massautosin
massauto

Anno 1°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Politica

Sequestro Lavello1, Marchetti, Stella, Bergamini e Benedetti (FI): "E' per fatti come questo che la Toscana è terza in Italia per danno ambientale. Lo dice l'ultimo rapporto Ispra"

venerdì, 11 gennaio 2019, 14:32

«E' anche per fatti come quelli che hanno portato al sequestro del depuratore Gaia 'Lavello1' a Massa che, secondo i dati diffusi da Ispra nel novembre scorso, con 18 istruttorie aperte per conto del Ministero dell'ambiente tra 2017 e 2018 la Toscana è terza in Italia per danno ambientale. E mentre l'Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale dava conto di questo stato di cose, quasi in contemporanea Arpat nel suo rapporto sui controlli nei depuratori durante il 2015 attestava che il 44% degli impianti maggiori sversa senza autorizzazione. E' una situazione inaccettabile: sull'ambiente toscano, e dunque sulla pelle di chi ci vive, la politica di governo non può peccare d'inedia»: a richiamare i dati con preoccupazione sono i Consiglieri regionali di Forza Italia Maurizio Marchetti (Capogruppo) e Marco Stella (Vicepresidente dell'Assemblea toscana) e il Presidente del Consiglio comunale a Massa Stefano Benedetti a più riprese impegnato sulla questione Lavello e la Deputata Deborah Bergamini che si è recata diverse volte a Lavello insieme al Sindaco Persiani e al Presidente del Consiglio Stefano Benedetti denunciando l'inquinamento in atto e la presenza di forti miasmi causati dal mancato smantellamento dei fanghi.

Erano stati loro proprio l'altro giorno a dare notizia, a seguito di risposta da parte dell'assessorato regionale all'ambiente a loro specifica interrogazione, dei malfunzionamenti al depuratore 'Lavello1': «L'assessore Fratoni ci ha fatto sapere che quell'impianto "risulta da tempo strutturalmente inadeguato ad abbattere efficacemente il carico azotato presente nelle acque trattate, sia per l'insufficiente capacità ossidativa che per i ridotti volumi di trattamento" e che "gli attuali comparti anossici di pre-denitrificazione saranno riconvertiti in comparti areati"».

Qualcosa però a Forza Italia non torna: «Nella nota pervenutaci pochi giorni fa, l'impianto era dato in corso di adeguamento e con interventi destinati a concludersi "a fine 2018-inizio 2019, imprevisti permettendo". Dunque in queste ore e prima del sequestro. Invece, a quanto pare, si va all'estate almeno».

Incongruenze a parte, resta alto il livello di attenzione da parte di Forza Italia: «Non possiamo restare passivi – sottolineano Marchetti, Stella, Bergamini  e Benedetti – nel sapere che quasi la metà dei grandi depuratori toscani sversa senza autorizzazioni. Le procedure di VIA, dal 2016 col trasferimento di competenze dalle Province, sono in capo alla Regione. Bisogna velocizzare gli iter, a volte aperti anche da anni, e salvaguardare lo stato dell'ambiente toscano che alla cartina di tornasole dei dati e dei fatti di Massa è oggi assolutamente allarmante».


Questo articolo è stato letto volte.


prenota


prenota


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


Altri articoli in Politica


lagazzetta spazio pubblicità


giovedì, 20 giugno 2019, 12:25

“Gli alberi non si tagliano in primavera”: Lipu chiarisce normativa sul verde urbano

Marco Dinetti, Responsabile Ecologia Urbana e i suoi colleghi della Lipu, Lega Italiana Protezione Uccelli conoscono bene sia l’avifauna sia le leggi che ne regolano la tutela


giovedì, 20 giugno 2019, 11:59

Nuovo Ospedale delle Apuane, Marcheschi (FdI): "La regione deve intervenire per risolvere la carenza di medici e infermieri nei reparti e al pronto soccorso"

Lo chiede il consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) con un'interrogazione alla giunta. Ripetute le segnalazioni da parte di Alessandro Amorese, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale a Massa


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


giovedì, 20 giugno 2019, 11:58

“Marciapiedi impraticabili in molte parti della città”: l’invito di FdI all’assessore Raggi a fare verifiche

Di stamani la segnalazione fatta da Lorenzo Baruzzo, coordinatore di Fratelli d’Italia, che ha documentato con immagini lo stato di alcuni tratti di marciapiedi del viale Galilei, dove non ci sono i tanto colpevolizzati pini, ma platani, e alcuni scorci della scalinata di Torano invasa da erbacce alte e floride


giovedì, 20 giugno 2019, 09:37

“Il Politeama va messo in sicurezza”: la richiesta del Comitato in difesa del teatro storico

Gli auspici del sindaco De Pasquale sulla struttura del teatro  Verdi non hanno convinto il comitato per il Politeama, né lo hanno fatto le sue proteste di accoglimento del “grido di dolore e di allarme” avanzato dal comitato stesso, in relazione al destino del celebre ma ormai sfortunatissimo teatro


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara


mercoledì, 19 giugno 2019, 23:00

Incapacità a comprendere lo sport professionistico: la critica di Massa città in comune

Incapacità a comprendere lo sport professionistico: la critica di Massa città in comune alle scelte politiche dell’amministrazione Persiani sulla squadra di pallavolo massese Fonteviva


mercoledì, 19 giugno 2019, 12:57

“Deserto il bando dell’amministrazione massese per l’affido della gestione del parco nel Monte di Pasta”: la critica di Left

Il Monte di Pasta, cuore verde al centro della città di Massa, versa in condizioni di profondo degrado e il tentativo fatto dall’amministrazione Persiani di trovare una soluzione al problema, ha avuto un esito fallimentare. A segnalarlo sono Maurizio Bonugli, Andrea Biagioni  e Daniele Terzoni del gruppo Left, laboratorio politico...


prenota questo spazio su la gazzetta di massa e carrara