massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 24 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

M5S: "La Commissione Ambiente incontra Syndial per le opere di bonifica"

lunedì, 14 gennaio 2019, 10:08

Venerdì 11 gennaio si è riunita la Commissione 8 Ambiente che ha incontrato i rappresentanti della Syndial, così da avere aggiornamenti sullo stato di avanzamento delle opere di bonifica.

Dal 2002 la gestione degli interventi di bonifica e demolizione è in carico a Syndial che ha realizzato la "messa in sicurezza di emergenza". Il primo impianto di trattamento acque di falda (TAF) è del 2004.

L'iter di approvazione dei progetti di bonifica della falda e dei suoli e dell'analisi di rischio, avviato nel 2004 con la presentazione del primo progetto operativo di bonifica suoli e falda, non è ancora del tutto concluso.

Dopo un percorso durato oltre dieci anni, nel gennaio 2016 il Ministero dell'Ambiente ha approvato il progetto operativo di bonifica della falda. La somma spesa fino a oggi da Syndial per il sito di Avenza è di 38 milioni di euro circa, per demolizioni e messa in sicurezza della falda, mentre l'impegno richiesto per i prossimi anni è stimato in 58 milioni.

In particolare, stimando in 15 anni il tempo ancora necessario per il trattamento delle acque di falda, la spesa di gestione impianto per tale durata è prevista in circa 9 milioni.

La demolizione del capannone 3, l'ultimo grande capannone che restava in piedi e che sorgeva lato Massa a monte della portineria su via Provinciale Avenza Massa, ha prodotto quasi 5.000 metri cubi di macerie; l'intervento è funzionale alla rimozione delle fonti attive. Il volume complessivo dei terreni contaminati da escavare e smaltire in tutto il sito è stimato in circa 100.000 metri cubi e gli scavi di bonifica dovrebbero durare 40 mesi dall'inizio dei lavori.

Nel programma di bonifica della falda 2018 è previsto un incremento dell'impianto TAF e il contestuale avvio della nuova sezione dell'impianto potenziata di due nuovi pozzi barriera, inoltre da dicembre 2018 sono state azioni di campo necessarie alla rimozione delle fonti attive.

Il progetto per la bonifica dei terreni insaturi prevede la suddivisione degli interventi necessari per lotti, per una riqualificazione e progressiva cessione di aree del sito bonificate per nuove attività produttive.

Le attività di rimozione delle fonti di contaminazione (sia della falda, sia dei terreni insaturi) potranno essere avviate, una volta definite con gli enti competenti, la modalità operative di controllo da adottare. La società ha già richiesto agli enti competenti l'istituzione di un tavolo tecnico che vede coinvolti il Ministero dell'Ambiente, Regione Toscana e ARPAT.

"Il MoVimento 5 Stelle ha intenzione - dichiara Daria Raffo, consigliere comunale - di tenere alta l'attenzione sulle bonifiche in atto da parte di Syndial ed è nostro interesse rimanere costantemente aggiornati sull'iter dei lavori. Attraverso Nives Spattini, vicepresidente della Commissione, abbiamo quindi informato i rappresentanti della Syndial di questa nostra volontà, avvisandoli che saranno calendarizzati ulteriori incontri."

L'assessore Scaletti insieme alla commissione s'impegna a mantenere massima l'attenzione sul tema e a mettere in atto tutte le azioni possibili affinchè l'istituzione del tavolo tecnico avvenga in tempi brevi.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 24 marzo 2019, 10:12

Rivieri (FI): "Stupore e preoccupazione per la "cacciata" di Mottini e Lama"

Mauro Rivieri, membro del coordinamento provinciale di Forza Italia, interviene per commentare la vicenda delle rimozione degli assessori Mottini e Lama


domenica, 24 marzo 2019, 10:05

Left: “Turismo e cultura, nuovi assessori e vecchie promesse”

Il laboratorio politico "Left" di Massa Carrara, per voce di Andrea Biagioni, Maurizio Bonugli, Daniele Terzoni, interviene in merito ai due ex assessori che ricoprivano le deleghe di turismo e cultura


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


sabato, 23 marzo 2019, 11:01

Marmo, cavatori e sindacati: “Le cave non devono essere chiuse”

Un faccia a faccia franco e costruttivo che mette fine alle polemiche di questi giorni fra sindacati e cavatori delle cooperative. Questo il risultato dell'incontro di venerdì pomeriggio a Carrara presso la sede della Cooperativa fra Cavatori di Gioia fra i rappresentanti dei lavoratori e i cavatori delle cooperative


sabato, 23 marzo 2019, 09:08

Nicolini: “118, servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale"

100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana. Questo il sintetico bilancio fatto dal dottor Andrea Nicolini, direttore della centrale operativa 118 Alta Toscana h 24, che comprende la provincia di Massa-Carrara, Lucca ed il comprensorio di Viareggio in occasione del convegno interregionale sull’Ecmo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 22 marzo 2019, 19:03

Consigliere Pd sputa sul monumento a Bellugi: per Benedetti è atto di inciviltà e offesa alla cittadinanza

Stamani su facebook è apparso un post di Stefano Alberti, consigliere del Pd, nel quale lo stesso consigliere annunciava di aver sputato sul monumento al poeta-podestà fascista


venerdì, 22 marzo 2019, 17:05

Il sindaco di Massa e l’ex vicesindaco Mottini: "Persiani è stato una delusione umana e politica"

Mottini rigetta le scuse di slealtà che gli ha mosso il sindaco e non esita a giudicare Persiani una delusione umana e politica. Ecco il testo integrale della risposta di Mottini al sindaco Persiani


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara