massautosin
massauto

Anno 1°

domenica, 16 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Martinelli: "Non accetto lezioni da chi ha incrementato l'aliquota Irpef dell'800 per cento"

venerdì, 18 gennaio 2019, 16:56

"Quella sugli aumenti delle tariffe è una bagarre pretestuosa. Non accetto lezioni da chi, in quattro anni, ha incrementato l'aliquota Irpef dell'800%": il vicesindaco Matteo Martinelli replica così all'uscita del Pd sui numeri del bilancio preventivo presentato nei giorni scorsi alla commissione 2.

"Voglio ribadire che l'incremento dell'aliquota Irpef è contenuto ed è stato imposto dalla combinato disposto di diversi fattori, alcuni nazionali altri locali: il governo ha deciso infatti di non ricostituire il fondo di solidarietà comunale, cosa che è costata al comune di Carrara minori trasferimenti per 600mila euro, e di obbligare i municipi ad aumentare il fondo per i crediti di dubbia esigibilità, tradottosi per quanto ci riguarda in un accantonamento di 800mila euro" premette il titolare della delega al Bilancio. In questo quadro nazionale si sono andati a inserire a livello locale gli effetti della norma transitoria per la sanzione dei fuori piano: "Il Pd nella sua uscita sulla stampa lascia intendere che la diminuzione delle entrate del settore marmo sarebbe dovuta alle tariffe. In realtà essa è legata alla flessione dei quantitativi estratti per effetto del fermo di alcune cave previsto dal 58 bis. Questa norma , che ribadisco è transitoria e straordinaria,  comporta la sospensione temporanea delle attività, con conseguente diminuzione dei materiali asportati e dunque del contributo di estrazione: in via prudenziale abbiamo inserito a bilancio un gettito più basso del solito" ha aggiunto Martinelli. 

Quanto all'incremento dell'aliquota Irpef il vicesindaco risponde con i numeri: "Noi l'abbiamo aumentata, al massimo, dello 0,2%. Voglio ricordare che quelli che oggi ci attaccano sono gli stessi che tra il 2010 e il 2014 incrementarono quella stessa aliquota dell'800%. Da queste forze politiche non accetto lezioni sui conti del comune".  Di più: il titolare della delega al Bilancio ricorda anche "l'operazione smaccatamente pre-elettorale con cui, nel 2017, il centro sinistra abbassò l'aliquota Irpef solo per l'anno in corso e senza prevedere le coperture per i due successivi. Il tutto nonostante la norma dell'epoca impediva aumenti dell'addizionale. Questo è quello che ci siamo trovati davanti quando siamo arrivati a Palazzo Civico  e ciò nonostante siamo riusciti a far quadrare i conti". Martinelli replica anche sulle tariffe dei servizi per le mense e il trasporto scolastico, erogati da Apuafarma: "Anche qui si tratta di aumenti contenuti. In questo caso sono stati innescati dalla rinegoziazione dei contratti di servizio. Noi, a differenza di chi ha governato in precedenza, non usiamo Apuafarma come un bancomat né dimezziamo il patrimonio della nostra partecipata facendola lavorare sottocosto".  

Il vicesindaco conclude rigettando al mittente l'accusa di fare "dimenticare i più facoltosi": "L'amministrazione con questo bilancio riesce nel non semplice compito di garantire gli investimenti che sono in gran parte destinati all'edilizia scolastica, a lungo completamente trascurata, a fronte di un livello di indebitamento generale assolutamente eccessivo, come ha rilevato una nota della Corte dei Conti recentemente recapitata in Piazza Due Giugno e riferita ai bilanci del 2015-2016. Come è noto quel sovra indebitamento – spiega l'assessore al Bilancio – è dovuto al fatto che i vecchi amministratori di sinistra decisero di far pagare la strada dei marmi ai cittadini invece che ai ricchi industriali. Mi chiedo dunque chi sia il vero Robin Hood all'inverso".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


domenica, 16 giugno 2019, 12:57

Fallito il progetto degli orti urbani, Bernardi: “Ennesimo sbaglio dell’amministrazione 5 Stelle”

Annunciato in commissione il fallimento degli “Orti urbani” alla Padula, progetto partito nel 2016 con l’amministrazione Zubbani all’interno del più vasto percorso “Parco in città: la Padula” finanziato dalla Regione Toscana per 90 mila euro. Per il consigliere Bernardi, che in quel progetto era tra gli artefici, si tratta dell’ennesimo...


domenica, 16 giugno 2019, 12:33

“Rom responsabili dell’inquinamento del Lavello”: per Forza Italia Europeista si rischia di istigare la violenza

Accusa grave che potrebbe spingere qualche esaltato a commettere atti di violenza contro la comunità Rom che vive nel campo del fosso Lavello sul confine tra il comune di Massa e quello di Carrara. A rilevare la pericolosità delle affermazioni fatte dall’amministrazione massese è il gruppo di Forza Italia Europeista


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


venerdì, 14 giugno 2019, 12:41

Parlano i Verdi: successo in Europa, ignorati a Carrara, hanno firmato esposto per bloccare taglio dei pini di viale Colombo

Sono il solo partito politico che abbia firmato l’esposto consegnato ieri al tribunale di Massa per chiedere la sospensione dell’intervento di taglio dei pini di viale Colombo: il gruppo dei Verdi di Massa Carrara ha incontrato stamani la stampa 


giovedì, 13 giugno 2019, 17:37

Del Nero, Montesarchio e Spattini: "Importantissime conferme sulla qualità del lavoro svolto"

Daniele Del Nero (capogruppo M5S), Giovanni Montesarchio (presidente commissione Ambiente) e Nives Spattini (Presidente commissione Marmo) intervengono, con un comunicato stampa, in merito ai piani attuativi dei bacini estrattivi


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 13 giugno 2019, 10:49

“A Carrara e a Marina, solo promesse dai grillini”: continuano le segnalazioni dei socialisti

Le segnalazioni sulle molte criticità del centro storico, fatte dai socialisti di Carrara, una settimana fa non sono state accolte bene dall’amministrazione che ha pubblicato una dura replica sul solito ritornello del “quelli di prima”. I socialisti però hanno deciso di non demordere e di continuare a far sentire le...


giovedì, 13 giugno 2019, 09:52

“Settore lapideo in dismissione”: l’analisi di Bernardi al testo dei Pabe redatti dall’amministrazione

“Occorre minimizzare la materia escavata nel complesso”: è un’affermazione contenuta nel Pabe, presentato in rincorsa e grave ritardo dall’amministrazione grillina nei giorni scorsi, che, secondo il consigliere di Alternativa per Carrara, Massimiliano Bernardi, sintetizza la linea politica dell’amministrazione volta a mettere in dismissione il settore lapideo


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara