20 aprile 2019, 12:47

M5S: "Difformità, il Tar “convalida” le scelte dell’amministrazione"

L'amministrazione di Francesco De Pasquale nel gestire il caso "difformità" ha agito con correttezza e tempestività contribuendo da un lato a ripristinare il rispetto della legalità e dall'altro a tutelare le attività produttive


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 20 aprile 2019, 08:50

PSI: "Cave, amministrazione senza pudore"

Il PSI di Carrara interviene contro l'amministrazione carrarina in merito alle questioni del marmo e alle controversie legate all'escavazione


venerdì, 19 aprile 2019, 17:00

Pd Partaccia: "Comune in ritardo per la stagione turistica. Lavarone e ruspe proprio nel lungo ponte da Pasqua al primo maggio"

I circoli PD delle zone litorali chiedono chiarimenti ed azioni concrete al sindaco e alla giunta comunale della città, in merito alle azioni che intendono intraprendere, in vista della stagione estiva che sta iniziando


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara